Meeting Art
Pubblicato il: gio 08 Lug 2010
Print Friendly and PDF

Un capolavoro di Turner da Sotheby’s

MODERN ROME – CAMPO VACCINO:
29,721,250 £

J.M.W. Turner RA, Modern Rome – Campo Vaccino, oil on canvas, estimate: £12-18 million* 90.2 x 122cm (35.5 by 48 in) AGGIUDICATO A 29,721,250 GPB **New Record for the Artist at Auction**

(Il dipinto è stato acquistato da Hazlitt – Gooden & Fox, London Dealers – per conto del J. Paul Getty Museum, Los Angeles, California)

Da Sotheby’s, durante la Evening Sale di “Old Master and Early British Paintings” (Londra, 7 luglio 2010), è andata all’incanto un’opera di Joseph Mallord William Turner RA: “Roma Moderna- Campo Vaccino”, un capolavoro stimato tra i 12 e i 18 milioni di sterline che nella battuta finale ha raddoppiato la stima minima. Eseguito nel 1839, questo dipinto mostra l’artista al culmine delle sue capacità tecniche ed è senza dubbio tra le più importanti opere di Turner mai presentate prima all’asta. Il dipinto si distingue inoltre per le sue perfette condizioni e per l’impeccabile provenienza, essendo comparso sul mercato solo una volta nei 171 anni trascorsi da quando è stato realizzato.

Fu acquistato dal Conte di Rosebery V e da sua moglie Hannah Rothschild nel 1878 ed è rimasto nella collezione di questa famiglia fino ad oggi. E’ annoverabile tra i più importanti cinque oli di Turner ancora presenti in mani private.

Sotheby’s detiene il record di maggior successo di vendita di opere di Turner. David Moore-Gwyn, UK and Senior Specialist in Early British Paintings at Sotheby’s: “This is Turner at his absolute best. One of the most evocative pictures of Rome ever painted, this picture has everything: a colourful, relaxed beauty, exquisite detail, flawless condition and superlative provenance and exhibition history. One of the last great Turner masterpieces to have remained in private hands, its sale at auction represents a once-in-a-generation opportunity for collectors and one of the landmark moments of my 35-year career at Sotheby’s.
Turner era rimasto molto affascinato dall’Italia – come molti dei suoi contemporanei e predecessori. “Roma moderna – Campo Vaccino” è un’opera monumentale che misura 90,2 x 122 cm e riunisce tutti gli studi fatti durante le sue due visite alla capitale italiana.

Nel dipinto Turner ha preso come punto di vista la parte superiore del Campidoglio e da qui dipinge la scena che si svolge, all’occhio dello spettatore, in prospettiva con il Foro in primo piano, affiancato dall’Arco di Settimio Severo, dal Tempio di Saturno e dal Colosseo. Al di là di questi edifici ben riconoscibili, si scorgono le grandi arcate delle Terme di Diocleziano sulla sinistra e, nel paesaggio in lontananza della città, si intravede la sagoma di San Giovanni in Laterano. La vista da sogno unisce dunque le glorie del passato dell’antichità classica (con i resti della Roma antica) e la Roma rinascimentale e barocca, sede del Papato. In primo piano si svolge una scena di vita quotidiana contemporanea con capre, processioni religiose e gente dell’epoca.

Lo stato di conservazione di “Roma moderna – Campo Vaccino” è veramente eccezionale, infatti non è mai stato oggetto di restauro. L’immagine conserva tutta la freschezza del momento in cui è stata dipinta. David Moore-Gwyn: “The condition of this painting is one o“of its most amazing attributes. It is outstanding and helps to highlight the genius of Turner by revealing the various techniques that he employed: the cross hatching of dry paint, the thinning out of the paintwork, the working with the bristles of his brush, the array of paint textures and the subtle nuances of colour he uses. These remarkable workings are clearly evident to the eye.”
Il primo proprietario del dipinto è stato il collezionista scozzese Hugh Munro of Novar, un amico di Turner che acquistò l’opera durante la mostra dell’artista alla Royal Academy nel 1839. Novar è stato uno dei più grandi collezionisti del pittore e l’unico dei suoi mecenati a viaggiare con lui in Italia. “Roma moderna” rimase nella sua collezione per quasi 50 anni, fino a quando fu venduta nel 1878 dai suoi esecutori. Il conte di Rosebery (1847-1929) e sua moglie Hannah Rothschild acquistarono il dipinto all’asta che da allora è rimasto fra le proprietà della famiglia.

Il record d’asta attuale per J.M.W. Turner è stato raggiunto nel mese di aprile 2006: “Giudecca, La Donna della Salute e San Giorgio”, venduto per 35,9 milioni dollari / £ 20.500.000 (record anche per un dipinto in asta britannica in quel momento)

Sotheby’s has a successful track record with works by J.M.W. Turner at auction:

 The Temple of Jupiter Panellenius for $12.9 million in January 2009, the second highest price for a work
by Turner at auction
 Pope’s Villa at Twickenham for £5,417,250 in July 2008
 Bamborough Castle for £2,932,500 in December 2007
 The Important Turner Watercolours from the Guy and Myriam Ullens Collection in July 2007 for
£10,767,200
 Heidelberg with a Rainbow for £2,038,500 in June 2001
 Seascape, Folkestone for £7,370,000 in July 1984, an auction record for Turner at the time
 Juliet and her Nurse for £2,723,404 in May 1980, an auction record for Turner at the time (the previous
highest price for Turner was £300,000 for Wreckers on the Coast)
Over the past three years alone (2007-2009) Sotheby’s has sold 34 works by J.M.W. Turner, totaling $55 million

 


Valuta

Autore

- Giornalista pubblicista. Laureata in Scienze dei Beni Culturali (curriculum Storia dell’Arte) con specializzazione in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Pubblicità

Eberhard
Artcurial
Mirco Cattai Fineart&Antiquerugs
Il Ponte
WANNENES
Pandolfini
Cambi
Bertolami
Brafa