meeting art istituzionale
Pubblicato il: mer 14 Ago 2019
Print Friendly and PDF

L’inferno (meritato?) di Placido Domingo. Concerti cancellati per il tenore accusato di molestie sessuali

Placido Domingo

Placido Domingo

La Philadelphia Orchestra ha annullato il concerto di Domingo il 18 settembre, l’Opera di San Francisco ha soppresso un altro concerto che il tenore aveva in programma per il 6 ottobre

La verità ancora non si conosce, e difficilmente la si conoscerà anche dopo che la questione sarà stata sviscerata, anche dalle indagini e inchieste già annunciate. I termini generali molti li conoscono già, vista la grande attenzione avuta da tutti i media: alcune donne, “capitanate” dalla mezzosoprano Patricia Wulf, l’unica che non l’ha fatto in modo anonimo, accusano il celebre tenore, baritono e direttore d’orchestra spagnolo Placido Domingo di molestie sessuali, lui nega tutto, sostenendo che quand’anche ci furono rapporti con queste donne, furono consensuali. Una storia già vista tantissime volte negli ultimi anni, con risvolti in qualche caso tragici – il suicidio dell’imprenditore Jeffrey Epstein -, in altri controversi, come per le accuse poi ritirate contro l’attore Kevin Spacey. Nessuno, ovviamente nemmeno noi, è in grado di prendere partito su queste delicate questioni: anche perché quasi sempre – chissà perché? – vengono a galla anni, o decenni, dopo: nel caso di Domingo qualcosa come trenta anni dopo. Ma al contrario, per le perverse regole della comunicazione, il massacro mediatico dei presunti molestatori parte subito, a prescindere dalla fondatezza delle accuse.

Patricia Wulf, la principale accusatrice di Domingo

Patricia Wulf, la principale accusatrice di Domingo

Massacro puntualissimo anche per il tenore: la Philadelphia Orchestra ha annullato la sua partecipazione al concerto di apertura della stagione il 18 settembre, l’Opera di San Francisco ha soppresso un altro concerto che Domingo aveva in programma per il 6 ottobre. Più cauta la Los Angeles Opera, di cui il cantante è direttore artistico dal 2003, che ha annunciato che aprirà una propria indagine. In controtendenza il Festival di Salisburgo, il cui presidente, Helga Rabl-Stadler, ha confermato che il tenore si esibirà come previsto il 25 e il 31 agosto. Anche il Palau de les Arts di Valencia ha confermato la partecipazione di Domingo al “Nabucco” in programma per dicembre, annunciando soltanto che attenderà l’eventuale risoluzione del caso agendo semmai di conseguenza.

3.5 (70%) 36 votes

Autore

- Giornalista, scrittore, critico e curatore di mostre. È nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, da 25 anni lavora per riviste d’arte prima come redattore de Il Giornale dell’Arte, poi come caporedattore delle testate Exibart, poi Artribune, attualmente ArtsLife. Ha curato il volume “Rigando dritto”, raccolta di scritti dell’artista Piero Dorazio, pubblicato nell’aprile 2005 dall’editore Silvia Editrice di Milano. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra “Artsiders”, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Nel 2018 ha curato la mostra “De Prospectiva Pingendi. Nuovi scenari nella pittura italiana”, nelle due sedi di Palazzo del Popolo e Palazzo del Vignola, a Todi, e la mostra “Beverly Pepper tra Todi e il mondo” nel Palazzo del Popolo di Todi. Nel 2019 ha pubblicato il libro “Margherita Sarfatti. Più”, presso Manfredi Edizioni.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Il Ponte
Artcurial
Bertolami | 10 sett
Wannenes
WopArt 2019
Cambi |istituzionale