meeting art istituzionale
Pubblicato il: sab 30 Mar 2019
Print Friendly and PDF

Un piccolo Renoir in asta da Cambi a Milano. Stima 35-45 mila euro

Un piccolo Renoir in asta da Cambi a Milano

<SFOGLIA I CATALOGHI>

Antiquariato da Cambi: oltre 1500 lotti in 4 giorni di aste tra Genova e Milano. L’Art de la Table, dipinti, arredi, sculture, pendulerie, libri tra il 2 e il 5 aprile cinque appuntamenti di arte antica. Spicca un olio di Renoir

A Genova, nelle sale di Castello Mackenzie, verranno esposti ed esitati oltre 1500 lotti divisi nei cataloghi di Antiquariato, Art de la Table, Pendole e Orologi Antichi e Vedute, Carte e Libri Rari, mentre i Dipinti del XIX e XX secolo andranno in asta nella sede milanese di Via San Marco 22.

Martedì 2 aprile, il catalogo di DIPINTI DEL XIX E XX SECOLO raccoglie 134 lotti tra cui un prezioso nucleo di opere di Giovanni Fattori (1825-1908), che ben rappresenta l’evoluzione della cifra espressiva del grande maestro livornese dalla fine degli anni ’70 ai primi del ‘900. Tra queste citiamo ad esempio l’olio su tela Tre cavalieri che parte da una stima di 30.000-35.000 euro. Di grande interesse un bel dipinto di Ruggero Panerai raffigurante Soldati a cavallo (stima 25.000-30.000 euro) e Accampamento arabo di Alberto Pasini (stima 20.000-30.000). Tra i lotti in catalogo si fa notare un piccolo olio su tela di Pierre-Auguste Renoir del 1896, intitolato Arbre à Cagnes, au loin la mer e stimato 35.000-45.000 euro.

Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) olio su tela applicato su tavoletta, cm 14,5x14,5 monogrammato con iniziale R in basso a destra

Lotto 72
Pierre-Auguste Renoir (1841-1919)
olio su tela applicato su tavoletta, cm 14,5×14,5 monogrammato con iniziale R in basso a destra
STIMA: EUR 35.000,00 – 45.000,00


L’asta L’ART DE LA TABLE di mercoledì 3 aprile sarà un viaggio nel lusso, nell’eleganza e nella raffinatezza, ci racconta Enrico Caviglia, responsabile del dipartimento di Maioliche e Porcellane di Cambi. “Oggi viviamo una vita stressante, frenetica, il mangiare diventa quasi una perdita di tempo, un’azione necessaria da consumarsi velocemente magari in piedi al bar o davanti al computer. Perdiamo il gusto del piacere della tavola, dei momenti conviviali dello stare assieme, del dialogo e del condividere: vero atto di stile e d’amore verso noi stessi e gli altri. La tavola celebra la vita e la cultura, e quale maggior soddisfazione ed emozione imbandirla con una bella tovaglia, con porcellane eleganti, calici di cristallo, posate ed argenti che esprimono la raffinatezza dell’ospitante e tramutano l’ordinario in straordinario, eleganza che rafforza i piaceri”.


Ed ecco che, per celebrare la vostra tavola in modo eccellente, l’asta L’Art de la Table propone più di 15 servizi ricercati come il sontuoso “Flora Danica” che é uno dei più famosi serviti in porcellana europea. Fu ordinato per la prima volta nel 1789 dalla famiglia reale danese quale dono all’imperatrice di Russia Caterina II; la zarina morì prima che il servizio venisse completato ed é così che questo dono diplomatico rimase presso la Casa Reale danese ed ancora oggi appartiene a Sua Maestà la regina Margherita di Danimarca e viene utilizzato ai banchetti di gala.

