meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 25 Mag 2019
Print Friendly and PDF

Festival di Cannes 2019: Palma d’oro per Parasite di Bong Joon-ho! Tutti i premiati

Cannes 2019: Palma d’oro per Parasite (Gisaengchung) di Bong Joon-ho

Cannes 2019: Palma d’oro per Parasite (Gisaengchung) di Bong Joon-ho

Festival di Cannes 2019: Palma d’oro per Parasite (Gisaengchung) di Bong Joon-ho! Antonio Banderas premiato come miglior attore

Quest’anno il concorso principale ha visto in gara 21 registi, tra questi Quentin Tarantino, Pedro Almodovar e, per l’Italia, Marco Bellocchio, tutti rimasti all’asciutto nonostante i pronostici della critica. Nel corso della manifestazione è stata assegnata la Palma onoraria ad Alain Delon per la sua iconica carriera.

La giuria di Cannes 2018, presieduta da Alejandro González Iñárritu, ha emesso il verdetto: quest’anno la Palma d’oro è stata assegnata a Parasite (Gisaengchung) di Bong Joon-ho, il regista sudcoreano di Okja e Snowpiercer.

Il Grand Prix è andato a Atlantique della regista Mati Diop, al suo primo lungometraggio; il Prix du Jury va a due film ex aequo: Les Misérables, per regia di Ladj Ly, e a Bacurau, regia di Kleber Mendonça Filho e Juliano Dornelles.
Il Prix de la mise en scène, quello miglior regia, è stato consegnato ai Dardenne (immancabili) per Le jeune Ahmed.
Il Premio per la miglior sceneggiatura, Prix du scénario, è stato assegnato a Portrait de la jeune fille en feu di Céline Sciamma (Tomboy, Girlhood), la regista francese ha vinto anche la Queer, diventando così la prima donna a portarsi a casa questo premio, battendo una concorrenza di tutto rispetto (quest’anno in concorso nella Selezione ufficiale le quote LGBT+, tra Almodovar e Dolan, erano di altissimi livello).

dolor y gloria pedro almodovar

Cannes 2019. Antonio Banderas miglior attore per la sua interpretazione in Dolor y Gloria di Pedro Almodovar

Il premio alla miglior interpretazione maschile è andato a Antonio Banderas per Dolor y Gloria di Pedro Almodovar. Quello per la migliore interpretazione femminile invece è stato assegnato a Emily Beecham per Little Joe, di Jessica Hausner. Una menzione speciale è stata attribuita a It Must Be Heaven di Elia Suleiman (vincitore anche nella categoria FIPRESCI). La Caméra d’or è stata assegnata a Nuestras Madres di César Díaz.

Il premio Un certain regard (presidente di giuria Nadine Labaki, regista di Cafarnao) è andato invece The Invisible Life of Eurídice Gusmão di Karim Aïnou (regista brasiliano di Praia do Futuro). Sempre nella sezione Un certain regard il gran premio della giuria è stato assegnato a Fire Will Come di Oliver Laxe, già premio FIPRESCI a Cannes 2010 con You All Are Captains. 
Il riconoscimento per la Miglior interpretazione spetta a Chiara Mastroianni per il suo ruolo in On a Magical Night di Christophe Honoré.

Cannes 2019 Portrait de la jeune fille en feu di Céline Sciamma

Portrait de la jeune fille en feu, Céline Sciamma

Il FIPRESCI quest’anno è andato a It Must Be Heaven di Elia Suleiman tra i film della Selezione ufficiale e a Beanpole di Kantemir Balagov per Un Certain Regard.

Il Gran Premio Settimana Internazionale della Critica è stato assegnato a J’ai perdu mon corps di Jérémy Clapin.
Per la sezione Quinzaine des Réalisateurs il Premio Europa Cinema Label è andato a Alice et le maire di Nicolas Pariser, mentre il Premio SACD a Une fille facile di Rebecca Zlotowski, la regista francese già vista in Italia con Planetarium.

A dispetto delle annose critiche che ogni anno investono il Festival del cinema più chiacchierato al mondo, quest’anno Cannes sembra aver centrato la quadratura del cerchio: Selezione ufficiale con film di grandi autori, con le star di Hollywood, i maestri dell’Est… Non è mancato nulla.

«A Cannes, l’ultima sera, i dimenticati dal palmarés non si fanno mai vedere. Lasciano la Croisette con la sensazione che la fortuna abbia voltato loro le spalle. È innegabile quanta tristezza assalga un cineasta quando scopre che non riceverà nessun premio. Eppure, se ci fossero, i perdenti sarebbero accolti come eroi». Thierry Frémaux, direttore del Festival di Cannes

>> Una galleria di ricordi dal Festival di Cannes 2019. Cose belle e brutte, le star, i look e  i momenti iconici
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
Cannes 2019
4.9 (97.14%) 7 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Maison Bibelot
Cambi Casa d'Aste
Cambi
Wannenes
WopArt 2019
Bertolami | 20 giu