meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 16 Lug 2019
Print Friendly and PDF

Luxury Auction in Riviera. Gioielli, orologi e borse in asta a Monte Carlo con Artcurial, Antiquorum e Wannenes

Ogni estate la stagione delle aste si avvia alla chiusura in Riviera con le aste dedicate al lusso. Orologi, gioielli e borse sono protagoniste a Monte Carlo con tre case d’asta: Artcurial, Antiquorum e Wannenes.

Si parte con Antiquorum che organizza per oggi, 16 luglio, una vendita di orologi. Molti quelli da tasca, mentre tra i top lot si segnala un orologio da polso “vip”. Si tratta di un Rolex noto come “Il Lazenby”, dal nome dall’attore Georges Lazenby che ha interpretato James Bond nel film “Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà” del 1969. “Una pietra miliare nella storia dell’orologeria, ma soprattutto una vera icona cinematografica” dichiarano gli esperti della casa d’aste. Si racconta che l’ago rosso fosse stato modificato su richiesta della produzione del film. È quindi l’unico “ref. 6238” con un ago rosso. Quota 300-500 mila euro.

LOT 103 ROLEX, REF. 6238, PRE-DAYTONA, GEORGE LAZENBY « JAMES BOND », STEEL Fine and extremely rare, stainless steel, manual-winding wristwatch with silver dial, three registers and red chronograph hand. Rarissime et superbe chronographe en acier. Boîtier rond. Couronne et fond vissés. Cadran argent avec trois compteurs. Trotteuse centrale du chronographe rouge. Mouvement mécanique manuel. Brand Rolex Reference 6238 Year Circa 1965 Calibre  722 Case No. 1206513 Bracelet  Rolex Oyster riveted stainless steel 7205/06 Dimensions 36 mm Signature Case, dial and movement Accessories Original invoice from Bucherer, Christie’s London sale purchase invoice, Bijoux Signés Ltd. purchase invoice, black and white picture of a scene of the motion picture with Caterina Von Shell and George Lazenby. EUR 300,000 - 500,000

LOT 103
ROLEX, REF. 6238, PRE-DAYTONA, GEORGE LAZENBY « JAMES BOND », STEEL
Circa 1965, EUR 300,000 – 500,000

Anche Artcurial (insieme alla tedesca Lempertz)  torna nel cuore della Costa Azzurra per la sessione di vendite estive all’hotel Hermitage (Salle Belle Époque, Square Beaumarchais) tra il 17 e il 19 luglio. Sei i cataloghi: “Gioielli”, “Le temps est féminin”, “From Brazil to Monaco” (una collezione di borse), “Orologi da collezione”, “Hermès Summer Collection” e “Monaco Sculptures”. Nel luglio 2018 erano stati raccolti 10 milioni di euro, +10% sul 2017.

“Monaco Sculptures” è la novità di quest’anno. Le opere, che vanno da 8 mila e 1,5 milioni di euro, sono state selezionate per il progetto promosso da Artcurial in partnership con la “Société des Bains de Mer Monaco Sculptures”, un itinerario di installazioni che fino al mese di agosto punteggerà il Principato di Monaco di lavori dei principali artisti del XX e XXI secolo.

Un viaggio nella storia dell’arte contemporanea internazionale per una passeggiata artistica insieme a Bernar Venet, Aristide Maillol, César, Philippe Hiquily, Marc Quinn, François-Xavier Lalanne, Jean-Michel Folon, Arman, Kaws, Salvador Dalì, Hans Arp, Tony Cragg e Igor Mitoraj. In particolare di Venet si segnalano due sculture, una collocata al Jardins du Casino (“56.5° Angle”, 1984, 120-180 mila) e la seconda di fronte al leggendario Hotel de Paris (“223.5° Arc x 5”, 160-220 mila). Di Arman “Traffic Jam” del 2002 sarà alla spiaggia di Monte-Carlo (80-120 mila). Di César il bronzo “Poule Anna” del 1987 si trova all’Hotel Hermitage (100- 150 mila). La scultura contemporanea di KAWS, “Final Days” del 2014, è il lotto più caro: stima ben 1-1,5 milioni di euro. Mentre per la copertina del catalogo è stato scelto Keith Haring con la colorata scultura “Untitled” del 1988 che quota 380-450 mila euro.

Haring

Haring

I cataloghi in collaborazione con Lempertz sono tre, i gioielli e gli orologi oltre all’ormai consolidata proposta di “Le Temps est Féminin” che propone eleganti orologi-gioielli delle grandi firme. Un iconico “Serpente” di Bulgari stima 40-60 mila, un orologio bracciale di Piaget in oro giallo 18 carati con onice e corallo con decorazione a fogliame 50-100 mila mentre è frutto della collaborazione tra i due grandi marchi Audemars Piguet e Van Cleef & Arpels un piccolo orologio-spilla in platino e oro 18 carati montato a clip, con diamanti, zaffiri, rubini e smeraldi (“Tutti Frutti”, 35-45 mila).  Per l’asta “Orologi da collezione” il top lot è un Rolex Daytona (ref. 6240, n° 1658500) che quota 250-350 mila euro.

