Meeting Art
Pubblicato il: ven 18 Ott 2019
Print Friendly and PDF

L’immagine come valore ancestrale. La pratica pittorica di Giovanni De Lazzari a Milano

Preso, 2012, matita su carta, 30 x 30 cm

Preso, 2012, matita su carta, 30 x 30 cm

Questa volta, il treno che Adrian Paci (Shkodër, 1969) guida dal 2016 alla Fondazione Pini in quel viaggio che è la scoperta dell’arte contemporanea, fa tappa nella pratica pittorica di Giovanni De Lazzari (Lecco, 1977). Dal 27 novembre 2019 la palazzina ottocentesca di via Garibaldi 2 sarà invasa da disegni, collage, opere pittoriche e scultoree in perfetto dialogo con lo scenario barocco circostante.

Come suggerisce il titolo della mostra Giorni segreti l’artista espone gli step di un lavoro meticoloso, frutto di una meditazione solitaria. A svelare l’intimità del processo artistico è una selezione di taccuini esposti come fossero sculture, testimoni di una pratica pittorica quotidiana.

Senza titolo, 2015, matita su carta, 20 x 20 cm

Senza titolo, 2015, matita su carta, 20 x 20 cm

Selva, 2018, matita su carta, 10 x 10 cm

Selva, 2018, matita su carta, 10 x 10 cm

Il filo conduttore della mostra, a cura di Anna Daneri, è il rapporto con la natura, secondo De Lazzari necessario per ripulire le immagini dalla funzione propagandista che oggi le inquina.

“Pensando alla zoologia mi piace paragonare lo sviluppo delle immagini a quello di alcuni insetti, per i quali lo stadio conclusivo della loro metamorfosi è definito imago

Imago, lo stadio della vita post-embrionale di alcuni insetti, è anche letteralmente, come si evince delle opere di Ugo Foscolo (1778-1827) e Francesco Petrarca (1304-1374), immagine. Ma c’è di più: Carl Jung (1875-1961) usufruisce di questo vocabolo per indicare la rappresentazione inconscia della figura familiare (paterna o materna) nel bambino. Dunque appare ancora più chiara la volontà del De Lazzari di rendere l’immagine qualcosa di nuovamente riconoscibile.

Memorandum, 2002, inchiostro su carta, 21 x 29,7 cm

Memorandum, 2002, inchiostro su carta, 21 x 29,7 cm

Senza titolo, 2015, matita su carta, 20 x 20 cm

Senza titolo, 2015, matita su carta, 20 x 20 cm

 

Scheda tecnica

Dal 27 novembre 2019 al 6 marzo 2020

Giorni Segreti

Giovanni de Lazzari

Fondazione Pini

Milano

http://www.fondazionepini.net/

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Wannenes
Lempertz | 7 dicembre
Il Ponte
Cambi Casa d'Aste
PANDOLFINI
ARTCURIAL
Bertolami | 19 nov