meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 14 Mar 2019
Print Friendly and PDF

Cercasi Frida disperatamente, un viaggio sulle tracce di Frida Kahlo

Cercasi Frida disperatamente, un viaggio alla scoperta dei luoghi in cui ha preso forma la leggendaria avventura artistica e umana di Frida Kahlo

Le storie sono fatte anche di luoghi. Il libro Cercasi Frida disperatamente (facendo eco a Desperately Seeking Susan, il film cult con Madonna) ricostruisce, attraverso una ricognizione dei luoghi che l’hanno vista protagonista, le vicende di una delle artiste più amate in assoluto dal grande pubblico. Tanto che, qualcuno ha osservato, Frida è ormai la nuova Audrey Hepburn. La sua è diventata una vera e propria eredità culturale, che dal mercato dell’arte ha, man mano, invaso anche la moda, il cinema e la letteratura. Del 2002 il biopic diretto da Julie Taymor con protagonista, nei panni dell’artista, Salma Hayek, innumerevoli poi i libri che l’hanno celebrata: biografie, romanzi e grapich novel – del 2016 Frida Kahlo. Operetta amorale a fumetti di Vanna Vinci.

E con la fama che l’ha travolta l’artista è diventata anche un vero e proprio simbolo del suo paese, il Messico. Anche se (“forse non tutti sanno che”) le sue radici affondano in mondi diversi e lontani tra loro. I nonni paterni erano ungheresi, emigrati in Germania, e suo padre, Wilhelm Kahlo, prima di essere spedito in Mexico studiò all’Università di Norimberga. Nata nel 1907 a Coyoacán, un tranquillo pueblo residenziale ai margini di Città del Messico, battezzata Magdalena Carmen Frida, terzogenita di sei figli, l’artista decise di portare solo il terzo nome, quello tedesco, e mantenne per tutta la vita il cognome da nubile.

«Dipingo autoritratti perché sono quasi sempre sola… Sono il soggetto che conosco meglio».cercasi frida disperatamente

Partendo dai luoghi dell’infanzia di Frida Kahlo, Cercasi Frida disperatamente ci accompagna in un vero e proprio viaggio, con tanto di carte geografiche piene zeppe di dati e informazioni, che parte dalla Casa Azul (dove Frida e nacque e morì, oggi sede del museo a lei intitolato) e ci porta alla scoperta dei luoghi visitati da Frida, sulle tracce delle sue opere e della sua vita avventurosa.
Un itinerario costellato di fatti tragici, come la polio che la colpì da bambina rendendola zoppa all’incidente in bus in cui la colonna vertebrale si spezzò in tre punti, la diedero per spacciata, ma lei non si arrese. Come non si arrese alla depressione, ai tradimenti e all’ostilità di un mondo in profondo cambiamento, ma ancora con spazi troppo esigui per le donne. Ma il viaggio di Frida è anche quello di un’avventura costellata di incontri preziosi: l’amicizia e le feste con Tina Modotti, fotografa e musa dell’avanguardia messicana,  l’incontro e il folle amore con Diego Rivera, la lunga amicizia con il Dr. Eloesser, conosciuto a San Francisco, o – ancora – la relazione con Trockij durante la sua trasferta messicana.

«Non capisco cosa ci trovino nei miei quadri. Perché vogliono che faccia una mostra?»

Frida Kahlo, Le due Frida, 1939

In appendice un atlante segnala anche dove si sono tenute tutte le più importanti mostre e retrospettive dedicata all’artista messicana dal 2000 in poi (tra le più recenti ricordiamo Frida Kahlo: oltre il mito dal Mudec di Milano, con un numero di visitatori da record), mentre un altro ricostruisce la collocazione di alcune delle opere fondamentali che l’hanno resa celebre e riconoscibile in tutto il mondo.
Alcuni dipinti importanti sono in collezioni privati, Madonna – per esempio – ne aveva acquistati quattro prima che le quotazioni salissero alle stelle, riconoscendo precocemente in Frida Kahlo la forza iconica e rivoluzionaria che l’ha resa una leggenda

cercasi frida disperatamente

 

Il viaggio alla scoperta del genio prosegue con Cercasi Frida disperatamente (Ippocampo Edizioni), una guida tascabile che esplora i luoghi e i momenti più importanti della vita di Frida Kahlo. Mappe dettagliate, avvincenti foto d’archivio, citazioni emblematiche e cenni storico-biografici ricostruiscono la traiettoria della sua esistenza, dalla mitica Casa Azul a Coyoacàn, in Messico, a New York, San Francisco e Parigi. Come gli altri titoli della serie, Cercasi Frida disperatamente esamina un’icona della cultura da una prospettiva nuova, gettando luce sulla vita, l’opera e l’eredità di questa icona del novecento.

5 (100%) 4 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Miart 2019
Il Ponte | 22 mar
Bertolami Fine Arts
WANNENES | ISTITUZ
Artcurial | 27 marzo
Cambi Casa d'Aste
Andrey Esionov