meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 16 Gen 2018
Print Friendly and PDF

Norbert Niederkofler in pista per CARE’s 2018

caresbadia2017_santa-croce_alta_diego-artioli_preview

Per la nuova edizione di CARE’s promossa da Norbert Niederkofler, il tema virtuoso sarò il recupero dello spreco da parte soprattutto delle grandi realtà. “Il cambiamento di una piccola realtà è sempre positivo ed è una goccia nell’oceano, ma quando cambia una realtà multinazionale, il cambiamento si avverte più facilmente e CARE’s vuole esserne il primo portavoce” racconta il dott. Paolo Ferretti Mo-Food. Per la nuova edizione, dal 14 al 17 gennaio, le vette dell’alta Badia saranno spettacolo di showcooking, cene e teatro di insegnamenti didattici sulla cucina del futuro. Si allarga ulteriormente il raggio d’azione con la presenza di chef internazionali (ben 39 da 14 nazioni e 4 continenti), all’insegna dell’eticità che unisce tutto il globo.

caresbadia2017_lagazuoi_alta_danieltochterle-124_preview

Tre giorni di appuntamenti nei quali il confronto su sostenibilità̀, cura del territorio, tutela dell’ambiente e soprattutto etica sarà ancora una volta un’interessante opportunità di formazione. Gli hotel di San Cassiano, La Villa e Corvara, saranno la “location diffusa” dell’evento. A coronare il progetto, l’ headquarter della manifestazione, il prestigioso Hotel Rosa Alpina, all’interno del quale si trova il ristorante St. Hubertus, è stato appena insignito del premio “Ristorante sostenibile dell’anno” da Le Guide dell’Espresso 2018. Quindi se nelle scorse edizioni le realtà più piccole come i ristoranti (tra i contributi, la sostenibilità “lavorativa” dello stellato Relæ a Copenaghen o il “chilometro buono” coniato da Corrado Assenza per la sua pasticceria Caffè Sicilia di Noto) erano state le protagoniste dei convegni, la winter edition 2018 di CARE’s sposta il proprio focus su larga scala, con l’obiettivo di mostrare come e perché anche le aziende multinazionali sono impegnate in progetti etici e sostenibili per trovare insieme il modo di cooperare su larga scala.

Valuta

Autore

- Studiando finanza a Verona, passavo gli appunti ai compagni, imprenditori vinicoli della Valpolicella: da lì l'amore per il buon cibo e il bere bene è stato fatale. Non mancavano ville venete dove degustare le amenità del territorio e il mio amore per l'arte e il bello si è sviluppato. Gli eventi enogastronomici e artistici mi appassionavano così tanto che, dopo assidue frequentazioni, ho pensato prima di organizzarli e poi di gestirne gli inviti, con tanto di laurea a sostegno. Certo le PR le ho sempre avute nel sangue... anche se è il brivido della notizia a farmi perdere la testa!


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Colasanti
WopArt 2019
Bertolami | 10 sett
Cambi |istituzionale
Wannenes
Il Ponte