meeting art istituzionale
Pubblicato il: ven 16 Ago 2019
Print Friendly and PDF

10 cose che (forse) non sapete di Georgia O’Keeffe

Georgia O'Keeffe and Orville Cox, 1937Photography by Ansel Adams, Courtesy of The Georgia O'Keeffe Foundation, © The Ansel Adams Publishing Rights Trust

Georgia O’Keeffe and Orville Cox, 1937Photography by Ansel Adams, Courtesy of The Georgia O’Keeffe Foundation, © The Ansel Adams Publishing Rights Trust

Considerata la madre del Modernismo americano, Georgia O’Keeffe è nota ai più per i suoi “close up” di fiori.

1- E’ nata nel 1887 e cresciuta in una piccola città del Wisconsin. All’età di 10 anni decide che sarebbe diventata un’artista, ma a 21 anni abbandona l’idea, supponendo che non si sarebbe mai distinta nella rigorosa tradizione realista dei suoi insegnanti.

2- All’inizio degli anni Dieci, espone nella galleria di New York del famoso fotografo Alfred Stieglitz, insieme agli artisti europei Picasso e Braque. La sua prima mostra personale si tiene in questa galleria nell’aprile del 1917.

3- Tra Georgia e Stieglitz è stato amore a prima vista. Si scrivevano molte lettere e nel giugno del 1918 la giovane donna si trasferisce a New York. Cominciano quasi subito a convivere, nonostante Stieglitz avesse 23 anni più di lei.

Georgia O'Keeffe, c.1920-22 Photography by Alfred Stieglitz, Courtesy of The Georgia O'Keeffe Foundation, © Georgia O'Keeffe Museum

Georgia O’Keeffe, c.1920-22
Photography by Alfred Stieglitz, Courtesy of The Georgia O’Keeffe Foundation, © Georgia O’Keeffe Museum

4- Dal 1918 in poi Stieglitz realizza una serie di fotografie della O’Keeffe, molte delle quali sono studi di nudo. Per il suo compagno rappresentavano un tentativo consapevole di commercializzare il lavoro della O’Keeffe creando un collegamento tra la sua sessualità e la sua arte.

Alfred Stieglitz (1864–1946 ) Georgia O'Keeffe — Neck, 1921

Alfred Stieglitz (1864–1946 )
Georgia O’Keeffe — Neck, 1921

Jimson Weed(1932) by Georgia O'Keeffe. Right: White Iris(1930) by Georgia O'Keeffe

Georgia O’Keeffe. Jimson Weed (1932) e White Iris (1930)

5- Dal 1918 al 1934, la coppia trascorre parte dell’estate e dell’autunno nella proprietà della famiglia Stieglitz sul Lago George, nello stato di New York. In questo periodo è stata estremamente produttiva, realizza circa 200 dipinti. Oltre ai famosi fiori, foglie e paesaggi, ha anche prodotto dipinti architettonici sorprendentemente moderni.

Georgia O’Keeffe’s “Lake George (formerly Reflection Seascape)” (1922).CreditCreditAll rights reserved, San Francisco Museum of Modern Art and Georgia O'Keeffe Museum/Artists Rights Society (ARS), New York.

Georgia O’Keeffe’s “Lake George (formerly Reflection Seascape)” (1922).CreditCreditAll rights reserved, San Francisco Museum of Modern Art and Georgia O’Keeffe Museum/Artists Rights Society (ARS), New York.

6- La giovane O’Keeffe matura piuttosto precocemente la decisione di abbandonare corsetti e abiti stretti per abbracciare un modo di vestire orientato alla praticità. Si lascia presto alle spalle le regole costrittive imposte alle donne dalla moda corrente e adotta uno stile più mascolino e quindi più libero.

7- Georgia O’Keeffe non ha mai accettato con entusiasmo le interpretazioni freudiane dei suoi dipinti astratti. “Inside Red Canna” (1919) è probabilmente la sua prima rappresentazione (audace) a olio di un fiore ingrandito.

Georgia O'Keeffe (1887-1986), Inside Red Canna, 1919. 22 x 17 in (55.9 x 43.2 cm)

Georgia O’Keeffe (1887-1986), Inside Red Canna, 1919. 22 x 17 in (55.9 x 43.2 cm)

8- O’Keeffe inizia a visitare il New Mexico nel 1929. Nell’agosto del 1934 visita il Ghost Ranch, a nord di Abiquiú, per la prima volta. Si era appena ripresa da un esaurimento nervoso ed era così presa dal paesaggio che decise di viverci: si trasferirsi qui definitivamente nel 1940. Nel corso degli anni, ha ricevuto molti illustri visitatori al Ghost Ranch, tra cui Allen Ginsberg e Ansel Adams.

Georgia O'Keeffe Cow's Skull: Red, White, and Blue, 1931 (The Met Fifth Avenue)

Georgia O’Keeffe
Cow’s Skull: Red, White, and Blue, 1931
(The Met Fifth Avenue)

9- Georgia O’Keeffe è stata la prima donna ad avere una retrospettiva al Museum of Modern Art di New York.

10 – Nonostante un problema agli occhi, ha continuato a disegnare fino alla fine, lavorando a matita e carboncino fino al 1984. Muore il 6 marzo 1986 e le sue ceneri sono state disperse sul Pedernal, in New Mexico.

Georgia O'Keeffe, Abiquiu, N.M.,1984 Photography by Bruce Weber, Courtesy of the Bruce Weber and Nan Bush Collection, New York, © Bruce Weber

Georgia O’Keeffe, Abiquiu, N.M.,1984
Photography by Bruce Weber, Courtesy of the Bruce Weber and Nan Bush Collection, New York, © Bruce Weber

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Artcurial
Il Ponte
Wannenes
Cambi |istituzionale
WopArt 2019
Bertolami | 10 sett