meeting art istituzionale
Pubblicato il: mer 13 Mar 2019
Print Friendly and PDF

Tra Modigliani, Picasso e Matisse. I tesori di una filantropa americana in asta da Christie’s a New York

Drue Heinz

New York. All’interno delle aste primaverili di Impressionist and Modern Art che si terranno da Christie’s a maggio, si aggiunge un’importante collezione, quella di Drue Heinz.

Grande filantropa, forte sostenitrice ed amante della letteratura e dell’arte, fu anche inclusa nei consigli di amministrazione di grandi musei quali il Carnegie di Pittsburgh, la Royal Academy di Londra e il Metropolitan Museum di New York. La sua collezione nacque nei trent’anni di matrimonio con H.J. Heinz II, CEO della H. J. Heinz Company, che durò dal 1953 fino alla sua morte nel 1987. Lo spirito intraprendente e visionario della donna si riflette molto nella sua raccolta d’arte e, per omaggiare il suo costante interesse a sostenere attività meritevoli, i proventi della vendita andranno a sostenere il Hawthornden Literary Retreat ed altri progetti caritatevoli.

Alcuni dei lotti della collezione, inoltre, verranno presentati nelle aste di Post-War and Contemporary e Latin American Art in programma nella sessione primaverile della Grande Mela, mentre ad una parte di arti decorative verrà dedicata una vendita che si terrà a Londra il 4 giugno 2019.

Jessica Fertig, responsabile della Evening Sale di Impressionist and Modern Art di New York, ha commentato: “La collezione della signora Heinz comprende i più importanti artisti dell’epoca moderna: Picasso, Modigliani, Giacometti, Monet, Magritte e Matisse. Da Une terrasse à Grasse di Bonnard, uno degli esempi più raffinati della sua serie di terrazze, al dramma sospeso del Corso de taureaux di Picasso, fino alle dimensioni intime dello studio a matita di Cézanne su cinque bagnanti -legato alla celebre tela esposta a Basilea- o alla quiete di una natura morta di Morandi. In ognuno di questi casi, l’arte riflette una selezione attenta, informata e consapevole. La collezione veniva esposta nelle case dei coniugi Heinz Ed in modo che ad ogni angolo l’occhio cadesse su qualcosa di stimolante e bello.”

HIghlight della vendita sarà sicuramente un ritratto di Amedeo Modigliani, Lunia Czechowska (à la robe noire) datato 1919 (stima: $12-18 milioni): il pittore italiano era innamorato di questa donna, una giovane emigrata polacca sposata con un amico del suo mercante, Léopold Zborowski. Nella tela che Joseph Lanthemann lodò per essere “plein de noblesse, de beauté et de communion”, il portamento serio e la figura femminile rimandano alle linee del Cinquecento italiano -di Parmigianino e Pontormo- che Modigliani amava incorporare nei suoi ritratti, insieme alle influenze africane e al modernismo caratterizzava la sua produzione.

Amedeo Modigliani (1884-1920), Lunia Czechowska (à la robe noire), 1919. Oil on canvas. 36⅜ x 23⅝ in (92.4 x 60 cm). Estimate $12,000,000-18,000,000. Offered in the Impressionist and Modern Art Evening Sale on 13 May at Christie’s in New York

Amedeo Modigliani (1884-1920), Lunia Czechowska (à la robe noire), 1919. Oil on canvas. 36⅜ x 23⅝ in (92.4 x 60 cm). Estimate $12,000,000-18,000,000. Offered in the Impressionist and Modern Art Evening Sale on 13 May at Christie’s in New York

Tra gli altri capolavori una terrazza di Pierre Bonnard del 1912, dal titolo La Terrasse o Une terrasse à Grasse, che stima tra i 6 e i 9 milioni $. Una scena quasi idilliaca sul terrazzo di Villa Antoinette a Grasse, dove, inondata di colori vivaci, vegetazione mediterranea, una figura femminile, Marthe, siede immobile, a rappresentare l’aria di mistero che pervade spesso i dipinti del pittore Post-Impressionista.

Pierre Bonnard (1867-1947), La Terrasse or Une terrasse à Grasse, 1912. Oil on canvas. 49¼ x 52⅞ in (125.3 x 134.4 cm). Estimate: $6,000,000-9,000,000. Offered in the Impressionist and Modern Art Evening Sale in on 13 May at Christie’s in New York

Pierre Bonnard (1867-1947), La Terrasse or Une terrasse à Grasse, 1912. Oil on canvas. 49¼ x 52⅞ in (125.3 x 134.4 cm). Estimate: $6,000,000-9,000,000. Offered in the Impressionist and Modern Art Evening Sale in on 13 May at Christie’s in New York

Tra gli altri importanti pezzi della collezione sono da sottolineare Nu à la fenêtre (stima: $7-10 milioni) -conosciuto anche come Nu nacré- di Henri Matisse, che lo dipinse nel 1929, raffigurando, al centro di un interno illuminato dalla luce del giorno, una donna nuda, un’icona simbolo del suo periodo trascorso a Nizza.

Una corsa dei tori eseguita da Picasso nel 1900, Course de taureaux, stima tra i 4 e i 6 milioni. I colori delicati, nelle tonalità dei verdi e degli arancioni quasi pastello, uniti alla materialità dell’olio sulla tela, catturano appieno l’occhio di chi guarda il quadro, trasportandolo in quel breve ed intenso momento che precede l’entrata dei tori nella corrida.

Henri Matisse (1869-1954), Nu à la fenêtre, 1929. Oil on canvas. 25¾ x 21½ in (65.3 x 54.5 cm). Estimate: $7,000,000-10,000,000. Offered in the Impressionist and Modern Art Evening Sale on 13 May at Christie’s in New York

Henri Matisse (1869-1954), Nu à la fenêtre, 1929. Oil on canvas. 25¾ x 21½ in (65.3 x 54.5 cm). Estimate: $7,000,000-10,000,000. Offered in the Impressionist and Modern Art Evening Sale on 13 May at Christie’s in New York

*Immagine in apertura: A sinistra: Drue Heinz a Pittsburgh nel 1955 | A destra: Amedeo Modigliani, Lunia Czechowska (à la robe noire), 1919. Oil on canvas, $12-18 milioni.

christies.com

5 (100%) 9 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

PANDOLFINI
Cambi |istituzionale
Wannenes
Il Ponte
Bertolami | 10 lug
WopArt 2019