Servizio da tavola “Flora Danica” per 12 persone Danimarca, manifattura Royal Copenhagen, seconda metà del XX secolo Porcellana policroma. Marca: “onde” in blu sotto vernice; “Royal Copenhagen Denmark” impressa in verde. Perfetto stato di conservazione Dal servizio Flora Danica i vari pezzi sono dipinti con diverse specie botaniche. Ogni stoviglia riporta sul verso, in caratte

Servizio da tavola “Flora Danica” per 12 persone
Danimarca, manifattura Royal Copenhagen, seconda metà del XX secolo
Porcellana policroma.

Diversi poi i servizi in porcellana di Herend, che è diventata “Patrimonio Culturale Europeo” ed ancora oggi è dipinta a mano dagli oltre ottocento pittori attivi nella manifattura. Scelta da personalità eminenti, simbolo di bellezza, eleganza e stile, è conosciuta in tutti paesi del mondo. In asta un servizio da tavola che all’Esposizione Universale di Londra del 1851 ottenne il suo primo premio e che la regina Vittoria d’Inghilterra volle per sé, da allora chiamato appunto “Queen Victoria”.


Un altro dei più noti servizi Herend deve il suo nome alla famiglia del barone Rothschild che, verso il 1860, ne divenne promotore. La decorazione è eseguita con diversi uccelli appollaiati e spesso ad un albero è appesa una collanina, si tratta della collana che la baronessa Rotschild credeva perduta e che venne poi ritrovata in giardino custodita da due uccellini. Un servizio Rothschild è stato utilizzato per la cerimonia al matrimonio del principe Carlo con Lady Diana nel 1981. La principessa lo utilizzò quotidianamente ed ora è in possesso del figlio William.

Alcune altre eccellenze dell’asta sono i due servizi da tavola Richard Ginori in stile Déco del 1930 circa; o i due servizi creati per il centenario della Rosenthal nel 1979-1980; il “Lotus”, accompagnato dalle sue posate, del designer danese Bjørn Wiinblad e il “Blue Flower” del famoso designer finlandese Tapio Wirkkala. Degni di nota sono pure il servizio Versace “Medusa rossa” e quello di Trussardi con l’iconico motivo del levriero, scelto per la sua eleganza e per i suoi valori simbolici, quali la fedeltà e la consapevolezza di essere unici e raffinati. Verranno inoltre messi in vendita diversi servizi da dolce, da tè e caffè.


E naturalmente, per accompagnare degnamente le porcellane, ecco alcuni dei più famosi calici in cristallo, come il servizio Baccarat, quello detto “Trèves” della Manifattura Lalique o il “Lady Hamilton”della famosa Cristalleria Mooser della Repubblica Ceca. Il più lussuoso insieme proposto è sicuramente il servizio “Thisley” uscito dalla prima manifattura europea di cristalli, la francese “Cristallerie Royale de Saint Louis” e, per finire, citiamo i “Calici Ovali” ideati a Murano da Carlo Moretti nel 1976 circa.

L’asta de L’Art de la Table vedrà poi all’incanto un significativo compendio di argenteria da tavola realizzata tra il XIX e il XX secolo comprendente numerose manifatture italiane ed estere, con particolare attenzione alle raffinate lavorazioni artistiche eseguite con le antiche tecniche dell’oreficeria, come la fusione, lo sbalzo ed il decoro a cesello, create come pezzi unici da abili argentieri italiani per tutto il ‘900. Carlo Peruzzo, responsabile del dipartimento di Argenti da Collezione di Cambi, sottolinea come questo catalogo sia un recupero di uno straordinario patrimonio di saperi artistici e capacità esecutive, nato per celebrare il più importante dei riti conviviali: la tavola.

