Meeting Art
Pubblicato il: gio 09 Ago 2018
Print Friendly and PDF

Marilyn Monroe negli scatti di Cecil Beaton, un racconto privato

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

Marilyn Monroe negli scatti di Cecil Beaton

Cecil Beaton è stato uno dei fotografi più famosi del XX secolo. Durante la sua carriera ha ritratto i grandi di Hollywood, come Elizabeth Taylor e Grace Kelly, e artisti diventati leggende, come Pablo Picasso e Francis Bacon.

Nel 1956 Beaton fotografò la bellissima Marilyn Monroe. Fu la prima e l’unica volta che lavorò con la diva.  Alcune di queste foto si trovano in una nuova edizione del volume di Hugo Vickers “Portraits & Profiles” sul lavoro del fotografo.

Beaton aveva dato appuntamento a Marilyn all’Ambassador Hotel di New York nel febbraio 1956. Da perfetta diva che segue tutti i cliché, si presentò con un’ora e mezza di ritardo.

Il fotografo ha raccontato il loro incontro nelle pagine del suo diario. Aveva annotato come fosse sorpreso, poi disarmato, dalla mancanza di inibizione della donna: “La timidezza iniziale è finita ben presto, l’eccitazione ha avuto la meglio su di lei”

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

Continua a raccontare i suoi ricordi: “Lei si diverte, strilla di gioia, salta sul divano. Si mette un fiore in bocca, aspirando il gambo della margherita come se fosse una sigaretta, è una performance ingenua, improvvisata, vivace e contagiosa”.

Marilyn aveva raggiunto la fama interpretando bionde stupide ma spiritose in film come “A qualcuno piace caldo”, “Gli uomini preferiscono le bionde” e “Quando la moglie è in vacanza”. Beaton, però, aveva riconosciuto subito in lei qualcosa di speciale. Se, probabilmente, erano state le pressioni del suo agente ad aiutarla a trovare il successo, Beaton sosteneva che fosse stata la sua “misteriosa genialità ad averla sostenuta in volo”.

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

 

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

MARILYN MONROE, 1956 BY CECIL BEATON ©THE CECIL BEATON STUDIO ARCHIVE AT SOTHEBY’S

 

 

Sunday Morning Self-Portrait with New York Times by Cecil Beaton, 1937

Sunday Morning Self-Portrait with New York Times by Cecil Beaton, 1937

 

Sfoglia qui l’archivio di Cecil Beaton

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Eberhard
WANNENES
Aste Boetto
Pandolfini
Il Ponte
Gotha
Cambi Casa d'Aste
Artcurial
Il Ponte