meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 28 Set 2019
Print Friendly and PDF

Punk-hardcore in chiave barocca. L’America di Dan Witz inaugura la nuova sede di Wunderkammern Milano

Dan Witz, Kilroy Square (two hands), oil on panel, 2018-LD

Dan Witz, Kilroy Square (two hands), oil on panel, 2018-LD

Dopo il successo di Public and confidential a Roma, Dan Witz si prende la scena milanese, sempre alla Wunderkammern, spalancando le porte della nuova sede meneghina della galleria in via Edmondo de Amicis 43.

Nelle opere esposte si denota una grande attenzione ai particolari, talvolta eccentrici e stravaganti, che suggestionano e creano un’atmosfera che evoca l’arte barocca, rielaborandone alcuni dettagli e facendoli convergere in uno stile unico e contemporaneo. Per quest’occasione l’artista ha deciso di presentare una serie di opere di recente produzione dedicate ai Mosh-pits americani, in cui sono rappresentate scene di pogo a concerti punk-hardcore. Saranno esposte inoltre altrettante opere prodotte in anni differenti dal 2016 al 2019 che evidenziano il percorso dell’artista. I lavori sono realizzati su tele o su legno e sono di varie dimensioni.

Dan Witz, edc lll, oil on panel, 2019-LD

Dan Witz, edc lll, oil on panel, 2019-LD

Dan Witz (Chicago, 1957) si identifica per il suo stile definito iperrealistico. Mediante l’utilizzo d’immagini digitali l’artista riesce a prefigurare il risultato pittorico finale che viene accentuato grazie alla tecnica della pittura ad olio. Witz ottiene così una resa pittorica dal forte impatto visivo creato attraverso effetti di chiaroscuro che aumentano il realismo delle immagini raffigurate.

Dan Witz, Rome, 2013, Credits Giorgio Coen Cagli (3)-LD

Dan Witz, Rome, 2013, Credits Giorgio Coen Cagli (3)-LD

I suoi interventi pubblici affrontano tematiche sociali in relazione alla politica e all’economia in modo chiaro e diretto, trasformando lo spazio urbano in un luogo d’incontro e di esperienza collettiva ed individuale. L’artista ha collaborato nel 2012 con Amnesty International e l’agenzia Leo Burnett di Francoforte per il progetto Wailing Walls: una campagna che denuncia le condizioni di vita di otto carcerati, imprigionati ingiustamente per le loro opinioni politiche.

Dan Witz, Rome, 2013, Credits Giorgio Coen Cagli (5)-LD

Dan Witz, Rome, 2013, Credits Giorgio Coen Cagli (5)-LD

Dan Witz, Rome, 2013, Credits Giorgio Coen Cagli (4)-LD

Dan Witz, Rome, 2013, Credits Giorgio Coen Cagli (4)-LD

Informazioni utili

Dan Witz
titolo American Baroque
vernissage mercoledì 16 ottobre 2019, 18.30 – 21.30
location Wunderkammern Milano,Via Edmondo de Amicis 43, Milano

a cura di Giuseppe Pizzuto
testo critico di Marta Silvi
date 16 ottobre – 13 novembre 2019

WUNDERKAMMERN
Via Edmondo de Amicis 43, Milano (M2 e Autobus 94 fermata Sant’Ambrogio)
www.wunderkammern.net
wunderkammern@wunderkammern.net
+39 0284078959

Entrata libera
Martedì – Sabato, 11.00 – 19.00
N.B: Citofonare al n° 17, seconda porta a destra

Valuta

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Il Ponte
COLASANTI | 23 OTT
PANDOLFINI
Cambi Casa d'Aste
Bertolami | 19 nov
Wannenes
Aste Boetto