meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 09 Lug 2019
Print Friendly and PDF

VIDEO. Shooting come una soap opera. Lo sguardo ironico di Martin Parr sul mondo globalizzato

“I miei shooting si svolgono un po’ come una soap opera: individuo i posti in cui voglio fotografare e poi aspetto che i personaggi giusti si calino nella parte”. Parla Martin Parr, fotografo britannico che ritrae le contraddizioni della vita moderna.

La working-class in vacanza, il turismo di massa, i luoghi dello svago e del divertimento. Colori saturi, brillanti e soggetti isolati da un colpo di flash che li stacca dal fondo. Martin Parr, classe 1951, guarda la realtà contemporanea attraverso una lente deformante che ne fa emergere stranezze e incoerenze, senza pertanto darne un giudizio. Ispirato dalle postcards anni ’50 e ’60, considerate specchio della cultura popolare, dal 1994 il fotoreporter è membro della Magnum Photographic Corporation.

Nel video di Joppe Rog per Nowness, il fotoreporter britannico Martin Parr si racconta.

 

M. Parr, Self-portrait

 

M. Parr, The last resort, 1986

 

M. Parr, Cannes, 2018

 

 

 

 

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

WopArt 2019
Il Ponte
Wannenes
Cambi |istituzionale
Bertolami | 10 sett
Colasanti