Meeting Art
Pubblicato il: gio 14 set 2017
Stampa/PDF/Email

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica al Museo della Figurina

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di ModenaL’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica dal 1920 al 1940. Una mostra al Museo della Figurina di Modena, dal 15 settembre.

Dal 15 settembre 2017, nell’ambito del Festiva Filosofia 2017, il Museo della Figurina di Modena ospita una mostra sui capolavori tascabili dell’Art Déco: L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 

>> La mostra, cura di Giacomo Lanzilotta, approfondisce una forma d’arte molto diffusa nell’intervallo tra la due guerre mondiali, i calendari da tasca.

I cosiddetti ‘calendarietti del barbiere’ saranno in mostra insieme a prodotti affini a quel mondo – réclame, etichette, confezioni di profumi, cosmetici e oggetti rari come un curioso apparecchio spruzza-profumo a monete degli anni Trenta – in un percorso espositivo suddiviso per illustratori e tematiche: dalla profumeria alla seduzione fino al fascino dell’oriente, passando per letteratura e spettacolo.
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena

Nella prima metà del ‘900, i calendarietti condividono con le figurine il piccolo formato, le tecniche di stampa, la serialità, la vocazione a diventare oggetti da collezione e, soprattutto, il fatto di veicolare messaggi pubblicitari – funzione che in seguito le figurine perderanno.

Specchio dei gusti, delle tecniche pubblicitarie e dei consumi del secolo scorso, i calendarietti rappresentano documenti preziosi anche dal punto di vista della storia della grafica e più in generale dell’arte, poiché frequentemente disegnati e firmati da artisti famosi, altra cosa che li distingue dalle figurine, i cui autori sono spessissimo ignoti. Questo tipo di “cimeli” sono inoltre un interessante catalogo che ben illustrano l’evoluzione del gusto in quegli anni.

>> SFOGLIA LA GALLERY

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena

Accompagna la mostra il catalogo L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 –Franco Cosimo Panini– con testi del curatore Giacomo Lanzilotta e di Maurizio De Paoli.
La mostra prosegue fino al 18 febbraio 2018.

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

Aste Boetto
Eberhard
Bertolami Fine Arts
Il Ponte
Pandolfini
Maison Bibelot
Artcurial
biennale milano
Wannenes