meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 14 Mag 2019
Print Friendly and PDF

I frutti “dorati” di Cézanne. Valgono 59,3 milioni da Christie’s. Nuovi record per Balthus e Bonnard

 Paul Cézanne (1839-1906) Bouilloire et fruits Price realised USD 59,295,000 Estimate On Request


Paul Cézanne (1839-1906)
Bouilloire et fruits
Price realised
USD 59,295,000
Estimate On Request

Quasi 400 milioni $ da Christie’s a New York per impressionisti e moderni. Cézanne a 59,3 milioni e nuovi record d’asta per Balthus  e Bonnard

13.05.2019 – Partite le danze a Rockefeller Plaza a New York per la settimana dell’arte più importante del semestre. In cinque giorni si prevede che le principali case d’aste porteranno nella Grande Mela oltre $ 1,6 miliardi di dollari. Nel maggio del 2018 i miliardi era stati ben 2, ma aveva influito molto la vendita della collezione Rockefeller che da sola aveva fruttato 832,5 milioni.

Questa sera da Christie’s la Evening Sale di impressionisti e moderni ha realizzato 399.041.000 $ (9 lotti invenduti su 63 offerti) in linea con le stime di 290-410 milioni. Già il prima lotto della serata ha fatto ben sperare: un disegno di Picasso che ha fatto $5,269,000, più del doppio della sua stima più alta. Nuovo record d’asta per Pierre Bonnard  con ‘La Terrasse ou Une terrasse à Grasse’ ($19,570,000) dalla collezione di Drue Heinz. Sempre parte di questa raccolta la bella ‘Lunia Czechowska (à la robe noire)’ dal collo lungo di Amedeo Modigliani che ha archiviato $25,245,000, contro la stima più bassa di $12,000,000.  Nuovo record anche per Balthus. Il suoThérèse sur une banquette”,  non si è discostato molto dalla stima con l’aggiudicazione a 19,002,500 $.  Fa parte della stessa serie che ha scatenato una bufera di proteste contro il Met di New York due anni fa. Ricorderanno in molti il clamore che aveva suscitato il dipinto “Thérèse dreaming”, che raffigura una ragazzina in atteggiamenti provocanti esposto al Metropolitan Museum. Nel dicembre del 2017 era stata lanciata una raccolta firme per rimuovere l’opera di Balthus dal museo perché accusata di «promuove la pedofilia». La petizione aveva riscosso grande successo, era stata firmata da oltre 10.000 persone, ma il Metropolitan aveva rifiutato di spostare il dipinto.

Quello in asta stasera era parte  della collezione Dorothy e Richard Sherwood. “Thérèse sur une banquette” è l’ultimo di una serie di 10 ritratti di Balthus della sua musa Thérèse Blanchard. Il record d’asta dell’artista fino a stasera era fermo a $ 9,9 milioni battuti per “Lady Abdy” (1935)  da Christie’s nel 2015.

 Pierre Bonnard (1867-1947) La Terrasse ou Une terrasse à Grasse Price realised USD 19,570,000 Estimate USD 5,000,000 - USD 8,000,000


Pierre Bonnard (1867-1947)
La Terrasse ou Une terrasse à Grasse
Price realised
USD 19,570,000
Estimate
USD 5,000,000 – USD 8,000,000

Balthus, Thérèse sur une banquette (1939). Courtesy of Christie's.

Balthus (1908-2001) Thérèse sur une banquette Price realised USD 19,002,500

Il top price della serata però è stato per natura morta di Paul Cézanne, “Bouilloire et fruits”, presentata con stima a richiesta ($ 40 milioni) e aggiudicata a 59,295,000$. Dipinta tra il 1888 e il 1890, è stata definita dagli esperti di Christie’s una “pietra miliare nella storia dell’arte moderna”. Era parte della collezione di S.I. Newhouse (1927-2017) uno dei maggiori collezionisti del XX- XXI secolo e proprietario di un impero mediatico, Condé Nast, che include The New Yorker, Vogue, Vanity Fair, Architectural Digest e molte altre riviste.

