Meeting Art
Pubblicato il: mer 18 Lug 2018
Print Friendly and PDF

Artissima 2018: tutte le novità, il programma e i numeri della 25° edizione

Oval, Artissima 2017

Oval, Artissima 2017
Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

L’edizione del 2018 celebrerà il venticinquesimo anniversario della Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea di Torino e presenterà alcune interessanti novità.

Artissima 2018 si prepara a festeggiare il suo venticinquesimo anniversario. La fiera che per una settimana trasforma Torino nella  Capitale dell’arte contemporanea e che ogni anno attrae decine di migliaia di visitatori – collezionisti, professionisti del settore e ovviamente appassionati – inaugurerà giovedì 1 novembre, e aprirà le porte ai suoi visitatori da venerdì 2 a domenica 4 novembre all’OVAL di Torino.

Interni Artissima 2017

Interni Artissima 2017
Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

La direttrice Ilaria Bonacossa – per il secondo anno consecutivo al timone della manifestazione – ha presentato alla stampa tutte le importanti novità dell’edizione del 2018. Un’edizione speciale, come accennato, per il traguardo dei 25 anni incessantemente tesi verso la sperimentazione e di supporto agli artisti emergenti, seppur sempre nell’ambito di una coerenza e una riconoscibilità tra le più importanti a livello internazionale. Il fil rouge della venticinquesima edizione sarà  dunque “il tempo” (Time is on our side – Il tempo è dalla nostra parte) inteso non come statica cristallizzazione del ricordo e della celebrazione, ma proposto come flusso dinamico: l’edizione del 2018 non intende infatti fermarsi solo alle doverose celebrazioni e anche quest’anno i metterà in gioco tutte le proprie risorse per  sperimentare nuovi linguaggi e diversi approcci, anche in contraddizione tra loro. Del resto Torino ha con il tempo un rapporto speciale, sospesa com’è tra passato e futuro.

“Amo Artissima perché ogni anno offre uno spaccato globale sulla contemporaneità portando gli amanti dell’arte in uno spazio/tempo inaspettato, sospeso al di fuori della quotidianità, in cui le opere sanno trasformare la nostra visione del mondo […] Una fiera che ha sempre lavorato sul ‘sistema Torino’ con l’idea che Artissima potenzia la città e in quella settimana venire a Torino offre a tutti  la possibilità di godere di importanti mostre delle istituzioni della città” ha affermato la direttrice Bonacossa.

Ritratto della direttrice di Artissima Ilaria Bonacossa

Ilaria Bonacossa.
Foto: Silvia Pastore

I NUMERI

Come biglietto da visita della nuova edizione, la direttrice ha elencato alcuni dati significativi :

189 gallerie -il numero è stato ridotto rispetto allo scorso anno  per offrire alle gallerie  e ai collezionisti una esperienza migliore e di maggiore qualità – provenienti da 35 paesi (la percentuale degli espositori stranieri è del 60%);

20.000 MQ di esposizione;

8 sezioni di cui 4 curate da board di curatori e direttori di musei internazionali ( Artissima è stata una delle prime fiere internazionali a introdurre le sezioni curate) ;

–  7 premi assegnati in fiera ;

oltre 50 curatori e direttori di museo nelle giurie e iniziative speciali;

i 52.000 visitatori del 2017

Oval, Artissima 2017 Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

Oval, Artissima 2017
Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

LE NOVITA’

Prima di eseminare più dettagliatamente le sezioni e i premi assegnati in fiera ecco una  preview delle novità di quest’anno :

La nuova sezione SOUND dedicata alle indagini sonore contemporanee e allestita presso le OGR (Officine Grandi Riparazioni di Torino) sulla quale la direttrice sembra puntare molto:  “Quest’anno lanciamo una nuova sfida. L’idea non era solo celebrarsi, guardare indietro, ma anche guardare  avanti e quindi ci siamo messi in discussione con questa nuova sezione attraverso 15 progetti monografici. Sarà una spettacolare esperienza immersiva”.

Artissima Experimental Academy, una scuola temporanea sperimentale in collaborazione con COMBO, che vive anche oltre i 4 giorni della manifestazione e presenta una serie di incontri e appuntamenti per professionisti del settore artistico. Il primo progetto, DAF, si concretizzerà in fiera con esperti di robotica, di musica elettronica, di   rapporti tra il corpo umano, il suono e lo spazio che lavoreranno con 25 studenti per creare una performance collettiva per tutto il pubblico della fiera.

