Meeting Art
Pubblicato il: mar 04 apr 2017
Stampa/PDF/Email

Picasso, un ritratto della musa Dora Maar è stimato da Christie’s $50 milioni

Dora Maar all’asta. Un ritratto della musa di Pablo Picasso (1881-1973) sarà protagonista assoluto della evening sale di arte impressionista e moderna di Christie’s che si terrà a New York  il prossimo 15 maggio.

L’opera è in catalogo con una stima di 35,000,000-50,000,000 di dollari e risale al 1939, a poco più di un mese dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale.

dora maar picasso Christie's

Pablo Picasso (1881-1973)
“Femme assise, robe bleue” (1939)
(stima: $35,000,000-50,000,000)

“Femme assise, robe bleue” ritrae la celebre amante di Picasso, Dora Maar, scelta dall’artista come soggetto del dipinto nel giorno del proprio compleanno, il 25 ottobre del 1939. La tela esemplifica perfettamente la produzione di Picasso nell’ambito dei ritratti dedicati alla modella, musa e amante, a partire dall’uso dei colori, della posa seduta e dalla scomposizione del viso e del corpo della donna. Le linee ondulate del seno e del viso contrastano con quelle più rigide delle mani e sono indice del rapporto amoroso che si era instaurato tra i due, quattro anni prima la realizzazione di quest’opera.

Come è consuetudine per un’opera di questa rilevanza, Christie’s non ha mancato di indagare il suo passato in cerca di acquirenti prestigiosi che ne elevassero l’interesse dei potenziali offerenti. Il ritratto è appartenuto a G. David Thompson, il cui nome può essere inserito senza dubbio tra le personalità maggiori del panorama del collezionismo d’arte d’oltreoceano.

“Stiamo portando Femme assise, robe bleue nel mercato nel momento in cui la domanda per i ritratti del più celebrato tra i soggetti di Picasso, Dora Maar, è la più elevata di tutti i tempi. La tela è un potente esempio della creativa immaginazione di Picasso e della passione che Dora inspirò nell’artista” Giovanna Bertazzoni, Vice Presidente, arte impressionista e moderna, Christie’s.

Il quadro fu confiscato l’anno successivo la sua realizzazione al mercante Paul Rosenberg e richiesto in Germania come bottino di guerra, ma venne intercettato e recuperato da alcuni uomini della resistenza francese, tra le cui fila era presente perfino il figlio di Rosenberg, Alexandre Rosenberg, arruolatosi nel movimento per la liberazione denominato “Francia Libera”. Da questo momento il dipinto raggiunge la collezione di George David Thompson, all’epoca certamente uno dei maggiori collezionisti del mondo.

Non è la prima volta che un ritratto di Dora Maar, realizzato da Picasso, raggiunge le salerooms della major. Lo scorso 14 novembre 2016 Christie’s aveva dedicato parte del proprio catalogo d’asta a ben undici opere del pittore spagnolo, tra cui figuravano proprio due dipinti raffiguranti la Maar.

PABLO PICASSO Dora Maar au chat (1941)

Pablo Picasso (1881-1973) 
“Dora Maar au chat” (1941)
Olio su tela

Come per Modigliani, volendo citare solo un artista tra i numerosi, la produzione ritrattistica di Picasso è fortemente influenzata dalle proprie relazioni, non diversamente è per le stime di mercato delle medesime opere. La lunga relazione che il pittore aveva instaurato con Dora Maar, l’ha portata ad essere considerata come una tra le più importanti muse di Picasso. Un intimo rapporto nato tra le ceneri del precedente, intrattenuto dall’artista con Marie-Thérèse Walter.

A prima vista è però facile riconoscere l’amata tra le altre donne raffigurate nella lunga carriera di Picasso per la presenza di un cappello a ornamento dell’acconciatura della Femme, una sorta di simbolo che il pittore o la stessa donna scelsero di fare proprio, forse per diversificare i ritratti di Dora da quelli raffiguranti la precedente amante.

Certo è che nella composizione la presenza del capellino viola concede una nota di colore a una raffigurazione severa che alcuni critici hanno letto come espressione dei sentimenti di turbamento da cui Picasso era afflitto per i conflitti che imperversavano in Spagna, Europa e che, a breve, avrebbero coinvolto il mondo intero.


Informazioni utili

Christie’s – Evening Sale of Impressionist and Modern Art,
New York, 15 maggio 2017 

Autore

- Nato a Milano, classe 1993. Ha conseguito la laurea triennale in Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo. Laureando magistrale nel medesimo indirizzo


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Immagine CAPTCHA
*

Eventi sponsorizzati

Vuoi inserire i tuoi eventi d'arte? Con 50 euro l'anno puoi farlo liberamente! Clicca qui e registrati ora come gestore eventi ArtsLife.

Pubblicità

Pubblicità

Artcurial
Eberhard
Wannenes
Bertolami Fine Arts
Maison Bibelot
Aste Boetto
Il Ponte
biennale milano
Pandolfini