“Arbres dans le jardin de l’asile” di Vincent van Gogh  dipinto nell’ottobre del 1889 è stato battuto a 40,000,000. La stima era intorno ai 25 milioni. L’opera raffigura un sentiero nel giardino del manicomio di Saint-Paul-de-Mausole, dove l’artista è stato ricoverato per oltre quattro mesi e dove aveva già dipinto opere iconiche come “La notte stellata”, oggi esposta al MoMa.

Vincent van Gogh (1853-1890) Arbres dans le jardin de l'asil... Price realised USD 40,000,000

Vincent van Gogh (1853-1890)
Arbres dans le jardin de l’asil…
Price realised USD 40,000,000

Di nuovo Modigliani, protagonista indiscusso delle aste newyorkesi negli ultimi anni con dei nudi distesi da record, era in asta anche con una scultura, una “Tête”, scolpita all’incirca nel 1911-1912,venduta a 34,325,000 (stima  $ 30-40 milioni). E’ tra i migliori esempi delle  ventisei pietre scolpite -tutte create a Montparnasse negli anni che precedono la Prima Guerra Mondiale-che hanno definito la produzione scultorea di Modigliani e una delle ultime ancora in mani private. Erano cinque anni che una delle teste intagliate e ricercate di Modigliani non compariva sul mercato delle aste. L’ultimo esempio è stato venduto nel novembre del 2014 ed è l’attuale record per una scultura di Modì , una “Tête” del 1911-1912 venduta a 70,7 milioni dollari da Sotheby’s New York. Si ricorda anche quella venduta a Parigi nel giugno del 2010 da Christie’s per oltre 43 milioni di euro (considerando che era stimata “solo” 4-6 milioni).

 Amedeo Modigliani (1884-1920) Tête Price realised USD 34,325,000 Estimate USD 30,000,000 - USD 40,000,000


Amedeo Modigliani (1884-1920)
Tête
Price realised
USD 34,325,000
Estimate
USD 30,000,000 – USD 40,000,000

Tra gli altri top price un ritratto di Picasso della prima moglie Olga. La stima era “a richiesta” ($ 20-30 milioni). E’ stato l’ultimo lotto della serata ed è stato venduto per  25,245,000. “La Lettre (La Reponse)” è stato dipinto nel 1923. In quell’anno Picasso ne completa tre. Due sono resi con oli (la versione attuale e quella della National Gallery) e una con pastello. Il ritratto  era stato originariamente acquistato dalla moglie di un petroliere del Texas, Sadie Campbell, direttamente da Paul Rosenberg nel 1943 ed era rimasto nella sua famiglia da allora. La figlia Cecil Amelia Blaffer, che ha sposato il principe Tassilo von Fürstenberg, lo aveva ereditato ed era diventata una grande mecenate delle arti di Houston. Durante la Evening Sale di arte impressionista e moderna sono state battute  11 opere parte della sua collezione, una selezione intitolata “The Collection of H.S.H. Princess “Titi” von Fürstenberg”. La principessa “Titi” von Fürstenberg è morta nel 2006. E’ stata un’appassionata collezionista di “arte contemporanea” del suo tempo.

Pablo Picasso (1881-1973) La Lettre (La Réponse) Price realised USD 25,245,000 Estimate USD 20,000,000 - USD 30,000,000


Pablo Picasso (1881-1973)
La Lettre (La Réponse)
Price realised
USD 25,245,000
Estimate
USD 20,000,000 – USD 30,000,000

Tra gli altri buoni  risultati si segnalano una testa di Diego di Alberto Giacometti  a 5.269.000 (st. 1.8-2.5) e una “Natura morta” di Giorgio Morandi del 1955 che da 500 mila è arrivata a 1.695.000 dollari.

www.christies.com

4.6 (91.11%) 9 votes

Autore

- Giornalista pubblicista. Laureata in Scienze dei Beni Culturali (curriculum Storia dell’Arte) con specializzazione in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano.


Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Bertolami | 10 sett
Il Ponte
WopArt 2019
Artcurial
Cambi |istituzionale
Wannenes