Servizio di bicchieri “Thisley” Francia, Saint Louis, seconda metà del XX secolo Cristallo. Marca: “Cristal Saint Louis France” inciso. Perfetto stato di conservazione. Tutti i pezzi di questo servizio sono soffiati a bocca, intagliati e incisi a mano in una delle più rinomate ed antiche manifatture mondiali. E’ infatti nel 1586 che nasce la vetreria di Münzthal, la più antica di Francia e, due secoli dopo (1767) il re di Francia Luigi XV le conferisce il prestigioso nome di “Verrerie Royale de Saint-Louis”. Quindici anni più tardi inizia a produrre cristallo tanto che nel 1829 si dedica unicamente a questa produzione assumendo il nome di “Cristallerie Royale de Saint Louis”: la prima manifattura europea di cristalli Stima € 5.000 - 8.000

Servizio di bicchieri “Thisley”. Francia, Saint Louis, seconda metà del XX secolo
Cristallo. Marca: “Cristal Saint Louis France” inciso. Stima € 5.000 – 8.000

Tra le diverse realizzazioni significative segnaliamo un’importante scultura centrotavola a foggia di fontana, opera di un’argentiere italiano del secondo quarto del XX secolo ed eseguito nei modi del gusto neo barocco, celebrativo del mondo marino con raffigurazioni di tritoni, Nereidi, conchiglie, onde e flutti.

Lo stesso giorno verrà esitato anche il catalogo di VEDUTE, CARTE E LIBRI RARI che mette insieme una interessante e corposa proposta di libri antichi e moderni e una particolare raccolta di stampe, tra cui diverse vedute di Genova come i fogli del Giolfi e del Guidotti. Di grande interesse il Disegno della strada Cambiaso nella Valle di Polcevera (Genova) di Giacomo Brusco, un magnifico manoscritto di ingegneria stradale del 1774 con una raccolta dei disegni di progetto realizzati a inchiostro e acquerello dal noto ingegnere della Serenissima Repubblica di Genova (stima 5.000-7.000 euro). Top price dell’asta è un lotto di Marc Chagall intitolato Les ames mortes e composto da due volumi e 118 acqueforti originali dell’artista, che parte da una stima di 15.000-18.000 euro.

Lotto 162 (181107) Giacomo Brusco Disegno della strada Cambiaso nella Valle di Polcevera.. Genova, 21 marzo, 1774 In-folio. Frontespizio allegorico con veduta della lanterna e stemma della famiglia Cambiaso. Una carta di dedicatoria e XVI+IV tavole non numerate.(Alcune doppie e ripiegate). Legatura coeva in piena pelle. Mancanze alle cuffie. Carte parzialmente staccate. Raccolta dei disegni di progetto, realizzati a inchiostro e acquerello da Giacomo Brusco,Ingegnere della Serenissima Repubblica di Genova,di una strada nuova in Valpolcevera, commissionata presumibilmente dalla famiglia Cambiaso. Magnifico e importante manoscritto di ingegneria stradale..I ponti progettati dal Brusco sono ancora in piedi! Stima € 5.000 - 7.000

Lotto 162 
Giacomo Brusco
Disegno della strada Cambiaso nella Valle di Polcevera.. Genova, 21 marzo, 1774 Stima € 5.000 – 7.000

 

Chagall,Marc / Gogol, Nikolaj Les ames mortes.Traduction de Henri Mongault.Eaux-fortes originales de Marc Chagall. Paris,Tériade Editeurs,1948. Due volumi In-Folio. (280 x 380 mm.).(IV)+160+(4) pp. / (VIII)+165-308+(12) pp. 118 acqueforti originali di cui 96 fuori testo,11 testatine ed iniziali e 11 incisioni al prospetto delle tavole. Fogli sciolti conservati entro brossure editoriali

Chagall,Marc / Gogol, Nikolaj
Les ames mortes.Traduction de Henri Mongault.Eaux-fortes originales de Marc Chagall.
Stima € 15.000 – 18.000

L’intensa giornata del 3 aprile si chiude con l’asta di PENDOLE E OROLOGI ANTICHI, contraddistinta da pezzi di qualità a prezzi decisamente interessanti. In evidenza due orologi notturni, uno in ebano realizzato in Italia nel XVII secolo, con quadrante dipinto su rame con allegoria della primavera (stima 8.000-10.000 euro), e uno in legno ebanizzato con quadrante dipinto su lamiera dorata con lo sposalizio della Vergine (stima 6.000-7.000 euro). Gli appassionati apprezzeranno senz’altro un orologio gotico con cassa in metallo dipinto e suoneria delle ore a passaggio e un’importante pendola da tavolo Luigi XVI firmata Sauvajot e realizzata a Parigi nel 1790 circa e decorata con le figure di Amore e Psiche (stimati entrambi 5.000-6.000 euro).

