meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 14 Mag 2019
Print Friendly and PDF

Dal Gandhi di Cartier-Bresson alla Mayfair di Morath. I maestri di Magnum in mostra a Milano

Magnum First - Collective Exhibition London. Mayfair (1954) Bond Street, London, Great-Britain, 1953. @ Inge Morath/Magnum Photos

Magnum First – Collective Exhibition London. Mayfair (1954) @Inge Morath/Magnum Photos

Viaggio in bianco e nero con i maestri della fotografia del 900′. Dall’8 maggio al 6 ottobre 2019 il Museo Diocesano di Milano ospita “Magnum’s First. La prima mostra di Magnum”. La storica agenzia fotografia, tra le più importanti del Novecento, trasporta armoniosamente ben 83 opere vintage dei suoi maggiori esponenti. Il percorso, settorialmente diviso in base all’artista, vi permetterà di immergervi negli angoli di  capitali europee come Londra, farvi rivivere momenti storici emozionanti e attimi di umile vita quotidiana di maestri come: Henri Cartier-Bresson, Marc Riboud, Inge Morath, Jean Marquis, Werner Bischof, Ernst Haas, Robert Capa ed Erich Lessing. Otto nomi per un grande progetto.

La rassegna milanese ha un importante valenza storica poiché ripercorre la prima mostra del gruppo Magnum, intitolata Gesciht Der ZeitIl volto del tempo – tenuta in 5 città austriache. Curiosamente il corpus di opere, dopo le esposizioni del 1995 e 1996, viene dimenticato in una cantina di Innsbruck e trovato cinquant’anni dopo, ancora intatto e conservato nelle sue casse.

 Magnum's First - La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano Milano.

Magnum’s First – La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano Milano.

La curatrice Andrea Holzherr, Global Exhibitions Manager di Magnum Photos, ricorda ancora lo stupore di quando furono rivenuti questi vecchi pannelli di legno su cui erano montante le impolverate e sporche, fotografie. Ne ricorda come fossi oggi le condizioni, tra sporco, muffa e un odore stantio. Un rompicapo, un mistero, una storia affascinante sicuramente diversa da tanti altri ritrovamenti che caratterizza in maniera indiscussa Magnum, i suoi valori, la sua storia e il suo concepire la fotografia come “Documento” dall’inestimabile valore.

Dentro la mostra.

Otto le sezioni, una per ogni artista. Tutte le foto risalgono da servizi giornalistici del tempo e sono corredate da una sezione introduttiva.

Toccante, profonda, commovente la sezione di Henri Cartier-Bresson. Il cuore storico della mostra. Le fotografie, realizzate a Delhi (tra il 1947 e il 1948), vi faranno rivivere i drammatici avvenimenti del Post-Indipendenza e il digiuno della pace di Mahatma Gandhi, missione ultima del suo viaggio in India. Il fotografo avrà l’occasione più volte di incontrarlo, di immortalarlo e di catturare salienti momenti della sua vita.

Oltre alle 18 foto in mostra nella zona dedicata, che appartengono ad un servizio pubblicato nel 1948 sul giornale Life, una delle più profonde foto di tutta la mostra, situata nella parete laterale dell’ingresso, è quella che ritrae  il momento nel quale, dopo l’assassinio di Matahma Gandhi, le sue ceneri vengono disperse, come da tradizione, nei maggiori fiumi del mondo e folle di genti presenziano all’evento. Bresson partecipa, inoltre, ai suoi funerali dove la bara viene trasportata sul Gange per ricevere l’omaggio della popolazione, della quale ne cattura sguardi, emozioni e immenso amore.  

Henri Cartier-Bresson - Magnum's First - La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano Milano

Henri Cartier – Bresson – Magnum’s First – La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano Milano

Dal reportage di guerra alla quotidiana serenità di Biarritz, cittadina di mare a sud-ovest della Francia. Il fotografo in questione è Robert Capa, ritrae un gruppo di popolani che danza durante una festa popolare basca. Felicità e danza popolare caratterizzano la, breve, sezione dedicata al fotografo ungherese con le sue  foto.

Robert Capa- Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019.jpg

Robert Capa- Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019

Andiamo adesso sul set del colossal hollywoodiano La regina delle Piramidi (1955) con le foto di scena di Ernst Haas. Egli riesce a realizzare delle foto dal forte impatto emotivo tra le temperature elevate, i luoghi suggestivi e il Ramadan.

Ernst Hass - Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019

Ernst Hass – Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019

Andiamo a Vienna con gli scatti, realizzati nel 1954, da Erich Lessing. Il fotografo austriaco documenta l’occupazione nazista di Vienna. Le immagini, però, non appartengono al reportage di guerra ma trapela, bensì, buon umore, serenità negli spazi più celebri della sua città natale.

Erich Lessing - Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019.

Erich Lessing – Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019.

Tra Perù, Giappone, Cambogia ed India.Un viaggio intorno al mondo avvenuto nei primi anni cinquanta è il tema delle sette fotografie di Werner Bischof. Il suo profondo interesse per le culture “tradizionali” si evince dagli scatti in mostra, crede fortemente nel suo ruolo e nel ruolo del fotografo che deve informare ed ha una importante responsabilità sociale.

Werner Bischof - Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019

Werner Bischof – Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019

Con Inge Morath andiamo a Londra. Unica donna presente in mostra e all’interno del gruppo Magnum. Presenti nel Museo milanese ben dieci scatti realizzati tra Soho e Mayfair che propongono l’accostarsi di persone comuni nei posti cult della capitale britannica a celebrità, il tutto con una spiccata sensibilità per il particolare umano.

nge Morath - Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019

Inge Morath – Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019

Jean Marquis ci porta in Ungheria con i suoi dieci scatti realizzati nel 1954 durante un suo viaggio. Il fotografo francese si focalizza su particolari intensi e frammenti di quotidiano.

Jean Marquis - Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019

Jean Marquis – Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019

“Un bambino che si affaccia sul mondo.”, questo lo sguardo con il quale Marc Riboud realizza i suoi scatti, datati 1951, in Dalmazia tra Vrlika, Spalato e Durbovnik. Si definisce uno straniero, pieno di meraviglia e di curiosità. E’ proprio il suo stupore a caratterizzare la sezione come una delle più introspettive della mostra dove ne trapela, dalla cura al dettaglio alla scelta dei soggetti (ritratti tutti all’aria aperta) e dei paesaggi, un profondo amore per la fotografia stessa.

Marc Ribodu - Werner Bischof - Magnum's Photo. La prima mostra di Magnum - Museo Diocesano - Milano 2019

Marc Ribodu – Werner Bischof – Magnum’s Photo. La prima mostra di Magnum – Museo Diocesano – Milano 2019

Ricordiamo che Magnum’s first è parte del programma di Milano Photo Festival 2019.

Informazioni Utili

MAGNUM’S FIRST. La prima mostra di Magnum.

Museo Diocesano Caro Maria Martini – Piazza San’t Eustorgio n.3 – Milano

Dall’8 maggio al 6 ottobre 2019.

Orario: da martedì a domenica dalle 10 alle 18. Chiuso il lunedì, eccetto i giorni festivi.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale de Museo milanese.

Qui per scoprire di più su Magnum’s Photo.

5 (100%) 2 votes

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Il Ponte
Bertolami | 21 mag
Aste Boetto
Wannenes
Cambi |istituzionale
PANDOLFINI
Bertolami Fine Arts
WopArt 2019
Blindarte