meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 14 Mar 2015
Print Friendly and PDF

Palma il Vecchio a Bergamo. Lo sguardo della bellezza. Mostra & Foto

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Ritratto di donna, detta La Bella, Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza (particolare), 1518. (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Languide bellezze dall’incarnato porcellana, chiome dorate, morbide forme e vesti opulenti elette a ideale della proporzione femminile del Rinascimento maturo, accompagnate a pale d’altare e sacre conversazioni di “una maniera che tiene il mezzo fra il secco di Giovanni Bellini e il pastoso di Tiziano“*. Sullo sfondo: tramonti aranciati pulsanti che illuminano e rimbalzano tra una tavola, una tela e un polittico. “Lo sguardo della bellezza” di Palma il Vecchio dominante alla GAMeC di Bergamo per una mostra assolutamente unica: cronologicamente completa, filologicamente perfetta, studiata e assemblata pezzo per pezzo, sala per sala (e trasposta nell’esauriente catalogo pubblicato per l’occasione) per essere raccolta sui due piani espositivi del museo evocanti l’atmosfera di una dimora signorile veneziana.

Prima rassegna monografica dell’artista orobico a cinque secoli di distanza dalla sua vita mortale. Se ben nove furono gli studi monografici su Jacopo Negretti (1480-1528), mai gli si era dedicata un’antologica. Un lungo silenzio espositivo infranto dall'”Operazione Palma“: 4 anni di lavoro, ricerca, restauri (come il coraggioso recupero del Polittico di Serina), restituzioni e riabilitazioni di opere fondamentali. Una città totalmente coinvolta nel consacrare l’uomo sceso da Serina, piccola frazione della Val Brembana, a Signore della città per 100 giorni. Dal 15 marzo al 21 giugno infatti quaranta capolavori provenienti dalle maggiori collezioni pubbliche e private di mezzo mondo ricostruiranno i neanche tre decenni del suo percorso artistico, dai primi anni del Cinquecento fino alla morte.

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Ritratto di giovane donna in abito blu con ventaglio, 1518 ca (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Defilato rispetto alle più energiche personalità dei fautori della rivoluzione coloristica in atto, Palma raccoglie l’eredità tecnica di Bellini, Cima e Carpaccio portandola nel secondo e terzo decennio del Cinquecento al massimo livello espressivo, con una raffinatezza di velature magistrale con cui costruisce volti ideali e contemporaneamente tesse e ricama sete, velluti e lini sui busti delle Belle, meraviglie in bilico tra il ritratto e l’allegoria. Abiti e stoffe di cui Venezia è orgogliosa produttrice, e di cui sono imprenditori e commercianti gli amici di origine bergamasca, e gli stessi parenti di Jacopo. Boschini parlò di un “tocco di pennello d’esquisita finitezza, unito a morbidezza di colorito, di vera carne naturale, che si può dire con verità che niuno abbia unita la diligenza e la tenerezza com’egli che fu unico Maestro. Di una perfezione non ordinaria“.

Precursore della poetica dei Bassano e interprete intelligente delle innovazioni tizianesche, Palma costruisce un modello di pittura nel segno della più rassicurante, serena e intima bellezza, con elementi legati al lombardismo quattrocentesco e in mente (e in mano) la lezione di Giorgione, con il quale a detta di Cavalcaselle ebbe l’onore con Tiziano di “modernizzare e rigenerare l’arte veneziana” (Boschini ne La Carta del Navegar Pitoresco del 1660 immaginò sulla nave metaforica nel Gran Mare della Pittura l'”assistente” Palma a fianco dell'”ammiraglio” Tiziano). Quel canone di bellezza femminile che sapientemente inventò a suon di velature, crogiolo di delicatezza e sensualità, presente tanto nei ritratti ideali e poetici, quanto nelle sue sante, che offrì ad una committenza privata attenta al piacere della contemplazione artistica più che alla devozione.

