Meeting Art
Pubblicato il: ven 10 Nov 2017
Print Friendly and PDF

Notre-Dame de Paris di Roland Petit al Carlo Felice di Genova

%d0%be%d0%b1%d1%89%d0%b5%d0%b51_dsc5519

Genova si prepara ad avere sul palcoscenico del Teatro Carlo Felice uno dei balletti più importanti del XX secolo: Notre dame de Paris di Roland Petit.

Un capolavoro unico che dopo quasi cinquant’anni dalla sua realizzazione, è ancora un soffio d’aria fresca. La Compagnia di danza che eseguirà la coreografia di Petit ripresa da Luigi Bonino è quella dell’ Opera di Astana e quella di Genova sarà l’unica tappa della tournée internazionale del balletto prodotto dal teatro Kazakho e questo grazie ad una collaborazione tra Genova e Astana, e quindi tra Liguria e Kazakhstan, unite nel segno della Musica.

«E’ un evento straordinario – ha detto in conferenza stampa il sovrintendente del Carlo Felice Maurizio Roi – che conferma un rapporto costante che si sostanzia in diverse occasioni. La collaborazione con il teatro di Astana ci ha portato un bel regalo concedendo a Genova l’esibizione del loro corpo di ballo in uno spettacolo grandioso come Notre dame de Paris. Un’opportunità unica che possiamo offrire al pubblico per condividere un’amicizia importante che si sta sempre più consolidando».

Un progetto che il Teatro Carlo Felice sta proseguendo con importanti risultati, pensiamo infatti alle importanti trasferte del teatro genovese in Kazakhstan e in Oman. Ed è proprio la trasferta di settembre in Oman, alla Royal Opera House di Muscat, dove è andato in scena il Lago dei Cigni, danzato dal corpo di ballo del Teatro di Astana ed accompagnato dall’orchestra del Teatro Carlo Felice, ad aver creato questa opportunità.

opera-di-astana-notre-dame-de-paris
Notre-Dame de Paris è una coreografia del 1965 creata da Petit per l’Opéra di Parigi e che si ispira al romanzo di Victor Hugo. Il balletto sintetizza perfettamente l’idea di spettacolo del coreografo francese: una creazione totale di danza, scene, costumi, musica, teatralità. Petit per l’attuazione del suo lavoro si è avvalso di grandi collaboratori come Maurice Jarre per la musica, René Allio per le scenografie e Yves Saint-Laurent per i costumi, che coi loro colori squillanti alleggeriscono la cupezza del romanzo di Hugo.
Coprodotto dal Teatro dell’Opera di Astana e Les Ballets Roland Petit Foundation, lo spettacolo sancisce ancor di più la collaborazione artistica tra il Carlo Felice e l’Opera di Astana, ulteriormente consolidata grazie anche alla partecipazione delle istituzioni regionali della Liguria, con l’assessore Ilaria Cavo, presente a Muscat lo scorso settembre.

«Ospitare questa produzione di Notre-Dame de Paris – ha aggiunto il Sovrintendente Maurizio Roi – risponde al preciso intento di aprire sempre di più il Teatro, proponendo alla città un balletto di alto livello artistico e di grande appeal pur mantenendo i biglietti a prezzo estremamente vantaggioso, in particolare per i giovani, ai quali il Teatro sta dedicando uno spazio sempre maggiore».

Il direttore artistico del Carlo Felice Giuseppe Acquaviva ha sottolineato anche che è la prima volta che l’orchestra del teatro genovese affronterà la partitura di Maurice Jarre e che sei elementi del’Opera di Astana integreranno la nostra orchestra. Notre-Dame de Paris è un grande titolo di danza che è stato scelto assieme ad Altynai Asylmuratova, direttrice del Balletto, convenendo con Acquaviva che fosse una proposta di assoluto interesse per il pubblico del Carlo Felice.

schermata-2017-11-10-alle-12-09-24

Lo spettacolo andrà in scena giovedi 23 novembre alle 20.30 con replica venerdì 24 alle 15.30 e alle 20.30 .

www.carlofelicegenova.it

5 (100%) 1 vote

Autore

- Nata a Genova, assieme agli studi classici intraprende quelli della danza. Dopo la Laurea in Giurisprudenza, nel 2001 consegue il diploma in” Regia teatrale” presso l’Accademia Naz. Di Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. É stata assistente alla regia di importanti registi teatrali tra cui Gabriele Lavia e Mario Missiroli. Iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dal 2005 al 2013 ha lavorato per IL GIORNALE (critico di teatro e danza) e collaborato con le riviste SIPARIO, TUTTO DANZA. Dal 2014 al 2017 è stata redattore cultura/spettacolo LIGURIA NOTIZIE. Ha insegnato all’Università degli Studi di Genova – DAMS – Polo Imperia. Ha pubblicato due libri, INCONTRI davanti e dietro la quinte (Premio letterario “La mia storia 2014″) e “Stelle della danza sotto il cielo di Nervi” ed. Cordero, 2017. LA sua commedia “Un tavolo per quattro” ha vinto il 2° Premio Efesto Città di Catania Edizione 2016 – Sezione Teatro


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Artcurial
Gotha
Eberhard
Aste Boetto
Il Ponte
Colasanti Casa d'Aste
Pandolfini
Il Ponte
WANNENES
Cambi Casa d'Aste