meeting art istituzionale
Pubblicato il: mer 15 Mag 2019
Print Friendly and PDF

La forza della materia, la potenza del nero. Le imponenti sculture di Nunzio a Londra

Nunzio 1954 Mercurio, 1990 Lead on wood 128 x 119 x 3 cm 50 3/8 x 46 7/8 x 1 1/8 in

Nunzio 1954
Mercurio, 1990
Lead on wood
128 x 119 x 3 cm
50 3/8 x 46 7/8 x 1 1/8 in

“Davanti a un’opera d’arte, o la senti, o ti lascia indifferente… senz’anima…” Nunzio.

The Shock of Objectivity. Mazzoleni Londra apre la prima personale di Nunzio in terra anglosassone. La mostra, a cura di Kenneth Baker, presenta una serie di imponenti sculture che rivelano l’approccio originale e incisivo dell’artista alla forma, dalla fine degli anni Ottanta a oggi.

Nunzio 1954 Sera, 1991 Combustion on wood 106 x 55 x 17.5 cm 41 3/4 x 21 5/8 x 6 7/8 in

Nunzio 1954
Sera, 1991
Combustion on wood
106 x 55 x 17.5 cm
41 3/4 x 21 5/8 x 6 7/8 in

Quella di Nunzio è sempre stata una visione diversa, articolata attorno alla sua concezione personale che esplora il linguaggio della scultura e il suo rapporto con lo spazio. Forzando i limiti del visibile ha realizzato magnifiche opere di respiro architettonico che intrecciano sostanza, corpo e vuoto in uno straordinario equilibrio ritmico. Nella sua ricerca Nunzio intavola un rapporto dialogico e personale con storia e cultura, in un approccio al passato sottile e complesso. Peso e leggerezza, i due poli tra i quali si muove il suo lavoro, creano un forte contrasto all’interno della materia stessa, rivelando e potenziando il senso nascosto di trasparenza: “velando e disvelando”.

Nunzio 1954 Untitled, 2013 Combustion on wood 212 x 46 x 47 cm 83 1/2 x 18 1/8 x 18 1/2 in

Nunzio 1954
Untitled, 2013
Combustion on wood
212 x 46 x 47 cm
83 1/2 x 18 1/8 x 18 1/2 in

Velare e disvelare, traslato decisivo dell’indagine metaforica di Dante sui limiti della rappresentazione, varca il confine tra luce e oscurità. È questo l’approccio voluto da Nunzio e convogliato nel suo lavoro in un’autentica forma di espressività visiva. L’artista testa la fisicità della materia, modificandone e invertendone la percezione in uno slittamento del possibile. L’uso dominante del nero richiama la metamorfosi, le esplosioni, lo strappo e le trasformazioni della sostanza di tradizione alchemica.

Nunzio 1954 Sera, 1991 Combustion on wood 106 x 55 x 17.5 cm 41 3/4 x 21 5/8 x 6 7/8 in

Nunzio 1954
Sera, 1991
Combustion on wood
106 x 55 x 17.5 cm
41 3/4 x 21 5/8 x 6 7/8 in

Le sculture di legno combusto e i suoi grandi piombi saranno il nucleo principale della mostra. Kenneth Baker, curatore della mostra, commenta: “L’inerzia, l’assenza di movimento, il rifiuto di riconoscere la presenza degli spettatori o la loro ricettività, il trasformare anche episodi banali nelle sue vicinanze in sollievo drammatico: sono questi i poteri che Nunzio ha rivendicato per i suoi scopi. Non ha cercato la semplicità assoluta, ma attraverso la tecnica della bruciatura ha affermato, con una ostinazione paradossale, la caducità delle sue sculture, di noi stessi e di tutto ciò che potremmo collegare loro. […] Nessuno dei gesti intellettuali che abbiamo appreso per confrontarci a livello emotivo e concettuale con la scultura può domare completamente lo shock dell’oggettività con cui l’opera di Nunzio si presenta”.

Informazioni utili

Nunzio

The Shock of Objectivity

a cura di Kenneth Baker

7 giugno – 7 settembre 2019

Inaugurazione: giovedì 6 giugno, 18.00 – 20.00

3.9 (78.18%) 11 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Bertolami | 21 mag
Bertolami Fine Arts
Cambi |istituzionale
Maison Bibelot
PANDOLFINI
WopArt 2019
Wannenes
Blindarte
Aste Boetto