Pieget

Pieget

A due settimane di distanze, torna in Riviera anche Wannenes che in collaborazione con Art Contact  ha in calendario per il 29 luglio 2019 una vendita di “Importanti Gioielli e Orologi”, che si terrà all’Hotel Hermitage. ln catalogo le maison più prestigiose, da Bulgari, Chopard, Webb, Van Cleef and Arpels fino a Tiffany, Cartier, Michele Della Valle, Santagostino, Chantecler e molti altri.

wannenes

Lotto 452

Protagonista assoluta del catalogo una coppia di orecchini pendenti con zaffiri Kashmir, con taglio cuscino e del peso, rispettivamente di, 17 e 18 carati (senza trattamento termico, sono accompagnati dai certificati AGL, American Gemological Laboratories) e SSEF, Swiss Gemological Istitute): il lotto è presentato in catalogo con una valutazione di 1.000.000 – 1.500.000 euro (lotto 452). Un anello in platino, firmato Bulgari, arricchito da uno zaffiro proveniente da Ceylon, taglio smeraldo di 48,38 carati, privo di trattamento termico è offerto ad una stima di 600.000 – 700.000 euro (lotto 268). Un braccialetto in platino firmato Oscar Heyman con zaffiri gialli e blu taglio brillante per un peso di oltre 100 carati, accompagnato dal certificato AGL (American Gemological Laboratories) ed anch’esso privo di modificazioni termiche è offerto a 200.000 – 260.000 euro (lotto 449).

lotto 268

lotto 268

lotto 449

lotto 449

Un anello in platino con zaffiro Kashimir taglio cuscino antico dal peso di 5,43 carati appoggiato da una doppia fascia di diamanti (lotto 451) stima 160.000 – 200.000 euro, ed un anello in oro bianco con diamante taglio cuscino colore Fancy Light Yellow, VS2, del peso di 22,04 carati, accompagnato da certificato GIA (Gemological Istitute of America) è valutato 240.000 – 260.000 euro (lotto 447). Una coppia di orecchini a clip in oro, platino, due rubini taglio ovale circondati da diamanti taglio brillante (lotto 225) ha una stima di 70.000 – 90.000 euro, una collana in onice e diamanti firmata Michele Della Valle (lotto 292, stima) di 4.000 – 5.000, mentre una coppia di bracciali rigidi in legno e oro di Fulco di Verdura (lotto 298) è valutata 9.000 – 10.000 euro. Una collana, un anello e un braccialetto in tormalina, paraiba e pietra di luna (lotti 299-301) sono invece in catalogo rispettivamente a 20.000 – 30.000 euro, 1.800 – 2.400 euro e 15.000 – 20.000 euro.

lotto 451

lotto 451

Sono poi firmati Santagostino un bracciale Panthere in oro giallo e grigio, con diamanti, turchesi, coralli, onici, zaffiri, rubini, smeraldi e pietre preziose (lotto 392, stima 12.000 – 19.000 euro), ed un bracciale in oro con una grande rana circondata da diamanti, turchesi, coralli, zaffiri, rubini, smeraldi e gemme preziose (lotto 393, stima 12.000 – 19.000 euro). E’ di Chantecler una collana in oro, zaffiri, smeraldi zaffiri gialli e diamanti con la centro due dischi concentrici (lotto 394) valutati tra i 15.000 ed i 18.000 euro.

Segnaliamo, provenienti da una importante collezione di gioielli Bulgari dagli anni Venti a oggi, un bracciale Art Decò in platino diamanti e zaffiri (lotto 269) offerto con una stima di 24.000 – 26.000 euro, ed un bracciale ornato di smeraldi a taglio cabochon e corallo rosso intervallati da diamanti tondi e a forma di pera (lotto 270,) stimato in catalogo 50.000 – 60.000 euro).

Una collana firmata Van Cleef & Arples, formata da maglie e graniti dorati ovali intervallati da cabochon di corallo, calcedonio e pietre dure verdi, con il ciondolo che diventa una spilla (lotto 228) è presentata a 17.000 – 30.000 euro ed è accompagnata da orecchini con due trifogli stilizzati con quattro foglie (lotto 229), valutati 3.000 – 5.000 euro.

lotto 261

Tra gli orologi in catalogo sarà da segnalare una collezione di oltre 40 esemplari, comprendente marchi come Rolex e Patek Philippe: un Rolex Oyster Cosmograph Daytona 16520 Patrizzi in acciaio del 1996 ha una stima di 42.000 – 45.000 euro (lotto 261), mentre un raro Rolex Daytona 116588 Meteorite and Ruby Chronograph, con cassa in oro bianco 18 carati con baguette rubino, è valutato 140.000 – 160.000 euro (lotto 267). Infine un Rolex GMT ref. 1675/8 del 1966 con quadrante e ghiera esterna marrone (lotto 249) è offerto in catalogo a 55.000 – 70.000 euro.

lotto 267

 

I CATALOGHI:

♦  ANTIQUORUM | Important Modern and Vintage Timepieces
16 LUGLIO 2019
antiquorum.swiss

♦ ARTCURIAL | LUXURY AUCTION
17-19 LUGLIO 2019
www.artcurial.com

♦ WANNENES | IMPORTANTI GIOIELLI E OROLOGI
29 LUGLIO 2019
wannenesgroup.com

4 (80%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Il Ponte
Bertolami | 10 sett
Artcurial
Wannenes
WopArt 2019
Cambi |istituzionale