meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 10 Ott 2019
Print Friendly and PDF

1,89 miliardi $ per 12 mesi di arte contemporanea. Risultato raddoppiato in 10 anni

The Contemporary Art Market Report 2019 rilasciato da Artprice nel 2019 racconta una bella storia di crescita e consolidamento: il turnover globale dell’arte contemporanea è stato, in 12 mesi, di ben 1,89 miliardi di dollari. La sua terza migliore performance nella storia delle aste dopo un totale di oltre $ 2 miliardi nel 2013/14 e nel 2014/15. Questo totale è aumentato del 131% negli ultimi dieci anni e del 480% dal 2000.

Il commercio di opere d’arte contemporanea è oggi un vero mercato all’interno del mercato. Il segmento  può essere quello più volatile, ma non è “speculativo” nel senso negativo della parola. La maggior parte degli artisti contemporanei è ancora vivo oggi, quindi il segmento genera naturalmente i più alti ritorni sugli investimenti perché il valore delle opere è esso stesso creato, a poco a poco, man mano che le produzioni degli artisti si espandono e ogni artista trova il suo posto nella storia dell’arte.

Le cifre per il periodo di 12 mesi rivelano un mercato maturo e dinamico che offre un supporto crescente agli artisti viventi generando i propri “classici” con prezzi ai massimi livelli del mercato dell’arte. Il fatturato globale (1,89 miliardi di dollari) è raddoppiato in 10 anni

Gli Stati Uniti e l’Asia rappresentano il 66% del mercato globale. Le opere d’arte contemporanea vendute hanno raggiunto un numero record di opere  vendute: 71.400. I nomi degli artisti contemporanei venduti sono cresciuti a 21.996  contro i 10.243 di dieci anni fa. E’ stato raggiunto un nuovo straordinario record per un artista vivente: Jeff Koons ha raggiunto ben $ 91 milioni (Rabbit, 15 maggio 2019). Il record personale di Koons è ora superiore ai record personali di alcune delle principali icone dell’arte moderna. È quasi $ 10 milioni sopra l’attuale record di Van Gogh ($ 82,5 milioni per Portrait du Docteur Gachet) e $ 30 milioni sopra quello di Paul Cézanne ($ 60,5 milioni per Rideau, Cruchon et Compotier).

La casa d’aste Sotheby’s ha guidato le vendite globali di arte contemporanea con un fatturato di $ 623 milioni. Seguono Christie’s con $481,382,000 e Phillips con $225,661,500. New York, Londra e Hong Kong sono i principali mercati per i primi tre operatori di aste di arte contemporanea. Questo posizionamento strategico assicura il loro dominio su tutti i concorrenti e consente loro di soddisfare contemporaneamente la domanda americana, europea e asiatica. Insieme, Sotheby’s, Christie’s e Phillips rappresentano il 70% del mercato dell’arte contemporanea per fatturato.

Il tasso invenduto medio globale del segmento è rimasto stabile al 39%. L’indice dei prezzi dell’arte contemporanea è aumentato del 22%.  Shepard Fairey e Kaws ora sono in cima alla lista degli artisti più richiesti e più venduti al mondo nel segmento dell’Arte Contemporanea.

Kaws – Untitled (SM1) (2000) Acrylic on canvas, 41 x 41 cm © Kaws $176,500, SBI Art Auction Co, Ltd, Tokyo, 3 November 2018

Kaws – Untitled (SM1) (2000)
Acrylic on canvas, 41 x 41 cm
© Kaws
$176,500, SBI Art Auction Co, Ltd, Tokyo, 3 November 2018

 

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Bertolami | 19 nov
Aste Boetto
PANDOLFINI
Il Ponte
COLASANTI | 23 OTT
Wannenes
Cambi Casa d'Aste