meeting art istituzionale
Pubblicato il: mer 10 Lug 2019
Print Friendly and PDF

Connecting Borders. Magici abiti orientali in mostra a Palazzo Morando di Milano

Connecting Borders: Hangeul x Fashion Art

Connecting Borders: Hangeul x Fashion Art

L’arte di unire sinergicamente, e in chiave artistica, simboli delle proprie radici a magici vestiti. Dal 9 al 28 luglio 2019 Palazzo Morando di Milano ospita la mostra Connecting Borders: Hanguel x Fashion Art. Con il fine ultimo di promuovere il legame tra le diverse forme d’arte legate al mondo della moda, il progetto presenta nelle sale di via San’t Andrea un ampio corpus di abiti realizzati da 73 artisti provenienti da tutto il mondo. Da semplici abiti monocolor dai tagli particolari e voluttuosi a quelli più strutturati e riecheggianti i simboli della cultura coreana.

Tutto parte dal linguaggio grafico di scrittura coreana, l’Hangeul tema della mostra presente in buona parte dei vestiti. Creato nel XV secolo e composto da 19 consonanti e 21 vocali è oggi, a tutti gli effetti, riconosciuto e usato per tradurre lettere, libri, materiali di studio e anche nella comunicazione digitale. In Connecting Borders gode di una vera e propria trasposizione al mondo artistico e funge da filo conducente tra le opere in mostra, tutte posizionate sopra una base circolare rossa, reinterpretano il suo spirito, il suo significato e le sue caratteristiche. Realizzata da The Korea Fashion & Culture Association in collaborazione con il Comune di Milano e il Consolato Generale di Milano, Connecting Borders avvicina i due paesi e li spinge al reciproco dialogo.

Connecting Borders: Hangeul x Fashion Art

Connecting Borders: Hangeul x Fashion Art

Dalla formalità strutturale alla sensibilità futuristica. La mostra è strutturata in tre sezioni secondo una chiave  di lettura evolutiva volta ad identificare il percorso sia come strumento conoscitivo per lo spettatore, che viene all’inizio a conoscenza dei simboli dell’alfabeto – “Forma e struttura”- per poi passare alle opere che collegano i vari stili di Hangeul che si sono sviluppati col tempo collegandosi alla storia – “Forma e scrittura” – fino a – “Forma e Grafia” – parte conclusiva dove la moda è rappresentata da punti, linee e superfici.

Connecting Borders: Hangeul x Fashion Art

Connecting Borders: Hangeul x Fashion Art

Il titolo della mostra non è scelto a caso. “Connettere i Confini” è per Sunhee Prark, presidente dell’Associazione della Moda e della cultura Coreana e curatrice della mostra, un concetto lato che va “Dai confini ideali della nostra immaginazione a quelli tra Corea del Sud e del Nord o tra Italia e Corea, che oggi contano i 130 di relazioni diplomatiche”.  La moda serve, così come l’arte, ad unire ciò che è lontano e far vivere anche a migliaia di kilometri di distanza parte della propria cultura che, oltre ad indenfiticare un popolo, ci fa capire quanto importante sia stabilire delle connessioni valoriali in un mondo sempre più in movimento.

Informazioni Utili

Connecting Borders: Hanguel x Fashion Art

Palazzo Morando – Costume Moda Immagine – Via San’t Andrea 6

9-28 luglio 2019

Orari martedì – domenica 9/13 e 14/17:30

Ingresso Libero

Per tutte le info consultare il sito ufficiale di Palazzo Morando

5 (100%) 2 votes

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Il Ponte
Bertolami | 10 sett
Cambi |istituzionale
Artcurial
Wannenes
WopArt 2019