Meeting Art
Pubblicato il: mer 17 mag 2017
Stampa/PDF/Email

Da Wildt a Uncini: l’asta di arte moderna e contemporanea di Bertolami Fine Arts

Venerdì 19 maggio si apre la preview dei lotti dell’asta primaverile di arte moderna e contemporanea e arti decorative del ‘900 di Bertolami Fine Arts. L’asta sarà battuta il 24 maggioa Palazzo Caetani Lovatelli, la sede romana di BFA.

6.Lotto 331  SHŌZŌ SHIMAMOTO (Osaka, 1928-3013) MAGIB34, 2008 Bottle crash: colori acrilici e cocci di vetro su ritaglio di polietilene, 90x60 cm € 25.000/28.000

Lotto 331
SHŌZŌ SHIMAMOTO
(Osaka, 1928-3013)
MAGIB34, 2008
Bottle crash: colori acrilici e cocci di vetro su ritaglio di polietilene, 90×60 cm
€ 25.000/28.000

Le esposizioni di opere d’arte che precedono una vendita all’asta vanno visitate e esplorate con curiosità, non solo in vista di un acquisto, ma per imparare, perché quei poliedrici insiemi di pezzi raccolti inseguendo una logica di mercato offrono occasioni di raffronto e spunti di riflessione a volte molto più interessanti di quelli indotti da certe deboli mostre di approfondimento culturale.

ADOLFO WILDT

Lotto268
ADOLFO WILDT
(Milano 1868 – 1931)
Figura sdraiata, 1913
Inchiostro su carta intelata, 49,5×168,5 cm
€ 20.000/25.000

Un occhio attento non si farà ad esempio sfuggire, nell’asta di Bertolami Fine Arts, il temerario raffronto tra Adolfo Wildt e Giuseppe Uncini, due grandi protagonisti della scultura italiana del ‘900 e, al contempo, due mondi apparentemente estranei. Artista originale e di ostica catalogazione, Wildt firma un grande studio di figura sdraiata (Lotto 268 – € 20.000/25.000). La puntinatura per lo spolvero su marmo lungo i sinuosi profili del disegno rivela che ci troviamo di fronte al cartone preparatorio per un bassorilievo. Se l’opera fosse stata realizzata, sarebbe divenuta uno di quei marmi lucidi e raffinati, inconfondibili e attraenti,ostentatamente eretici verso i dettami del modernismo eppure modernissimi che hanno fatto di Wildt un artista celebre e amato quanto poco compreso. Al simbolismo eccentrico e prezioso dell’opera di Wildt si oppone il razionalismo di Giuseppe Uncini, l’artista faberche con ferro e cemento costruisce l’arte. Spazi di ferro n.35 (Lotto 329 – € 18.000/25.000)fa parte di una serie che, negli anni ’80, approfondisce la ricerca avviata con i Cementiarmati introducendo l’idea del movimento attraverso una trama di  reticoli di ferro che invadono lo spazio compreso tra due solidi di cemento.

GIUSEPPE UNCINI

Lotto 329
GIUSEPPE UNCINI
(Fabriano, 1929 – Trevi, 2008)
Spazi di ferro n.35, 1989
Scultura in ferro e cemento, 100x41x23 cm
€ 18.000/25.000

L’esposizione di un’asta ci permette di vedere dal vivo le opere di artisti famosi e richiesti dal mercato, magari anche dal mercato internazionale, come nel caso di Mimmo Rotella, presente con un olio su tela (Lotto 316) valutato 13.500/14.500 euro, ma anche di incontrare artisti rari, poco noti al grande pubblico e però ricercatissimi da un collezionismo colto e di nicchia. Highlight della sezione dedicata alle arti decorative del ‘900 è, ad esempio, un Vaso con fanciulle danzanti di Domenico Baccarini (Lotto 89 – € 2.500/3.000),scultore e pittore faentino che praticò secondariamente anche il linguaggio della ceramica. Artista di culto del Primo Novecento romagnolo, Baccarini fa parte di quella particolare razza di intellettuali cui la morte precoce non impedisce di lasciare un’impronta indelebile del loro passaggio. Il vaso in vendita, realizzato negli anni ‘20 dalla fabbrica faentina Zoli, è la prova sicura del ricordo vivissimo che di lui si conservava a più di dieci anni dalla sua scomparsa. Il modello è del 1903, il periodo dell’amore di Baccarini per Bitta, una parentesi di insolita felicità testimoniata dalla produzione di ceramiche policrome centrate sulla figura femminile e sulla bellezza della natura.

MIMMO ROTELLA

Lotto 316
MIMMO ROTELLA
(Catanzaro, 1918 – Milano, 2006)
Senza titolo
Olio su tela, 69,5×99,5 cm
€ 13.500×14.500

DOMENICO BACCARINI

Lotto 89
DOMENICO BACCARINI
Faenza 1882-1907
Vaso con fanciulle danzanti, anni ’20 (da un modello del 1903)
Ceramica dipinta, h 33 cm
Marchio sotto la base FAENZA ZOLI
€ 2.500/3.000

Eccentrica e affascinante anche la figura di Elisabeth Chaplin, una delle maggiori pittrici europee del ‘900. Portano la sua firma tre bellissimi studi preparatori realizzati negli anni 20-30 (Lotto 255 – € 5.500/6.500), quando, beniamina dei critici più temuti del suo tempo, ottiene la committenza di vasti cicli a soggetto mitologico e allegorico destinati a edifici civili e religiosi per i quali proponeforme che risentono della tendenza, dominante in Europa, del ritorno all’ordine.

