Meeting Art
Pubblicato il: mar 11 apr 2017
Stampa/PDF/Email

La musica dei Ricordi. Concerti alla Braidense di Milano

Sono tre i concerti in calendario per il mese di aprile (mercoledì 12, 19 e 26) per il ciclo La musica dei Ricordi nella Sala Maria Teresa della Biblioteca Braidense di Milano (Ingresso libero fino a esaurimento posti). L’Archivio Storico Ricordi desidera far riscoprire, attraverso l’ascolto, le rarità musicali che custodisce. 

Archivio Storico Ricordi

I Capricci per violino di Niccolò Paganini, pagina autografa, 1816
Archivio Storico Ricordi

Gli appuntamenti, curati dal pianista Sandro Ivo Bartoli che li ha ideati dopo essersi esibito alla Library of Congress di Washington, coinvolgono il pianista Luca Ciammarughi e il violinista Marco Fornaciari.

Dopo il progetto “Puccini a Bayreuth” insieme alla Fondazione Festival Pucciniano, la collaborazione tra Bartoli e l’Archivio Ricordi prosegue dunque con questa rassegna che propone musiche di Paganini, Bazzini, Fumagalli, Busoni, ma anche lavori di Schumann, Brahms, Verdi, l’opera omnia pianistica di Giacomo Puccini, oltre ad una rara esecuzione della Sonata in si minore per violino e pianoforte di Ottorino Respighi, un importante lavoro che Ricordi pubblicò nel 1917.

«Ci sono sottili collegamenti fra un’opera e l’altra – spiega Bartoli – a testimoniare la continuità storica dell’operato di Casa Ricordi. Marco Fornaciari farà ascoltare una selezione dai ‘Capricci’ di Paganini e i ‘Tre Pezzi in forma di Sonata’ di Antonio Bazzini; questo violinista virtuoso fu incoraggiato, in gioventù, proprio da Paganini e, anni dopo, ebbe fra i suoi allievi Giacomo Puccini del quale io eseguirò l’opera omnia pianistica. È noto che Liszt sia stato  il ‘padre’ della trascrizione virtuosistica di opere celebri, ma ben meno noti sono gli sforzi promossi in questo senso dai suoi colleghi italiani che Ricordi prese sotto la sua ala protettrice. Adolfo Fumagalli, che proprio Liszt definì ‘un pianista di prim’ordine’, fu un alacre trascrittore di opere famose: la ‘Melodia Variata dalla Traviata’ (una serie di sensibili variazioni sulla Romanza ‘Di Provenza il mare, il suol’) mette in gioco una tecnica pianistica meravigliosa, mentre la Grande Fantaisie sur Robert le Diable per la mano sinistra sola ha del demoniaco: uno di quei rari casi in cui l’allievo supera il maestro! Non mancano le curiosità: l’Archivio Storico Ricordi custodisce varie trascrizioni da opere di Verdi per mano dello stesso Franz Liszt, che vi aveva apportato piccole modifiche per adattare i lavori a un’invenzione di cui Ricordi aveva acquistato il brevetto, l’Armonipiano. Altrimenti detto ‘pedale del tremolo’, l’Armonipiano permetteva la ripetizione rapida di certe note o accordi per la creazione di un effetto molto particolare. Il fatto stesso che Liszt ne abbia non solo raccomandato l’uso, ma sia giunto addirittura ad alterare alcune sue composizioni, fa rimpiangere che nessun Armonipiano sia sopravvissuto»

braidense

PROGRAMMA
La musica dei Ricordi

Mercoledì 12 aprile
Primo Concerto: “Il violino dei Ricordi”
Marco FORNACIARI, violino
Sandro Ivo BARTOLI, pianoforte

Antonio Bazzini (1818-1897)
Tre Pezzi in forma di Sonata Op.44 (Ed. Ricordi No. 35712-35714 – 1864)
Niccolò Paganini (1782-1840)
Quattro Capricci per violino solo Op.1 “agli artisti” (Ed. Ricordi No. 403 – 1820)
Ottorino Respighi (1879-1936) Sonata in si minore per violino e pianoforte (Ed. Ricordi No. 117619 – 1917)

Mercoledì 19 aprile
Secondo Concerto: “Quaderno di viaggio”
Luca CIAMMARUGHI, pianoforte
Sandro Ivo BARTOLI, pianoforte

Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847), trascritto da Henry Maylath (1827-1883)
“Auf flügeln des Gesanges” (Sulle ali del canto, verso le rive del Gange)
Robert Schumann (1810-1856) Bilder aus Osten Op.66 (Quadri d”Oriente)
Johannes Brahms (1833-1897) Souvenir de la Russie Op.151 (come W. Marks)
No.4 “Le Rossignol”, di A. Alabieff
Jean Cras (1879-1932) Poèmes Intimes (1902-4)
Claude Debussy (1862-1918) Images Oubliées (1894) No. 2 Souvenir du Louvre
Alfredo Casella (1883-1947) Pagine di guerra – quattro “films” musicali (1915)
Giulio Ricordi (1840-1912)
Le livre des Sérénades (1890)
No. 1 Sérénade arabe
No. 3 Sérénade havanaise
No. 4 Sérénade napolitaine
No. 7 Sérénade indienne

Mercoledì 26 aprile
Terzo Concerto: “Il Salotto dei Ricordi”
Sandro Ivo BARTOLI, pianoforte
Giulio Ricordi (1840-1912)

Trois petites pièces romantiques (Ed. Ricordi No. 108593 – 1903)
Giacomo Puccini (1851-1924)
Opere complete per pianoforte solo
Giuseppe Verdi (1811-1901) Il cielo d’Italia – romanza senza parole
Franz Liszt (1811-1886) Salve Maria de “Jerusalem” di Giuseppe Verdi (Ed. Ricordi No. 48542 – 1883)
Ferruccio Busoni (1866-1924) Marcia funebre di Sigfrido nell’opera Il crepuscolo degli dei di R. Wagner (Ed. Ricordi No. 655 – 1885 ca.)
Adolfo Fumagalli (1828-1856)
La Traviata di Verdi – Melodia Variata Op.89 (Ed. Ricordi No. 26679 – 1854)
Grande Fantaisie pour la main gauche sur Robert le Diable de Meyerbeer Op.106 (Ed. Ricordi No. 28913 – 1856)

La musica dei Ricordi

Mercoledì 12, 19 e 26 Aprile 2017 ore 18.30
Biblioteca Nazionale Braidense, sala Maria Teresa Via Brera 28, Milano Ingresso libero fino a esaurimento posti

A cura di Sandro Ivo Bartoli e Archivio Storico Ricordi
in collaborazione con Biblioteca Braidense e Festival Puccini Torre del Lago

www.braidense.it

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

Wannenes
Maison Bibelot
Bertolami
Aste Boette
Finarte
Nella Longari Home
Il Ponte
PRO BIENNALE SPOLETO ARTE
Cambi Casa d'Aste