Lotto 12 Orologio Gotico con cassa in metallo dipinto. Francia XVI secolo in ferro, scappamento a bilancere, suoneria delle ore a passaggio. Cm 12x16x41 Stima € 5.000 - 6.000

Lotto 12
Orologio Gotico con cassa in metallo dipinto.
Francia XVI secolo
in ferro, scappamento a bilancere, suoneria delle ore a passaggio. Cm 12x16x41
Stima € 5.000 – 6.000

Mercoledì 4 e giovedì 5 aprile sarà la volta del ricco catalogo di ANTIQUARIATO, che mette insieme una proposta variegata di proprietà private, tra cui alcune importanti collezioni milanesi, con arredi, dipinti antichi e del XIX e XX secolo, sculture e oggetti d’arte, argenti da collezione e tappeti. Tra questi ultimi si fa notare un bel tappeto Mahal della Persia centrale (seconda metà XIX secolo) che partirà da una stima di 20.000-22.000 euro. In asta verranno poi battuti un importante trumeau milanese a pagoda lastronato in radica, realizzato nel XVIII secolo (stimato 22.000-32.000 euro) e un grande olio su tela di Antonio Travi (1608-1665) raffigurante paesaggio con archietture, animali e pastori (stimato 8.000-10.000 euro).

Lotto 413 (183853) Antonio Travi (1608-1665) Paesaggio con archietture, animali e pastori olio su tela, cm 195x172, in cornice dorata a sagoma romana Stima € 8.000 - 10.000

Lotto 413
Antonio Travi (1608-1665)
Paesaggio con archietture, animali e pastori
olio su tela, cm 195×172, in cornice dorata a sagoma romana
Stima € 8.000 – 10.000

 

Lotto 615 (191811) Tappeto Mahal, Persia centrale seconda metà XIX secolo campo blu scuro con eleganti fiori e foglie lanceolate, ampia bordura mattone con fiori cm 320x275 Stima € 20.000 - 22.000

Lotto 615
Tappeto Mahal, Persia centrale seconda metà XIX secolo
campo blu scuro con eleganti fiori e foglie lanceolate, ampia bordura mattone con fiori cm
320×275
Stima € 20.000 – 22.000

 

Lotto 902 (191840) Trumeau milanese a pagoda lastronato in radica, Lombardia XVIII secolo fronte e fianchi mossi, tre cassetti sagomati con filettature, calatoia a scrittoio con quattro cassettini intarsiati e filettati in essenze pregiate, alzata ad un'anta a specchio terminante con cimasa a timpano spezzato, cm 125x58x226 Stima € 22.000 - 32.000

Lotto 902
Trumeau milanese a pagoda lastronato in radica, Lombardia XVIII secolo
fronte e fianchi mossi, tre cassetti sagomati con filettature, calatoia a scrittoio con quattro
cassettini intarsiati e filettati in essenze pregiate, alzata ad un’anta a specchio terminante con
cimasa a timpano spezzato, cm 125x58x226
Stima € 22.000 – 32.000

 

Dipinti e Sculture del XIX e XX secolo
Asta 2 aprile 2019

Via San Marco 22, Milano
Esposizione da venerdì 29 marzo a lunedì 1 aprile ore 10-19

Libri Antichi e Rari
Asta 3 aprile 2019

L’Art de la Table
Asta 3 aprile 2019

Pendulerie e Orologi d’Arredo
Asta 3 aprile 2019

Antiquariato
Asta 4-5 aprile 2019

Castello Mackenzie, Genova
Esposizione da sabato 30 a martedì 2 aprile ore 10-19

www.cambiaste.com

4.5 (90%) 2 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Bertolami | 10 sett
WopArt 2019
Il Ponte
Wannenes
Cambi |istituzionale
Artcurial