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – La suonatrice di liuto (particolare), 1515, Alnwick Castle (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Madonna in trono con i santi Elena, Pietro, Matteo, Giovanni Basttista e un angelo, Zerman, 1513, chiesa di Sant’Elena imperatrice (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Madonna in trono con i santi Elena, Pietro, Matteo, Giovanni Basttista e un angelo (particolare), 1513, Zerman, chiesa di Sant’Elena imperatrice (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Salvator Mundi dal Museo di Belle Arti di Strasburgo, 1518-1520 (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Polittico della Presentazione della Vergine, 1515-1517, Serina. (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Sant’Apolloinia da il Polittico della Presentazione della Vergine, 1515-1517, Serina. (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Ritratto di uomo con i guanti, 1517-1518, e La Bella, 1518. (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Ritratto di donna, detta La Bella, Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza. (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio – Madonna con il Bambino in trono tra le sante Barbara e Cristina e due committenti, 1508-1509 (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Adorazione del pastore, 1520-1521, Parigi, Louvre (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Adorazione del pastore (particolare), 1520-1521, Parigi, Louvre (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Assunzione della Vergine, 1514, Gallerie dell’Accademia, Venezia (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Polittico di Santa Barbara, 1520, Santa Maria Formosa, Venezia (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Polittico di Santa Barbara (particolare), 1520, Santa Maria Formosa, Venezia (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Palma il Vecchio Bergamo

Palma il Vecchio alla GAMeC (Foto: Luca Zuccala © ArtsLife)

Foto e testo: Luca Zuccala © ArtsLife

INFORMAZIONI UTILI

Palma il Vecchio – lo sguardo della bellezza
A cura di Giovanni C.F. Villa
Sede: Accademia Carrara – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea
Via San Tomaso 53, Bergamo
Periodo mostra: 13 marzo – 21 giugno 2015
Web: www.palmailvecchio.it info@palmailvecchio.it
Orari di mostra Da Lunedì al Giovedì: 9.00 – 19.00
Venerdì, sabato, domenica e festivi: 9.00 – 20.00
La biglietteria chiude un’ora prima
Call Center Lun – Ven 8.30 – 18.00
Sab 9.00-18.00
Tel. +39.035.0930166
Fax +39.035 0930167
Prodotto e organizzato da: ComunicaMente servizi per la cultura srl

BIGLIETTI
Tariffa speciale “A NATALE REGALA PALMA”:
per chi acquista il biglietto open entro il 31 dicembre 2014 il costo è di soli € 12 euro.
(oltre diritto di prevendita)
Open 14,00 €
È un biglietto senza data, utilizzabile in qualsiasi giorno di apertura fi no al termine della
mostra. Il biglietto può essere regalato.
Intero 12,00 €
Ridotti
– 10,00 € Tutti i correntisti Gruppo Banco Popolare muniti di tessera bancomat o carta di
credito con logo banca oltre a: portatori di handicap, soci Touring Club (con tessera),
soci FAI (con tessera), soci Italia Nostra (con tessera), militari, forze dell’ordine non in
servizio (con tesserino identificativo), studenti universitari (con tessera), giornalisti
con tesserino ODG non accreditati, soci Club Skira (con tessera), soci Coop Lombardia
(con tessera), soci “Amici dell’Accademia Carrara” ( con tessera)
– 9,00 € Minorenni 6-18 anni non in gruppo scolastico.
Offerta famiglie Bambini dai 6 ai 14 anni.
1 adulto + 1 bambino 16,00 €
1 adulto + 2 bambini 24,00 €
Gratuito Bambini fi no a 6 anni non compiuti (non in gruppo scolastico), accompagnatore
portare di handicap, giornalisti con tesserino ODG preventivamente accreditati, guide
turistiche con tesserino.
Diritto di prevendita di 1,50 €
*Luigi Lanzi

4.9 (97.65%) 17 votes

Autore

- Giornalista, ha studiato filosofia estetica e storia dell'arte presso l’Università degli Studi di Milano


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Artcurial | 27 marzo
genova | 14 luglio
Andrey Esionov
WANNENES | ISTITUZ
Miart 2019
Bertolami Fine Arts
Cambi |istituzionale