Meeting Art
Pubblicato il: lun 24 Apr 2017
Print Friendly and PDF

Andy Warhol Forever. Dialoghi pop a Firenze

Andy Warhol Forever. Incontro pop tra le opere di Andy Warhol e l’installazione Freedom di Simone D’Auria. Entrambe le produzioni saranno ospiti al Gallery Hotel Art di Firenze dal 27 aprile al 31 dicembre 2017. Un progetto urbanistico-culturale ideato dalla Lugarno Collection.

Andy Warhol, Marilyn, 1981, Gallery Hotel Art Firenze

Andy Warhol, Marilyn, 1981

Le opere iconiche del maestro della Pop art americana e l’installazione Freedom con protagoniste le scocche della Vespa, rivisitate dall’artista milanese, creeranno un dialogo tra l’interno e la facciata esterna dell’albergo fiorentino.

I sedici lavori di Warhol allestiti all’interno del Gallery Hotel Art comprendono due ritratti della serie dedicata a Marilyn Monroe del 1962, contribuendo a creare un’icona che rimarrà nella leggenda. Accanto a essi, si trova una serigrafia del ciclo Ladies and gentlemen, ritratti di gente comune, icone dello spettacolo e modelle come la drag queen del club newyorkese The Gilden Grape.

Andy Warhol, Campbells Soup Dress, 1968, Gallery Hotel Art Firenze

Andy Warhol, Campbells Soup Dress, 1968

Non mancano le celebri lattine della Campbell’s soup, compreso uno dei vestiti Campbell Soup Dress del 1966 in carta cotone ‘usa e getta’. La mostra poi prosegue con opere più particolari, come le riproduzioni di Kiku, il cristianesimo giapponese, il fiore che rappresenta l’imperatore e la casa imperiale nipponica, o la rivisitazione delle nature morte seicentesche, che Warhol nominò Space fruits – Frutta Spaziale.

Andy Warhol, Space Fruit-Cantaloupe I, 1978, Gallery Hotel Art Firenze

Andy Warhol, Space Fruit-Cantaloupe I, 1978

Il percorso infine si chiude con una serie di opere di Steve Kaufman, tra cui tre ritratti di James Dean, uno argentato di Elvis Presley, uno di Marilyn e altri soggetti pop. Sulla facciata dell’hotel fiorentino invece vengono ancorate una serie di 12 Vespa, ciascuna colorata e decorata da D’Auria con la tecnica del Water Transfer Printing, realizzando una livrea in cui la natura è la vera protagonista della scena.

Simone D'Auria, progetto Vespa, Sky cloudly, Gallery Hotel Art Firenze

Simone D’Auria, progetto Vespa, Sky cloudly

L’opera di D’Auria sarà portavoce della bellezza della natura. Ogni scocca, infatti, porterà su di sé e con sé, un particolare habitat, sia esso il deserto, la foresta, l’oceano, le montagne e le colline, il cielo con le nuvole. Un’installazione colorata che grazie alla forza comunicativa di un brand come Vespa, permetterà al visitatore di immergersi in un’atmosfera Pop.

Il progetto di D’Auria si completa nella piazza di Vicolo dell’Oro, con un Selfie corner dove saranno poste tre Vespa statiche, ad altezze differenti, per creare un’interazione col pubblico.

Informazioni utili

Andy Warhol ‘Forever’ – Simone D’Auria ‘Freedom’

27 aprile – 31 dicembre 2017

Gallery Hotel Art, Vicolo dell’oro 5, Firenze

Ingresso libero

www.galleryhotelart.com

5 (100%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

PANDOLFINI
Il Ponte
Lempertz | 7 dicembre
Wannenes
Cambi Casa d'Aste
Bertolami | 19 nov
ARTCURIAL