Meeting Art
Pubblicato il: mer 17 Apr 2019
Print Friendly and PDF

Tra preistoria e futuro dell’umanità. Jeremy Deller e Rirkrit Tiravanija inaugurano la primavera del Centro Pecci

Inaugura con un doppio appuntamento la primavera del Centro Pecci di Prato. Da giovedì 18 aprile 2019, e fino alla metà di giugno, il centro per l’arte contemporanea ospiterà Wiltshire Before Christ di Jeremy Deller in collaborazione con il marchio di streetwear Aries e il fotografo di moda David Sims, e la trilogia Tomorrow is the Question di Rirkrit Tiravanija.

L’artista inglese Jeremy Deller (Londra, 1966), conosciuto per la sua vocazione verso i temi della pop culture e vincitore del Turner Prize 2004, dopo l’installazione Sacrilege del 2012 -una riproduzione in scala 1:1 del sito archeologico di Stonehenge in struttura gonfiabile- torna con Wiltshire Before Christ con il medesimo soggetto: il progetto nasce in collaborazione con il marchio di streetwear Aries -di cui Sofia Prantera è direttrice creativa- e il fotografo di moda David Sims e consiste in una mostra, una capsule collection in edizione limitata e un libro dedicato ai siti archeologici della Gran Bretagna che presenta un’introduzione del celebre archeologo Julian Richards. L’ispirazione prende le mosse dall’immaginario collettivo britannico di cui Stonehenge è icona d’identità e cultura. Attraverso video e installazioni site-specific, misticismo e simbologia pagana vengono riletti per fortificare gli elementi identitari di una nazione insieme alle percezioni di tempo e luogo. Il sito preistorico, risalente almeno al 3000 a.c., è anche il set fotografico degli scatti di David Sims che ha fatto di Stonehenge insieme ad Avebury, entrambi nella contea inglese dello Wiltshire, lo sfondo per shooting di moda. Le fotografie saranno presentate in mostra proiettate su grandi lightbox. Diversi approcci creativi per un unica e grande esperienza immersiva in uno dei più affascinanti e misteriosi luoghi della terra, definito dallo stesso artista “riconoscibile tanto quanto la regina d’Inghilterra”.

Wiltshire Before Christ, 2018, veduta della mostra a The Store X, Londra. Courtesy Jeremy Deller, Sofia Prantera, David Sims

Jeremy Deller, Sofia Prantera, David Sims, Wiltshire Before Christ, 2018. © Jeremy Deller

Tomorrow is the Question è il titolo chiave che raccoglie i tre progetti di Rirkrit Tiravanija (Buenos Aires, 1961) a cura di Camilla Mozzato. Al centro della trilogia la riflessione sul futuro del pianeta e dell’umanità di cui l’opera dell’artista slovacco Jùlius Koller (1939-2007) costituisce la principale fonte d’ispirazione. Il primo progetto, che porta il nome dell’intera mostra, si rifà a Ping Pong Society di Koller (1970) e consiste in un serie di tavoli da ping pong su cui compare la scritta “Tomorrow is the Question“. Il pubblico, che è chiamato a partecipare in prima persona, gioca o incita chi gioca portando le interazioni che si intrecciano tra di essi al centro dell’installazione rivelandone il significato più profondo: al centro della questione del futuro ci sono le relazioni umane. Sempre basato sul coinvolgimento del pubblico è Untitled (Remember JK, Universal Futurological Question Mark U.F.O.), il secondo progetto che riporta in una fotografia un insieme di persone disposte a punto interrogativo nella Piazza delle Carceri di Prato. Tiravanija, riflettendo sul valore del dubbio e sulle relazioni tra individuo e massa, rimette in scena Universal Futurogical Question Mark [U.F.O.] che Koller realizzò nel 1978. Ultimo tassello di Tomorrow is the Question è Fear Eats the Soul, una grande bandiera che sventola all’entrata del Centro Pecci. Manifesto dell’intero lavoro dell’artista, l’installazione è un vessillo contro la xenofobia e il razzismo: il titolo prende il nome dal film di Rainer W. Fassbinder Angst essen seele auf (la paura mangia l’anima) del 1973 in cui viene raccontato l’amore tra una donna delle pulizie tedesca e un meccanico marocchino, con tutte le problematiche culturali e identitarie che ne possono conseguire.

Rirkrit Tiravanja, Tomorrow Is the Question, installation view at kurimanzutto, Mexico City, 2012. Courtesy of the artist and kurimanzutto, Mexico City / New York. Ph © Michel Zabé & Omar Luis Olguín

Rirkrit Tiravanija, Untitled (Remember JK, Universal Futurological Question Mark U. F. O., 2012. Courtesy of the artist and kurimanzutto, Mexico City / New York. Ph © Michel Zabé & Omar Luis Olguín

 

Informazioni utili

Wiltshire Before Christ
dal 19 aprile al 21 luglio 2019

Tomorrow is the Question
dal 19 aprile al 25 agosto 2019

Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci 
Viale della Repubblica 277,
59100 Prato (PO)

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Aste Boetto
Wannenes
Blindarte
Cambi |istituzionale
Maison Bibelot
Il Ponte
PANDOLFINI
Bertolami Fine Arts
Bertolami | 21 mag
WopArt 2019