Meeting Art
Pubblicato il: mer 22 nov 2017
Stampa/PDF/Email

Residui: tra natura e cemento. Le opere di Ciredz a Roma

Volume 4, Ciredz Sculpture, installation for Viavai Project Italy 2016, ®Matteo Bandiello

Volume 4, Ciredz Sculpture, installation for Viavai Project Italy 2016, ®Matteo Bandiello

Una parete tinta dei colori del mare tra i verdi paesaggi portoghesi e un punto nero all’orizzonte delle spiagge italiane. La mostra “Residui” dell’artista Ciredz, a partire dal 25 novembre 2017 alla Galleria Varsi di Roma, esprime il risultato dell’indagine estetica condotta sulla relazione complessa tra la natura e l’uomo.

Blue moment, Ciredz for Upeart Lahti Finland 2017, @Markus Hanninen

Blue moment, Ciredz for Upeart Lahti Finland 2017, @Markus Hanninen

Nella mostra personale a cura di Chiara Pietropaoli, l’artista sardo rielabora graficamente gli elementi naturali attraverso forme geometriche nelle sculture, in disegni e nelle serigrafie. Con le sue pitture Ciredz restituisce una riflessione che nasce dalla relazione simbolica tra le opere e gli ambienti in cui esse si iscrivono.

EPHEMERAL VOLUME 3, Ciredz for WalkTalk 2017, Azores Islands Portugal 2017, ®Antonio Araujo

EPHEMERAL VOLUME 3, Ciredz for WalkTalk 2017, Azores Islands Portugal 2017, ®Antonio Araujo

Ciò che più ispira e affascina Ciredz è la presenza della natura “organizzata” all’interno dello spazio urbano: viali alberati, aiuole, giardini delimitati da siepi allineate. L’azione dell’artista è quella di “imporre” tridimensionalità ad ambienti caratterizzati da spazi finiti bidimensionali: dalle facciate delle case alle pareti di edifici abbandonati. Ma anche all’interno di strutture industriali, fino ad arrivare a luoghi immersi nella natura.

Volume 2, Sculpture installation, Ciredz, 2016

Volume 2, Sculpture installation, Ciredz, 2016

Riferimento centrale nella sua ricerca artistica è il “Terzo Paesaggio”, termine coniato nel 2003 da Gilles Clément, paesaggista e scrittore, in cui Ciredz ritrova il concetto di “spazi indecisi”, non oggetto di una pianificazione e dell’attività dell’uomo, accomunati dall’essere un “rifugio per la diversità” biologica.

Le opere in mostra sono il frutto della residenza di Ciredz presso gli studi della Factory dell’Ex Dogana di Roma, polo culturale nel quartiere San Lorenzo, che a sua volta ha dato vita all’installazione realizzata site-specific negli spazi dell’Ex Dogana da parte dell’artista.

«La terra e il cemento sono per me due materiali simbolo del nostro soggiorno sul pianeta» spiega Ciredz.

Informazioni utili

RESIDUI

Mostra personale di Ciredz
a cura di Chiara Pietropaoli
Partners: Ex Dogana, Birra del Borgo, Blind Eye Factory, T.A.U., 56Fili

Galleria Varsi – Via di Grotta Pinta 38, Roma
24 novembre al 5 gennaio 2018

Opening: 24 novembre dalle ore 18.30 alle 21
da martedì a sabato dalle ore 12 alle 20, domenica dalle ore 15 alle 20, lunedì chiuso
Ingresso libero
info@galleriavarsi.it | www.galleriavarsi.it | 06 68309410

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

Brafa
Eberhard
modenantiquaria
IL PONTE
ARTEFIERA 2018 300x450
Il Ponte
Maison Bibelot