meeting art istituzionale
Pubblicato il: lun 18 Feb 2019
Print Friendly and PDF

Il Mediterraneo a Roma. L’installazione itinerante approda nel quartiere di Centocelle

decine di mani di cartone invocano aiuto dall'asfalto

‘Mediterraneo’
Immagine dalla pagina facebook del Collettivo ‘Arte Resistente’

Approda anche a Roma l’installazione itinerante ‘Mediterraneo’ che veicola un messaggio di solidarietà ai migranti e mira a ‘invadere’ tutto il Paese.

Dopo Raiano, Teramo, Lecce, Albano Laziale e altre città d’Italia, l’installazione ‘Mediterraneo’ approda anche a Roma e precisamente a Centocelle, quartiere della periferia della Capitale.  Proprio in un giorno cruciale per Matteo Salvini – alla sua politica riguardo il problema dell’immigrazione è sostanzialmente rivolto il messaggio dell’opera- sicuramente preso dalla votazione in corso degli iscritti al M5S che devono pronunciarsi circa l’autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro degli Interni per la vicenda della nave Diciotti.

Il Ministro dunque non è solo il  protagonista assoluto  delle news nei giornali nazionali e internazionali ma anche il  bersaglio preferito dell’arte di strada. L’installazione di Sirante risale a pochi giorni fa. L’ultima di una lunga serie.

Piazza dei Mirti si è dunque idealmente trasformata nel Mediterraneo dove decine di mani di cartone implorano aiuto. Un’immagine semplice che non ha bisogno di molte spiegazioni. Volutamente semplice. L’installazione infatti, è stata studiata dal collettivo ‘Arte Resistente‘ proprio per essere poi replicata da chiunque senta di veicolare il loro messaggio di solidarietà nei confronti dei migranti. Nel loro account Facebook infatti, c’è un video tutorial che spiega come realizzare l’installazione  con pochi materiali e già a Lecce, lo scorso sabato,  un anonimo gruppo di artisti o normali cittadini si è messo all’opera, creando il proprio ‘Mediterraneo’.

'Mediterraneo' Immagine dalla pagina facebook del Collettivo 'Arte Resistente'

‘Mediterraneo’
Immagine dalla pagina facebook del Collettivo ‘Arte Resistente’

Di solito accanto a ogni opera appare un cartello.  In quello di piazza Mirti, pochi versi, ma intensi.

Nell’indifferenza muore la nostra umanità.
Nella paura annega la nostra solidarietà.
Il nostro naufragar c’è dolce in questo mare?

4 (80%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Bertolami Fine Arts
WANNENES | ISTITUZ
Il Ponte | 22 mar
Miart 2019
Artcurial | 27 marzo
Cambi Casa d'Aste
Andrey Esionov