meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 19 Lug 2018
Print Friendly and PDF

Escape game al Rijksmuseum di Amsterdam: risolvi il mistero e salvi l’umanità

escape game, Rijksmuseum

“Escape Game: the secret formula” al Rijksmuseum di Amsterdam

È scesa la notte al Rijksmuseum di Amsterdam quando Bert, il custode del museo, si accorge di non essere solo. Un’ombra sospetta si muove all’interno della biblioteca. Questo basta a insospettire il custode che si lancia all’inseguimento della misteriosa presenza e incappa in un antico manoscritto dell’alchimista Alessandro Cagliostro: una pagina con una formula segreta risulta scomparsa…

Vuoi risolvere l’enigma? Partecipa quest’estate all’escape game progettato dal museo olandese per i suoi visitatori. Un’esperienza unica per esplorare il museo con spirito e occhi diversi. Per ritrovare la formula segreta, che non deve assolutamente finire in mani sbagliate, i giocatori dovranno cercare indizi nascosti tra le 8.747 opere d’arte disseminate all’interno del museo, in massimo due ore di tempo. Il gioco si sviluppa su due livelli: uno destinato alle famiglie, e un secondo per “esperti” che vogliono cogliere la sfida del Rijksmuseum e giocare in compagnia.

Non è la prima volta che il mondo delle escape room si intreccia a quello della cultura. In voga negli ultimi anni, le escape room trasportano i giocatori in una dimensione di fantasia immedesimando i partecipanti nei personaggi interpretati e nelle storie raccontate. Adrenalina, divertimento, concentrazione e coinvolgimento emotivo, i “room escape game” hanno potenziale da vendere. Se da un lato sono in crescita gli escape game a tema storico-culturale, dall’altro troviamo applicati questi giochi al mondo museale, e il Rijksmuseum ne è un esempio non isolato. D’altro canto, i musei sono per eccellenza narratori di storie e gli escape game sono uno strumento alternativo per raccontale in forme immersive.

escape game, Canadian Museum of Nature, Ottawa, Canada

“Escape game: Back to the Fossils” al Canadian Museum of Nature di Ottawa

Al Canadian Museum of Nature di Ottawa, il visitatore può scegliere tra ben due percorsi a tema “escape” tra cui “Back to the Fossils”: il dottor Rex ha inventato una macchina del tempo, ma sfortunatamente ha portato nel presente alcune specie di dinosauri. Tocca a te salvare l’umanità e riportare queste creature alle epoche di appartenenza; il tutto giocando all’interno del museo fuori dall’orario di apertura. Per i veri appassionati di gialli, non poteva mancare un omicidio al museo! Ci troviamo all’Augusta Museum of History in Georgia. Un corpo senza vita è appena stato trovato nella sala del museo dedicata all’era vittoriana. Hai quarantacinque minuti di tempo per raccogliere gli indizi e scovare il killer, una spia del KGB, che sta terrorizzando i cittadini.

Anche in Italia non mancano esempi, come l’escape game sperimentato per qualche mese a Fermo, nelle Marche, all’interno delle Cisterne romane. Il sito ipogeo, con 2.200 metri quadri di struttura, è il luogo ideale per raccontare una storia avvincente e misteriosa con protagonisti alcuni monaci domenicani durante l’Inquisizione; storia ispirata, tra l’altro, a eventi realmente accaduti nel territorio marchigiano. In sessanta minuti i partecipanti dovevano risolvere indovinelli ed enigmi nel sito archeologico sotterraneo.

I room escape game sono un potenziale strumento per stimolare il visitatore a vivere il museo e i luoghi della cultura come spazi aperti e non mummificati dietro teche e divieti. Il museo è un luogo in cui giocare e, perché no, risolvere misteri.

Per maggiori informazioni:

https://www.rijksmuseum.nl/nl/rijksmuseum-escape-game

https://nature.ca/en/plan-your-visit/whats/escape-museum

http://www.augustamuseum.org/MurderAtTheMill

5 (100%) 1 vote

Autore

- Laureata in Storia e Conservazione delle opere d’arte, ha recentemente terminato un master in Digital Heritage. Nel tempo libero insegue notizie su musei, social media e innovazione culturale. Con qualche incursione nel mondo delle startup. Vive tra Roma, Bologna e Brescia.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Il Ponte
Bertolami | 10 sett
Colasanti
Cambi |istituzionale
WopArt 2019
Wannenes