meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 09 Nov 2019
Print Friendly and PDF

30 anni fa cadeva il Muro di Berlino. Un omaggio per immagini…

La caduta del muro di Berlino

La caduta del muro di Berlino

Il 9 novembre 2019 si celebrano i 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino. Una grandissima performance, forse la più pregnante di significati che sia immaginabile

Non serve certo andar a cercare gli aspetti “artistici” per celebrare una giornata come quella di oggi, 9 novembre 2019. L’arte è eminentemente libertà, e la caduta del Muro di Berlino – che accadeva esattamente 30 anni fa – è divenuto un evento paradigmatico della libertà. Una grandissima performance, forse la più pregnante di significati che sia immaginabile. Una ricorrenza che deve accomunare tutti, perché la libertà – da qualunque giogo – è la conditio sine qua non di ogni attività umana. Specialmente delle arti.

Arte sul muro di Berlino

Arte sul muro di Berlino

Poi, anche senza andarle a cercare, le connessioni artistiche attorno al Muro di Berlino ci sono proposte dalla storia: tanti – e di che livello! – sono gli artisti che su quella maledetta striscia di cemento eretta nel 1961 hanno riversato le proprie frustrazioni, le proprie speranze, le proprie preghiere, tanto quando era ancora in piedi, quanto – con gioia irrefrenabile – dopo il suo abbattimento. Non conta ora elencarle, selezionarle, criticarle: il nostro omaggio sta nel farvele vedere…

https://www.berlin.de/mauer/

4.6 (92%) 5 votes

Autore

- Giornalista, scrittore, critico e curatore di mostre. È nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, da 25 anni lavora per riviste d’arte prima come redattore de Il Giornale dell’Arte, poi come caporedattore delle testate Exibart, poi Artribune, attualmente ArtsLife. Ha curato il volume “Rigando dritto”, raccolta di scritti dell’artista Piero Dorazio, pubblicato nell’aprile 2005 dall’editore Silvia Editrice di Milano. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra “Artsiders”, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Nel 2018 ha curato la mostra “De Prospectiva Pingendi. Nuovi scenari nella pittura italiana”, nelle due sedi di Palazzo del Popolo e Palazzo del Vignola, a Todi, e la mostra “Beverly Pepper tra Todi e il mondo” nel Palazzo del Popolo di Todi. Nel 2019 ha pubblicato il libro “Margherita Sarfatti. Più”, presso Manfredi Edizioni.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Il Ponte
Viscontea | 29 nov
ARTCURIAL
Lempertz | 7 dicembre
Cambi Casa d'Aste
Wannenes
PANDOLFINI