meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 08 Giu 2019
Print Friendly and PDF

VIDEO. Mario Merz Prize alla sua 3° edizione, ecco la mostra dei cinque finalisti di quest’anno

Alla Fondazione Merz di Torino va in scena la mostra collettiva dei 5 finalisti della terza edizione del Mario Merz Prize per la sezione arte, fino al 6 ottobre.

Nel nostro servizio, la padrona di casa -Beatrice Merz- racconta il Mario Merz Prize, mentre una delle curatrici, Claudia Gioia, spiega il lavoro di ognuno dei cinque artisti finalisti.

Linguaggi diversi tra loro ma accomunati da una tensione interrogatoria verso il presente, nel tentativo di costruire un nuovo linguaggio che catturi il contemporaneo. Sono quelli di Bertille Bak (Francia, 1983), Mircea Cantor (Romania, 1977), David Maljkovic (Croazia, 1973), Maria Papadimitriou (Greta, 1957) e Unknown Friend, duo composto da Stephen G. Rhodes (USA, 1977) e Barry Johnston (USA, 1980) – cinque artisti che compongono la short list del Mario Merz Prize sezione arte, in una mostra collettiva curata da Claudia Gioia, Samuel Gross e Beatrice Merz, in scena alla Fondazione Merz di Torino fino al 6 ottobre.

Maria Papadimitriou, Unpacking Antigone, 2017-19, Mario Merz Prize, Fondazione Merz | Foto: Andrea Guermani

Il vincitore di questa terza edizione, che succede a Petrit Halilaj, verrà decretato da una giuria internazionale composta da Manuel Borja-Villel (direttore Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid), Lawrence Weiner (artista), Massimiliano Gioni (direttore Artistico New Museum, New York – direttore artistico Fondazione Trussardi, Milano) e Beatrice Merz.

Ma anche il pubblico avrà voce in capitolo, potendo esprimere la propria preferenza sul sito mariomerzprize.org. L’annuncio dell’esito si terrà a Madrid, in occasione dell’apertura della mostramonografica dedicata a Mario Merz presso il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia. Cosa si vince? La possibilità di dare forma a un progetto espositivo personale a novembre 2020, commissionato e prodotto da Fondazione Merz.

Inoltre, il premio ha una sezione dedicata alla musica, che consente ai compositori di proporsi con un progetto innovativo di musica contemporanea.

Mircea Cantor, Aquila non capit muscas, 2018, Mario Merz Prize, Fondazione Merz Torino

Informazioni utili

Mario Merz Prize, Fondazione Merz, Torino fino al 6 ottobre

5 (100%) 2 votes

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Artcurial
Il Ponte
Bertolami | 10 sett
Wannenes
WopArt 2019
Cambi |istituzionale