meeting art istituzionale
Pubblicato il: lun 24 Giu 2019
Print Friendly and PDF

Face Value: tre potenti ritratti guidano l’asta di Sotheby’s Contemporary Art

Tre potenti ritratti guidano l’asta di Sotheby’s Contemporary Art a Londra

Come il volto è l’immagine dell’anima, gli occhi ne sono gli interpreti“. Questa frase ritorna spesso nell’opera del grande politico e scrittore romano Cicerone.

Spesso il ritratto, nella storia dell’arte, è di grande potenza e fascino. Nell’asta londinese di Sotheby’s Contemporary Art Evening del 26 giugno ve ne saranno tre di particolare forza: di Jenny Saville, Francis Bacon e Albert Oehlen.

Psicologicamente carica, con una potente consapevolezza della carne e della mortalità, ogni opera nasce da un periodo estenuante di contemplazione e introspezione.

Emma Baker (Head of Sotheby’s Contemporary Art Evening Auction) ha commentato: “I ritratti sono pronti a rubare lo spettacolo. Motivato dalla morte del suo ex amante George Dyer, l’autoritratto di Bacon è travolgente in profondità, colore e intensità – una straordinaria manifestazione della psiche dell’artista negli anni successivi alla perdita di Dyer. Apparirà accanto a un autoritratto simile a una vittima di un Oehlen a mani vuote, creato dopo la morte del suo amico di sempre e partner Martin Kippenberger, e una visione sbalorditiva di una persona anonima di Jenny Saville che è allo stesso tempo violenta, sconvolta e risoluta. In ognuno di questi lavori, ogni strato di vernice offre una nuova profondità di emozione, innovazione concettuale e abilità pittoriche.”

Jenny Saville SHADOW HEAD Estimate 3,000,000 — 5,000,000 GBP

Jenny Saville
SHADOW HEAD
Estimate
3,000,000 — 5,000,000
GBP

Un ritratto profondamente intimo reso su scala monumentale, Shadow Head di Jenny Saville è un notevole esempio della ritrattistica carnosa e scultorea che l’ha portata alla ribalta del mercato dell’arte contemporanea e che, nell’ottobre 2018, ha visto Propped conseguire un nuovo record d’asta per un’opera di un’artista donna vivente venduta nell’asta serale di arte contemporanea di Sotheby’s per 9,5 milioni di sterline.

Allo stesso tempo fragile, violento e psicologicamente carico, l’anonimo sitter di Saville è reso con la realtà fotografica insieme a una frenesia di pennellate fluide. Un secondo sguardo rivela strisce di luce luminescente che evocano una brillante luce digitale dell’età della riproduzione digitale e della cultura del “selfie”. In questo dipinto, Saville continua a mettere in discussione la percezione del corpo femminile, della carne e del sé. Eseguito in sei anni, Shadow Head è un palinsesto di pittura che rispecchia la qualità stratificata della carne, e porta avanti la stessa natura scultorea e l’immensa scala di opere precedenti come Propped.

 PROPERTY FROM AN IMPORTANT PRIVATE COLLECTION, EUROPE Francis Bacon SELF-PORTRAIT Estimate 15,000,000 — 20,000,000 GBP

LOT 9 | FRANCIS BACON
SELF-PORTRAIT, 1975
EST. £15,000,000-20,000,000

Misura 35,5×30,5 cm, la scala preferita da Bacon per gli studi di ritratto, questo autoritratto evocativo del culmine della carriera dell’artista, negli anni successivi al successo della sua celebre retrospettiva al Grand Palais del 1971. Reso su uno sfondo di spessa vernice blu notte, questo è l’unico piccolo autoritratto a sovrapporre frammenti di Letraset illeggibili – in quest’opera le parole trasferite si riversano dalla sua bocca ma non comunicano nulla.

Considerato il periodo più introspettivo e intimamente attento della vita turbolenta di Bacon, la sua produzione degli anni ’70 offre un’allegoria moderna per la malinconia, definita dalla morte improvvisa del suo ex amante George Dyer. Bacon non ha mai veramente rinunciato alla colpa e alla responsabilità che sentiva per la morte di Dyer, ma il presente lavoro suggerisce una risoluzione crescente mentre emerge dal dolore del lutto che ha profondamente afflitto il suo lavoro negli ultimi quattro anni. I tratti dell’artista sono qui resi con una tavolozza cromatica esuberante e appaiono risolti; un artista che opera al massimo delle sue facoltà creative.

LOT 15 | ALBERT OEHLEN
SELBSTPORTRAIT MIT LEEREN HÄNDEN (SELF-PORTRAIT WITH EMPTY HANDS), 1998
EST. £4,000,000-6,000,000

Il Selbstportrait mit Leeren Händen è stato creato un anno dopo la morte dell’amico e collaboratore di Albert Oehlen, Martin Kippenberger, morto di cancro al fegato alla giovane età di 44 anni. Del duo ribelle tedesco dell’era del punk era stato amico, Kippenberger era stato compagno di bevute, di banda – e co-autore per due decenni. Oehlen si dipinge a grandezza gigantesca, con gli occhi spalancati e letteralmente a mani vuote, spogliato della relazione artistica che aveva caratterizzato la prima parte della sua carriera. Proveniente dalla prestigiosa collezione di Harald Falckenberg, questo lavoro farà il suo debutto in asta essendo rimasto nella sua collezione dal 1999, l’anno dopo che è stato dipinto. Sarà inoltre offerto – dalla stessa collezione – una seminale opera monocromatica – Joke Painting – di Richard Prince. La vendita segue a ruota il nuovo record d’asta stabilito per Oehlen nell’ottobre 2018 a £ 3,6 milioni / $ 4,7 milioni. E ora, questo autoritratto potrebbe fissare un nuovo punto di riferimento. Viene offerto con una stima di £ 4-6 milioni.

 

Con oltre il 70% di lotti che appaiono all’asta per la prima volta, la vendita offrirà nuove opere sul mercato di tutto il mondo, da collezionisti internazionali: dalla Grecia, il Belgio, la Francia, la Nigeria, il Giappone e gli Stati Uniti.

 

Contemporary Art Evening Auction26 JUNE 2019 | 7:00 PM BST | LONDON

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Artcurial
Cambi |istituzionale
Wannenes
Bertolami | 10 sett
WopArt 2019
Il Ponte