meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 27 Giu 2019
Print Friendly and PDF

VIDEO. Non solo bondage. La produzione sterminata di Nobuyoshi Araki in mostra a Siena

Araki oltre il bondage. Al Santa Maria della Scala di Siena, 2200 immagini riassumo la vicenda artistica e umana del fotografo giapponese, fino al 30 settembre

Dai primi anni ’60 a oggi. Una produzione sterminata, quella del giapponese Nobuyoshi Araki, nato a Tokyo nel 1940 e tutt’ora in attività. La mostra “Effetto Araki” presso il Santa Maria della Scala di Siena offre una panorama completo sulla produzione complessa e articolata dell’artista, riassumendone la vicenda artistica e umana.

Nel video, il curatore Filippo Maggia racconta la mostra

Nabuyoshi Araki, Satchin and his Brother Mabo, 1963-1965

La mostra, prodotta dal Santa della Scala con il sostegno di Opera-Civita e curata da Filippo Maggia, presenta ben 2200 opere: da Subway of love, fotografie scattate nella metropolitana di Tokyo negli anni ’70 alle immagini appartenenti a Tokyo Diary, diario fotografico che l’artista aggiorna quotidianamente dal 1980, passando per la cronaca del 2017 dal nome Anniversary of Hokusai’s death, in onore del pittore e incisore giapponese Katsushika Hokusai. E ancora, le polaroid che narrano il quotidiano vivere dell’artista a Tokyo o le due recenti serie dedicate alla metropoli, Tokyo Summer Story e Tokyo Autumn.

Nabuyoshi Araki, Sentimental night in Tokyo, 1972

Informazioni utili |

Fino al 30 settembre

Tutti i giorni 10-19

Valuta

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Colasanti
WopArt 2019
Il Ponte
Bertolami | 10 sett
Wannenes
Cambi |istituzionale