Meeting Art
Pubblicato il: gio 22 Feb 2018
Print Friendly and PDF

La bambola dei record. Venduta negli USA a 333mila dollari: con tutti i suoi segreti…

Un particolare della bambola francese in porcellana opera di Antoine Edmund Rochard

Un particolare della bambola francese in porcellana opera di Antoine Edmund Rochard

Opera da record di Antoine Edmund Rochard, artigiano apprezzato per la rarità delle sue bambole, è stata acquistata da una collezionista per la raccolta del suo futuro museo in Virginia, il Barry Art Museum

Le labbra sono leggermente aperte, inusuale per quell’epoca: e sbirciando attraverso la bocca, si vede un effetto caleidoscopio. E la collana è costituita da 28 gemme Stanhope, ventiquattro delle quali contengono delle microfotografie larghe appena un millimetro, che mostrano immagini di Parigi e della Francia. È piena di segreti, questa bambola francese in porcellana del XIX secolo alta 30 centimetri, che in una vendita avvenuta il mese scorso presso Theriault, una casa d’aste nel Maryland, ha realizzato la cifra record di 333.500 dollari. Fu creata da Antoine Edmund Rochard, artigiano apprezzato per la rarità delle sue bambole, tanto che in tutto il mondo ormai ne restano solo sei o sette simili, assicura il presidente di Theriault, Stuart Holbrook.

Una delle microfotografie nascoste dalla collana della bambola

Una delle microfotografie nascoste dalla collana della bambola

Ad acquistarla da collezionisti privati ​​nel Texas è stata Carolyn Barry, una collezionista di bambole che, insieme al marito Richard, ha fornito i fondi per creare il nuovo Barry Art Museum della Old Dominion University, che aprirà a ottobre. Alle collezioni del futuro museo ha donato anche 81 bambole, ma poi ha deciso che la raccolta doveva includere anche la bambola Rochard. Nelle intenzioni di Jutta-Annette Page, direttrice esecutiva del museo, le bambole saranno esposte cronologicamente accanto a materiali interpretativi e oggetti d’arte ad esse legati.

La bambola francese in porcellana opera di Antoine Edmund Rochard

La bambola francese in porcellana opera di Antoine Edmund Rochard

https://www.odu.edu/life/culture/arts/barry

3.5 (70%) 2 votes

Autore

- Giornalista, scrittore, critico e curatore di mostre. È nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, da 25 anni lavora per riviste d’arte prima come redattore de Il Giornale dell’Arte, poi come caporedattore delle testate Exibart, poi Artribune, attualmente ArtsLife. Ha curato il volume “Rigando dritto”, raccolta di scritti dell’artista Piero Dorazio, pubblicato nell’aprile 2005 dall’editore Silvia Editrice di Milano. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra “Artsiders”, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Nel 2018 ha curato la mostra “De Prospectiva Pingendi. Nuovi scenari nella pittura italiana”, nelle due sedi di Palazzo del Popolo e Palazzo del Vignola, a Todi, e la mostra “Beverly Pepper tra Todi e il mondo” nel Palazzo del Popolo di Todi. Nel 2019 ha pubblicato il libro “Margherita Sarfatti. Più”, presso Manfredi Edizioni.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Cambi |istituzionale
Il Ponte
Maison Bibelot
Wannenes
WopArt 2019
PANDOLFINI
Bertolami Fine Arts
Aste Boetto
Bertolami | 21 mag
Blindarte