meeting art istituzionale
Pubblicato il: dom 24 Mar 2019
Print Friendly and PDF

Voci da MIA Photo Fair 2019: Shazar Gallery e ADMIRA

MIA PHOTO FAIR 2019, Admira Gallery

*

La nona edizione di MIA Photo Fair entra nel vivo, la fotografia regna sovrana al The Mall all’ombra dei grattacieli di Porta Nuova a Milano. La parola ai galleristi per raccogliere impressioni e progetti per il futuro.

Shazar Gallery (Napoli)

MIA PHOTO FAIR 2019, Shazar Gallery

Silvia Papa, Sintomalia_#01 (El Ser Y la Sombra) 2019 fine art on Hahnemuehle paper 33×66 cm Ed 1/5 + 1 AP

La proposta in fiera: solitamente fedele al format della personale singola, in quest’edizione Shazar ha deciso di dare spazio a due artisti. Gabriel Orlowski, polacco presente con la serie The big empty, e Silvia Papa, finalista del premio BNL, con la sua serie Sintomalia.

Opinioni sul mercato della fotografia: quello della fotografia è un mercato tutto da costruire, cosa che MIA aiuta a fare educando i visitatori e soprattutto i collezionisti alla parità di quest’arte rispetto alle altre.

Progetti futuri: il 2019 segna il settimo anno di partecipazione a MIA per la galleria partenopea, evento di cui si dichiara soddisfatta e che quindi continuerà a frequentare. Appuntamento a Torino dal 2 al 5 maggio per la prima edizione di The Phair.

Admira (Milano)

MIA Photo Fair 2019, ADMIRA Gallery

Nino Migliori, Frati volanti, 1956

La proposta in fiera: galleria incentrata sulla fotografia del secondo dopoguerra, ADMIRA scende in campo con le grandi firme del neorealismo. De Biasi, Fantozzi, Secchiaroli e tanti altri si alternano nel primo dei due stand allestiti, mentre il secondo è dedicato a una personale di Alfredo Camisa, realizzata grazie a un’esclusiva collaborazione con l’archivio dell’artista.

Opinioni sul mercato della fotografia: la percezione è che stia nascendo un mercato sempre più serio e robusto, sia per al numero crescente dei collezionisti, ma anche grazie alla maggior consapevolezza degli stessi.

Progetti futuri: futuro americano per ADMIRA. Alcune dei lavori esposti hanno appena fatto ritorno dall’Università di New York, dove il Met Museum, che di recente ha acquistato 93 opere presso la galleria, ha allestito una mostra sulla fotografia postbellica. Dopo questo breve rientro in patria, le opere ripartiranno presto alla volta di San Francesco e Reno.

* Mario De Biasi, Gli italiani si voltano, Milano, 1954

 

5 (100%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

genova | 26 aprile
WopArt 2019
WANNENES | ISTITUZ
Cambi |istituzionale
Bertolami Fine Arts
Maison Bibelot
Andrey Esionov