meeting art istituzionale
Pubblicato il: dom 26 Mag 2019
Print Friendly and PDF

Sea Star. L’orizzonte astratto di Sean Scully alla National Gallery di Londra

Sean Scully

*

Sea Star (Stella marina) è la grandiosa personale dedicata a Sean Scully alla National Gallery di Londra fino all’11 agosto 2019.

Sean Scully (Dublino, 1945), irlandese di nascita ma vive e lavora in America, è uno dei più importanti artisti della scena contemporanea mondiale. Il suo lavoro si ispira alle tradizioni della pittura europea, supportato dal carattere distintivo dell’astrazione americana. Per questa mostra il punto di partenza è stato un quadro della collezione permanente della National Gallery di cui Scully è follemente innamorato: The Evening Star (1830 c.) di Joseph Mallord William Turner. Da qui traccia un viaggio personale all’insegna della sua profonda ammirazione per il colore, la composizione e il potere della pittura. Il capolavoro di Turner, una continua influenza per questo nuovo lavoro di Scully, sarà esposto nella prima galleria. Il dipinto è stato per lui una fonte di ispirazione sin dal primo momento in cui ha potuto apprezzarlo alla National Gallery, appena dopo il suo successo critico alla Biennale di Venezia del 2015.

Sean Scully

Joseph Mallord William Turner 1775 – 1851, The Evening Star, about 1830
Oil on canvas
91.1 x 122.6 cm
Turner Bequest, 1856
© The National Gallery London

La mostra mette in luce la poetica di Scully raggruppando dipinti più recenti e le sue opere più famose (Landline paintings) e l’amore per il colore e la composizione che condivide con Turner. Nei Landilines la terra, il mare e l’aria incontrano il ritmo dell’oceano e la linea dell’orizzonte in una continua evoluzione. Dal 2016, Scully ha dipinto su alluminio e rame, materiali che non assorbono la pittura come fanno la tela o la carta. La superficie metallica risponde al materiale in un modo unico, dando l’impressione che la vernice sia ancora bagnata. Il bagliore del metallo, che può occasionalmente essere trovato tra strati di vernice, ricorda l’uso di oli traslucidi nei paesaggi marini di Turner. Altri nuovi lavori includono Robe Blue Blue Durrow (2018), che suggerisce il libro di Durrow del settimo secolo dalla nativa Irlanda e Human 3 (2018), ispirato alla metropolitana di New York nel suo paese di adozione.

Sean Scully

Sean Scully
Landline Pool, 2018
Oil on aluminium
215.9 × 190.5 cm
Private collection (SS3415)
© Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Sean Scully

Sean Scully
Robe Magdalena, 2017
Oil on aluminium
215.9 × 190.5 cm
Private collection (SS3249)
© Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Sean Scully

Sean Scully
What Makes Us, 2017
Pastel on paper
Each panel 152.4 × 101.6 cm
Private collection (SS2894)
© Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Sean Scully

Sean Scully, 2018, Photo: Liliane Tomasko

Informazioni utili

Sean Scully – Sea Star

13 aprile- 11 agosto 2019
Londra, National Gallery -Trafalgar Square (London WC2N 5DN)
orari: 10-18 (ultimo ingresso alle 17); venerdì: 10-21 (ultimo ingresso alle 20.15)
Ingresso gratuito

*
Sean Scully
Landline China 8, 2018
Oil on aluminium
300 × 190 cm
Private collection (SS3506)
© Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Wopart | Catalogo online
BIAF | 29 sett
WopArt 2019
Il Ponte
Cambi |istituzionale
Wannenes
Bertolami | 19 ott
Artcurial