meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 22 Giu 2019
Print Friendly and PDF

Constable e Turner, immancabili presenze nelle aste old master di luglio a Londra, in vendita da Sotheby’s


Dopo l’edizione dedicata alla pittura antica dello scorso anno che aveva totalizzato oltre 47 milioni di sterline, l’asta Sotheby’s del 2 luglio 2019 presenta 4 capolavori di qualità museale nell’ambito della pittura di Paesaggio inglese e del Vedutismo.

Constable e Turner, sono presenze immancabili nelle aste old master di luglio a Londra. In arrivo sotto il martello di Sotheby’s “Study for The White Horse” di Constable (£2-3 milioni) e “Landscape with Walton Bridges” di J.M.W. Turner (£4-6 milioni).

I lotti saranno una quarantina. Oltre al vedutismo e alla pittura di paesaggio non mancheranno i temi religiosi, dagli ieratici fondi oro del Duecento ai frutti e fuori che invitano ad essere annusati delle nature morte del Seicento.

Lo studio di composizione per il celebre “The White Horse” una delle opere più famose di Constable agli inizi della sua carriera, è un olio che misura 61 x 50 cm. Dipinto nel 1817 è il primo studio preparatorio per il The White Horse, oggi conservato alla Frick Collection di New York. Non passava sul mercato delle aste dal 2000.

Il paesaggio di Turner  “Landscape with Walton Bridges” è un raro lavoro del più grande pittore inglese.  La sua atmosfera e i suoi tratti sperimentali suggeriscono l’avvento dell’Impressionismo solo pochi decenni più tardi. L’opera fu venduta dalla famosa galleria Thomas Agnew & Sons nel maggio nel 1887 a Junior Spencer Morgan (1813-1890) padre di J.P. Morgan e poi rivenduto in asta da Sotheby’s nel 1982.

Il top lot del catalogo è per Thomas Gainsborough, uno dei principali pittori dell’età dell’oro della pittura inglese di paesaggio. Il dipinto in arrivo in asta, è uno dei più bei paesaggi inglesi della fine del 700’ (1773) ad essere presentato sul mercato. Fu comprato da Henry Hoare, il banchiere dell’artista, per aggiungerlo alla sua celebre collezione di dipinti. Nel 1883 durante l’asta della Collezione Hoare il quadro fu venduto per 2.700 ghinee, il più alto prezzo della vendita. Esposto a Londra alla British Istitution sin dal 1914, poi alla Royal Academy nel 1968, a Milano a Palazzo Reale nel 1975 e alla National Gallery di Washington nel 2003 (per citare solo alcune mostre).

Infine si segnala il nostro Francesco Guardi, uno dei grandi protagonisti del Vedutismo veneziano, è in catalogo con “Venice, A view of the Grand Canal with San Simeone Piccolo” (£1 -1.5 milioni). In questo dipinto Guardi mostra la sua assoluta maestria nel rappresentare il soggetto. L’unicità della luce veneziana viene rappresentata nell’acqua e ad illuminare i magnifici palazzi veneziani che si affacciano sul Canal Grande.

4 (80%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Wannenes
Artcurial
Il Ponte
WopArt 2019
Cambi |istituzionale
Bertolami | 10 sett