The EDIT Dinner Prize, un nuovo premio che si aggiunge ai sei riconoscimenti assegnati in fiera, nato dalla collaborazione tra Artissima e EDIT (polo gastronomico torinese). Il premio, assegnato da una giuria con competenze artistiche e di food innovation ad un artista rappresentato in fiera, si concretizza in un riconoscimento in denaro e nella produzione e direzione artistica di una cena da realizzare presso EDIT in occasione dell’edizione 2019 della fiera;

New Entries Fair Fund powered by Professional Trust Company, un nuovo fondo triennale nato per sostenere le gallerie candidate alla sezione New Entries : “L’idea è stata quella di offrire un premio a 3 giovani gallerie la cui partecipazione ad Artissima viene sostenuta da questo fondo. Questo progetto nasce dall’idea che per le gallerie giovani è una scommessa – e soprattutto un costo – importante fare una fiera e che se vogliamo davvero sostenere le gallerie del futuro dobbiamo offrire simili soluzioni per farle crescere”.

tre persone osservano un dipinto ad Artissima

Artissima 2017
Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

Artissima Stories, il momento celebrativo dei 25 anni d’arte della fiera : ” 25 persone che hanno fatto la storia di Artissima saranno intervistate da altrettanti curatori e critici. Sarà un progetto che vivrà sul digitale con alcune interviste video e altre con testi e fotografie. Queste saranno condivise sui nostri canali social da settembre così ci sarà  il modo di ricordare la storia di Artissima e prepararsi a questo compleanno” ha spiegato la direttrice.

 – Un nuovo membro nel comitato di selezione – Alessandro Pasotti – e giovani curatori internazionali per le sezioni curate.

Novità digitali : la piattaforma digitale  – già implementata nel 2017 – potenzierà le aree online dedicate agli espositori e ai collezionisti in modo che possano aggiornarle ogni volta che lo riterranno opportuno e per far vivere la fiera 365 giorni l’anno.

Novità anche nella veste grafica della fiera: “ Ci siamo staccati da un’immagine molto ‘pulita’ e grafica per avere un’immagine più fotografica e anche pop.Le toppe che vengono messe sulle giacche rappresentano l’idea di portarsi la storia addosso”.

Giacca con toppe metafora della HALL OF FAME_Artissima 2018

HALL OF FAME_Artissima 2018

LE SEZIONI

Quattro sono selezionate dal comitato delle gallerie della fiera :

Main Section, con le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale;

New Entries, riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale;

Dialogue, dove le opere di due o tre artisti vengono messe in stretta relazione tra loro;

Art Editions & Multiples, ospita gallerie specializzate in edizioni e multipli di artisti nella prossima edizione si aprirà ai project space e agli spazi no profit;

Due persone osservano le opere di Artissima 2017

Artissima 2017
Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

Quattro sono le sezioni curate da board di curatori e direttori di musei internazionali :

 – Present Future, dedicata ai talenti emergenti. Al progetto considerato più innovativo sarà assegnato il Premio illy Present Future da una giuria internazionale.

Back to the Future è una sezione dedicata ai pionieri dell’arte contemporanea. Artissima è stata una delle prime fiere internazionali a capire l’importanza di dedicare una sezione del genere anche riguardo la valorizzazione di artisti sottovalutati da pubblico e critica. Il Premio Sardi per l’Arte premia la galleria con il progetto più interessante in termini di rilevanza storica.

Disegni è giunta alla seconda edizione, infatti è stata una delle principali novità della ventiquattresima edizione della fiera. Il riconoscimento ‘Refresh Premio Irinox’ verrà assegnato da una giuria internazionale all’artista che attraverso il disegno sappia “reinventare conservando”.

Sound, la sezione novità di quest’anno (ne abbiamo parlato all’inizio dell’articolo). Da quest’anno, l’OGR Award – la seconda edizione del premio istituito per Artissima dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT – è finalizzato all’acquisizione di un’opera selezionata tra i lavori della nuova sezione Sound da destinare alle OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino.

Due ragazze osservano un quadro ad Artissima 2017

Artissima 2017
Foto : Perottino, Alfero, Bottallo, Formica

Informazioni 

Apertura al pubblico: 2-3-4 novembre 2018 – OVAL Lingotto Fiere | via Giacomo Mattè Trucco, 70 – Torino
ore 12.00-20.00

Biglietti:
Intero: € 18,00
Ridotto: € 13,00 *
Abbonamento 3 giorni: € 36,00
* Ragazzi 12-18 anni. Over 65. Studenti universitari su presentazione del
libretto universitario. Militari in divisa. Ingresso gratuito per i disabili con
accompagnatore.

www.artissima.it
info@artissima.it
Facebook |Twitter | Instagram | Pinterest | Youtube: Artissima Fair
#artissima #artissima25 #artissima2018 #timeisonourside

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Stefania Sabatino ha detto:

    Gentilissimi gradirei sapere se per i docenti o i giornalisti con tesserino ci sono riduzioni sull’ingresso

    Grazie
    Stefania Sabatino

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

WANNENES
Cambi Casa d'Aste
Gotha
Artcurial
Il Ponte
Il Ponte
Pandolfini
Aste Boetto
Eberhard