meeting art istituzionale
Pubblicato il: ven 11 Ott 2019
Print Friendly and PDF

ArtVerona 2019, opere e stand da non perdere della fiera aperta oggi IMMAGINI

ArtVerona 2019, Serena Fineschi da Marignana Arte

ArtVerona 2019, Serena Fineschi da Marignana Arte

Un equilibrato, abituale mix fra gallerie attente all’arte del novecento e altre più orientate sull’arte d’oggi e di ricerca, con 150 stand e un evento inaugurale alle Gallerie Mercatali

Centocinquanta gallerie presenti, un grande evento alle Gallerie Mercatali tra installazioni e musica d’avanguardia, incontri dedicati ai collezionisti e iniziative diffuse in varie sedi della città. Sono questi i dati salienti di ArtVerona, la fiera d’arte contemporanea che apre oggi la sua quindicesima edizione.

ArtVerona 2019, Paolo Pretolani con la galleria Massimodeluca

ArtVerona 2019, Paolo Pretolani con la galleria Massimodeluca

Un equilibrato, abituale mix fra gallerie attente all’arte del novecento e altre più orientate sull’arte d’oggi e di ricerca: un primo giro in occasione della preview offre materiale per i palati più “classici”, con una bellissima serie di dipinti di Ennio Morlotti allo stand della galleria Proposte d’arte, e con maestri ormai storicizzati come Piero Dorazio, Achille Perilli, Sol LeWitt, Giulio Turcato, Giorgio de Chirico.

ArtVerona 2019, Attila Szucs da Federico Luger FL Gallery

ArtVerona 2019, Attila Szucs da Federico Luger FL Gallery

“Curioso”, per usare un eufemismo, incontrare un lavoro di Michelangelo Pistoletto che rispolvera i suoi celebri “Specchi” per ritrarre se stesso alle prese con una delle sue moltissime – troppe? – versioni del Terzo Paradiso.

ArtVerona 2019, Luca Pancrazzi da Rizzuto Gallery

ArtVerona 2019, Luca Pancrazzi da Rizzuto Gallery

Non mancano gli spunti di interesse nel padiglione del contemporaneo: dai raffinati dipinti del giovanissimo Paolo Pretolani – che con la galleria Massimodeluca si è aggiudicato uno dei premi della fiera – alle eleganti partiture bic di Serena Fineschi da Marignana Arte, dal potente Luca Pancrazzi da Rizzuto Gallery alla scoperta dell’ungherese Attila Szucs da Federico Luger FL Gallery.

SFOGLIA LA FOTOGALLERY

Forse quest’anno 2019 è proprio la sezione “giovane” a trionfare per qualità rispetto alla sezione “moderni”: per verificare di persona, avete tempo fino a domenica 13 ottobre…

3.2 (63.33%) 12 votes

Autore

- Giornalista, scrittore, critico e curatore di mostre. È nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, da 25 anni lavora per riviste d’arte prima come redattore de Il Giornale dell’Arte, poi come caporedattore delle testate Exibart, poi Artribune, attualmente ArtsLife. Ha curato il volume “Rigando dritto”, raccolta di scritti dell’artista Piero Dorazio, pubblicato nell’aprile 2005 dall’editore Silvia Editrice di Milano. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra “Artsiders”, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Nel 2018 ha curato la mostra “De Prospectiva Pingendi. Nuovi scenari nella pittura italiana”, nelle due sedi di Palazzo del Popolo e Palazzo del Vignola, a Todi, e la mostra “Beverly Pepper tra Todi e il mondo” nel Palazzo del Popolo di Todi. Nel 2019 ha pubblicato il libro “Margherita Sarfatti. Più”, presso Manfredi Edizioni.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Lempertz | 7 dicembre
PANDOLFINI
ARTCURIAL
Wannenes
Il Ponte
Viscontea | 29 nov
Cambi Casa d'Aste