meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 19 Feb 2019
Print Friendly and PDF

Dalle ninfee di Monet al tramonto di Signac, l’Impressionismo in asta da Christie’s

Paul Signac

*

Tesori nascosti e spiriti avventurosi. Da Christie’s a Londra arrivano le aste tutte dedicate all’arte moderna e impressionista del XX secolo.

Londra. Il 27 febbraio, prima della evening sale dedicata all’arte surrealista (di cui vi abbiamo parlato qui), si aprirà la serie di aste dedicate da Christie’s all’arte del XX Secolo con la tradizionale Impressionist and Modern Art Sale, che vedrà insieme le vendite di due eccezionali collezioni private, Hidden Treasures e An Adventurous Spirit. Fino al 7 marzo, inoltre, saranno presentate una serie di altre vendite con focus sul disegno, sull’arte contemporanea, fino al design e alla fotografia.

Hidden Treasures: Impressionist & Modern Masterpieces from An Important Private Collection 

Con un focus sui movimenti artistici che hanno segnato il passaggio tra l’Ottocento e il Novecento, la collezione privata in questione si compone di 23 opere, che spaziano cronologicamente dal Sentier dans le bois di Renoir del 1874-77 (stima: £7,500,000-10,500,000), fino a Danseuse assise sur une table, fond rouge, opera del 1942 di Henri Matisse (stima: £4,500,000-7,000,000).

Henri Matisse

Uno degli highlight della collezione è sicuramente Saule pleureur et bassin aux nymphéas, imponente tela di Monet datata 1916-19 (stima su richiesta), un tempo parte della raccolta del figlio Michel, concepita in occasione della serie dei 22 dipinti con le iconiche ninfee, che il pittore francese donò allo stato per commemorare la fine della prima guerra mondiale.

Claude Monet

Claude Monet

Nature morte de pêches et poires (stima su richiesta) è invece una delle nature morte di Cézanne più iconiche e senza tempo, che non si mostra al pubblico da più di 30 anni. Il pittore la dipinse tra il 1885 e il 1887, nel pieno del suo periodo dedicato ai soggetti del Mont Sainte-Victoire e ai Bagnanti. A rendere ancora più iconica l’opera, una provenienza d’eccezione che conta anche il gallerista Ambroise Vollard, figura chiave del mercato e della promozione dell’arte impressionista in Europa negli anni del suo sviluppo.

In asta anche un raro ritratto di ragazza di Vincent van Gogh, Portrait de femme: buste, profil gauche (stima: £8,000,000- 12,000,000), parte della piccola produzione di olii che il pittore avviò durante il suo breve periodo di permanenza a Antwerp, nel 1885. Questi dipinti, spesso menzionati dall’artista nelle sue lettere al fratello Theo, dovevano includere una serie di momenti quotidiani della città e di ritratti di fanciulle: nessuno dei paesaggi cittadini è stato mai ritrovato, ma dei 9 ritratti di giovani donne 4 sono oggi al Van Gogh Museum di Amsterdam e Portrait de femme: buste, profil gauche è il quinto.

Vincent van Gogh

Vincent van Gogh

Tra gli altri artisti presenti nella collezione Edgar Degas, Kees van Dongen, Aristide Maillol, Emil Nolde, Chaim Soutine, Maurice Utrillo, Édouard Vuillard, e Maurice de Vlaminck.

An Adventurous Spirit: An Important Private Collection Sold to Benefit a Charitable Foundation

Un’altra importante collezione, unica per molti versi e che spazia dall’impressionismo al design, andrà all’asta nella stessa tornata. Le opere provengono da bellissime residenze di Londra, St. Tropez e St. Barths e tra di esse, destinati a guidare la vendita, sei grandissimi dipinti di Paul Signac, Gustave Caillebotte, Félix Vallotton, Édouard Vuillard e Giovanni Boldini.

Le Port au soleil couchant, Opus 236 (Saint-Tropez), del 1892 (stima su richiesta) è il più importante dipinto di Paul Signac messo in asta negli ultimi vent’anni. Espressione della distintiva tecnica del pointillisme, l’opera potrebbe far raggiungere un nuovo record d’asta per l’artista. Un altrettanto raro dipinto del 1881 di Gustave Caillebotte, Chemin montant (stima su richiesta) e un ritratto del pittore italiano Giovanni Boldini, Portrait of John Singer Sargent (stima: £200,000- 300,000), un’opera del periodo giovanile di Boldini, che era già ampiamente acclamato per l’unicità dei suoi ritratti.

Gustave Caillebotte

Gustave Caillebotte

 

Giovanni Boldini

Giovanni Boldini

Tra Le Corbusier, Picasso e Degas

Tra le altre opere in asta è da segnalare un monumentale dipinto di Le Corbusier, Deux figures au tronc d’arbre jaune (stima: £2,000,000-3,000,000). Eseguita nel 1937 e parte della grande retrospettiva sull’artista tenutasi l’anno successivo a Zurigo, l’opera non viene esposta al pubblico dagli anni ’80. Dipinta nel 1942 invece una natura morta di Picasso, Nature morte au crâne de taureau (stima: £4,000,000-6,000,000), che passerà sotto il martelletto del battitore per la prima volta. Tre ballerine di Degas del 1873 stimano invece tra gli £800,000-1,200,000; Danseuses dans une salle d’exercice (Trois Danseuses) è uno dei primi dipinti eseguiti dall’impressionista con questo soggetto, diventato iconico nella produzione di Degas, ed è stato nella collezione di una nobile famiglia francese per più di 80 anni, passando in asta solamente una volta nel 1912.

Edgar Degas

Edgar Degas

Maggiori informazioni: Christie’s 

* Immagine in apertura: Paul Signac

4.9 (98%) 10 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Bertolami | 10 sett
Cambi |istituzionale
WopArt 2019
Wannenes
Il Ponte