meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 22 Ago 2019
Print Friendly and PDF

Una delle più importanti antologiche su Ferdinando Scianna in arrivo a Venezia

Ferdinando Scianna, Marpessa, Caltagirone, 1987 © Ferdinando Scianna

Ferdinando Scianna, Marpessa, Caltagirone, 1987 © Ferdinando Scianna

“Non sono più sicuro, una volta lo ero, che si possa migliorare il mondo con una fotografia. Rimango convinto, però, del fatto che le cattive fotografie lo peggiorano” (Ferdinando Scianna)

Una grandissima antologica su Ferdinando Scianna (Bagheria, PA, 1943), una delle figure di riferimento della fotografia contemporanea internazionale, sta approdando in Laguna. Tre macro temi, Viaggio-Memoria-Racconto, 180 opere per oltre 50 anni di carriera celebrano uno dei maestri della fotografia contemporanea, uno dei più grandi “reporter” del nostro tempo come si definisce lui stesso. Per l’occasione, verrà esposta una serie d’immagini di moda che Scianna ha realizzato a Venezia, testimonianza del suo forte legame con la città lagunare.

Ferdinando Scianna, Kami, 1986 © Ferdinando Scianna

Ferdinando Scianna, Kami, 1986 © Ferdinando Scianna

La mostra, ospitata alla Casa dei Tre Oci dal 31 agosto 2019 al 2 febbraio 2020, curata da Denis Curti, Paola Bergna e Alberto Bianda, art director, organizzata da Civita Mostre e Musei e Civita Tre Venezie e promossa da Fondazione di Venezia, presenterà una serie d’immagini di moda che Scianna ha realizzato a Venezia come testimonianza del suo forte legame con la città lagunare.

Ferdinando Scianna ha iniziato ad appassionarsi alla fotografia negli anni sessanta, raccontando per immagini la cultura e le tradizioni della sua regione d’origine, la Sicilia. Il suo lungo percorso artistico si snoda attraverso varie tematiche – l’attualità, la guerra, il viaggio, la religiosità popolare – tutte legate da un unico filo conduttore: la costante ricerca di una forma nel caos della vita.

Ferdinando Scianna, Celia Forner. Sevilla, 1988 © Ferdinando Scianna

Ferdinando Scianna, Celia Forner. Sevilla, 1988 © Ferdinando Scianna

In oltre 50 anni di narrazioni, non mancano di certo le suggestioni: da Bagheria alle Ande boliviane, dalle feste religiose – esordio della sua carriera – all’esperienza nel mondo della moda, iniziata con Dolce & Gabbana e con la sua modella icona Marpessa. Poi i reportage (è il primo italiano a far parte, dal 1982, dell’agenzia fotogiornalistica Magnum), i paesaggi, le sue ossessioni tematiche come gli specchi, gli animali, le cose e infine i ritratti dei suoi amici, maestri del mondo dell’arte e della cultura come Leonardo Sciascia, Henri Cartier-Bresson, Jorge Louis Borges, solo per citarne alcuni.

 Ferdinando Scianna, Leonardo Sciascia. Racalmuto, 1964 © Ferdinando Scianna


Ferdinando Scianna, Leonardo Sciascia. Racalmuto, 1964 © Ferdinando Scianna

Informazioni utili

FERDINANDO SCIANNA. Viaggio Racconto Memoria

Sede

Casa dei Tre Oci

Fondamenta delle Zitelle, 43, Giudecca, Venezia

Vaporetto

Fermata Zitelle

Da piazzale Roma e dalla Ferrovia linea 4.1 – 2

Da San Zaccaria linea 2 – 4.2

Date

31.08.2019>02.02.2020

Accompagna la mostra un catalogo Marsilio Editori

5 (100%) 1 vote

Autore

- Classe 78. Laureato in Scienze dei Beni Culturali all'Università degli Studi di Milano


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Bertolami | 19 ott
Cambi |istituzionale
Wannenes
BIAF | 29 sett
Artcurial