meeting art istituzionale
Pubblicato il: mer 26 Giu 2019
Print Friendly and PDF

The Boys In The Band, in scena al PAC la festa per il compleanno del caro amico Harold

The Boys In The Band, in scena al PAC l'opera teatrale cult in una nuova traduzione curata da Costantino della GherardescaThe Boys In The Band, in scena al PAC l’opera teatrale cult in una nuova traduzione curata da Costantino della Gherardesca

La mostra di Anna Maria Maiolino, O amor se faz revolucionário, diventa teatro di una serie di eventi che si svolgeranno al PAC di Milano nell’ambito della Pride Week 2019. A cinquant’anni anni dai moti newyorkesi di Stonewall, considerati il momento che segnò la nascita del movimento gay in tutto il mondo, oggi come allora è importante difendere e sostenere i diritti civili di tutti, perché l’amore – quello che si è fatto rivoluzionario – non fa differenze di alcun tipo. O amor é amor.
Per l’occasione giovedì 27 giugno va in scena al PAC The Boys In The Band, per la regia di Giorgio Bozzo in una nuova traduzione di Costantino della Gherardesca.

The Boys In The Band è una opera teatrale del commediografo americano Mart Crowley, andata in scena per la prima volta al Theatre Four di New York il 14 aprile 1968, rimanendo in cartellone per 1.001 repliche sino al 6 settembre 1970. Viene considerata una pietra miliare nella storia del teatro e del cinema, perché è stata la prima commedia a tematica gay scritta per il grande pubblico a diventare un film girato a Hollywood (Festa per il compleanno del caro amico Harold) per la regia di William Friedkin (il regista di Vivere e morire a Los Angels e L’Esorcista).

In un appartamento su due piani all’altezza della 50th a New York un gruppo di amici omosessuali ha organizzato una festa di compleanno per Harold, che compie 32 anni. La storia comincia con l’arrivo a casa di Michael, il padrone di casa, di Donald e via via degli altri invitati, Larry, Hank, Bernard e Emory. A sorpresa, però, si presenta anche Alan, un vecchio amico dei tempi del college di Michael, a New York per lavoro, che dice di aver disperata necessità di parlare con lui. Alan rimane coinvolto, suo malgrado, in un crescendo di bevute, screzi, battute pesanti che culminano con l’arrivo di un giovane bellimbusto – una marchetta assoldata come regalo di compleanno – e infine lui… Harold, il festeggiato. Ed è proprio quando l’atmosfera si è fatta elettrica che Michael costringe tutti i convenuti a partecipare a un gioco che si rivela brutale per molti di coloro che vi prendono parte. Ma non sarà lui ad essere il vincitore della serata.the boys in the band giorgio bozzo

CAST:
Francesco Aricò
Gabrio Gentilini
Angelo Di Figlia
Ettore Nicoletti
Federico Antonello
Michael Habibi Ndiaye
Yuri Pascale Langer
Samuele Cavallo
Paolo Garghentino

5 (100%) 3 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Bertolami | 10 sett
Il Ponte
Cambi |istituzionale
Wannenes
WopArt 2019
Colasanti