meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 24 Feb 2018
Print Friendly and PDF

Il Degas in autobus. Clamoroso ritrovamento di un’opera rubata in Francia nel 2009

La polizia francese mostra Les Choristes, il dipinto di Edgar Degas ritrovato su un autobus

La polizia francese mostra Les Choristes, il dipinto di Edgar Degas ritrovato su un autobus

Les Choristes, pastello realizzato da Edgar Degas nel 1877 valutato 800mila euro, è stato rinvenuto nel vano bagagli di un autobus fermato per un controllo in una stazione di servizio autostradale nei dintorni di Parigi

Sono felice per la riscoperta di una preziosa opera appartenente alle collezioni nazionali, la cui scomparsa rappresentava una grande perdita per l’eredità impressionista francese“. Così il Ministro francese della Cultura Françoise Nyssen ha commentato a caldo la notizia del rocambolesco ritrovamento di Les Choristes, un dipinto di Edgar Degas di proprietà del Musée d’Orsay scomparso dopo essere stato rubato nel 2009 a Marsiglia. Rocambolesco perché? Perché i funzionari doganali transalpini l’hanno rinvenuto nel vano bagagli di un autobus fermato per un controllo in una stazione di servizio autostradale nei dintorni di Parigi.

Les Choristes, il dipinto di Edgar Degas ritrovato in Francia

Les Choristes, il dipinto di Edgar Degas ritrovato in Francia

L’opera, di piccole dimensioni, 32 per 27 centimetri, era all’interno di una valigia di cui al momento non è stato rintracciato il proprietario. Si tratta di un pastello datato 1877, scomparso il 31 dicembre del 2009 dal Musée Cantini di Marsiglia, a cui era stato prestato dall’istituzione parigina, il cui valore di mercato – malgrado le piccole dimensioni – supera gli 800mila euro. Esultano i funzionari del Musée d’Orsay, dove proprio questa settimana si conclude una grande mostra per il centenario della morte di Degas.

http://www.musee-orsay.fr

4 (80%) 2 votes

Autore

- Giornalista, scrittore, critico e curatore di mostre. È nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, da 25 anni lavora per riviste d’arte prima come redattore de Il Giornale dell’Arte, poi come caporedattore delle testate Exibart, poi Artribune, attualmente ArtsLife. Ha curato il volume “Rigando dritto”, raccolta di scritti dell’artista Piero Dorazio, pubblicato nell’aprile 2005 dall’editore Silvia Editrice di Milano. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra “Artsiders”, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Nel 2018 ha curato la mostra “De Prospectiva Pingendi. Nuovi scenari nella pittura italiana”, nelle due sedi di Palazzo del Popolo e Palazzo del Vignola, a Todi, e la mostra “Beverly Pepper tra Todi e il mondo” nel Palazzo del Popolo di Todi. Nel 2019 ha pubblicato il libro “Margherita Sarfatti. Più”, presso Manfredi Edizioni.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Cambi Casa d'Aste
Miart 2019
Andrey Esionov
Il Ponte | 22 mar
Bertolami Fine Arts
WANNENES | ISTITUZ
Artcurial | 27 marzo