 

5.Lotto 255 ELISABETH CHAPLIN (Fontainebleau, 1890 – Firenze, 1982) Figura femminile con flauto traverso Tempera e matita su tela, 60,5x81,5 cm  Allegoria Cortot, Anni ’20-‘30 Tempera e matita su tela, 65x81 cm Musique, Anni ’20-‘30 Tempera e matita su tela, 60,5x81,5 cm   € 5.500 /6.500

Lotto 255
ELISABETH CHAPLIN
(Fontainebleau, 1890 – Firenze, 1982)
Figura femminile con flauto traverso
Tempera e matita su tela, 60,5×81,5 cm
Allegoria Cortot, Anni ’20-‘30
Tempera e matita su tela, 65×81 cm
Musique, Anni ’20-‘30
Tempera e matita su tela, 60,5×81,5 cm
€ 5.500 /6.500

Luci accese anche sulle opere di importanti personalità di raccordo tra arte orientale e modernità artistica occidentale. Shōzō Shimamoto, grande protagonista della ricerca artistica giapponese del dopoguerra, firma MAGIB34 (Lotto 331 – € 25.000/28.000), opera realizzata nel 2008 durante una performance consistente nel lancio su pannelli di polietilene di bottiglie e bicchieri di vetro contenenti pigmenti colorati. È invece di Hsiao Chin, da molti considerato uno dei più grandi artisti cinesi viventi, Nirvana. Il cuore vuoto (Lotto 313 – € 19.000/25.000). Nei suoi sessant’anni di ricerca intorno al linguaggio dell’astrazione, il pittore di Shanghai naturalizzato milanese è riuscitoa rinnovarsi con costante freschezza. L’inchiostro su tela proposto da BFAè un esempio della sua produzione degli anni ’70.

HSIAO CHIN

7. Lotto 313
HSIAO CHIN
(Shanghai, 1935)
Nirvana – Il cuore vuoto, 1978
Inchiostro su tela, 250×250 cm
€ 19.000/25.000

Nella selezione di vetri e ceramiche qualche leggerissimo soffiato di Vittorio Zecchin, il geniale designer che introduce il vetro di Murano in un clima di elegante modernità,  e due bellissimi pezzi di Helen Konig: il lotto 50, una lampada-scultura del 1935 valutata € 3.500/4.000 e il lotto 91, Nella, una piccola scultura in ceramica del 1932 (€ 3.500/4.500). Il nome di Helen Konig è di centrale importanza nella storia delle arti decorative del ‘900 per aver inventato, con il marito Enrico Scavini,l’inconfondibile stile Lenci, un successo esplosivo e di risonanza internazionale grazie alle peculiarità ben rappresentate dai dalle due ceramiche in asta: gusto moderno, accurata esecuzione, soggetti semplici e giocosi.

VITTORIO ZECCHIN

8. Lotto 87
VITTORIO ZECCHIN
Murano 1878-1947
Grande piatto in vetro blu con supporto in ferro battuto lavorato a motivi vegetali, anni ‘20
Cappellin – Venini.
Vetro e ferro battuto 9,3×47,5 cm (piatto), h 14,3 (con il supporto)
Il supporto forse realizzato su disegno di Alberto Gerardi.
€ 1.800/2.000

 

HELEN KONIG SCAVINI - LENCI

Lotto 91
HELEN KONIG SCAVINI – LENCI
Torino 1886-1974
Nella, 1932
Scultura in ceramica, 24x13x19 cm
Sotto la base: LENCI – MADE IN ITALY E TORINO – 17.7.32
€ 3.500/4.500

HELEN KONIG SCAVINI - LENCI

Lotto 50
HELEN KONIG SCAVINI – LENCI
Torino 1886-1974
Usignolo e chitarra, 1935
Lampada
Scultura in terracotta maiolicata
h. 52,2 cm
Marchio e data sotto la base: LENCI, XI.I.935

 

 

ASTA 33 –  Bertolami Fine Arts

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA E ARTI DECORATIVE DEL ‘900

Mercoledì 24 maggio 2017 dalle ore 15,30

Esposizione:
19 maggio ore 16.00/21.00
20, 21, 22, 23 maggio ore 10.00/19.00

Palazzo CaetaniLovatelli
Piazza Lovatelli, 1 – Roma

Catalogo on line su:
www.bertolamifinearts.com

Info:
Tel. +39 06 32609795 – 06 3218464

e-mail: info@bertolamifinearts.com

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

TAJAN May-Juin 2017 Design
Wannenes
Bertolami
Maison Bibelot
Aste Boetto
Finarte
Il Ponte
Pandolfini Casa d'Aste