meeting art istituzionale
Pubblicato il: ven 15 Feb 2019
Print Friendly and PDF

Vittorio Sgarbi è il nuovo presidente del Mart di Rovereto. Prime dichiarazioni ad ArtsLife

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

La giunta provinciale di Trento retta da Maurizio Fugatti ha nominato Sgarbi nel cda del museo, indicandolo come presidente. “Farò una grande mostra su Canova e il Moderno”

Io sono presidente della Fondazione Canova, ora a Napoli facciamo la grande mostra Canova e l’Antico (al Museo Archeologico Nazionale, dal 28 marzo, ndr): a Rovereto voglio fare una mostra su Canova e il moderno”. La notizia è freschissima, e le prime dichiarazioni rilasciate in merito cono per ArtsLife: Vittorio Sgarbi è stato nominato oggi dalla giunta provinciale retta da Maurizio Fugatti nel cda del Museo Mart di Rovereto, ed indicato come presidente. Nell’incarico, una volta ufficializzato dalla riunione del Consiglio di Amministrazione (prevista entro due settimane), il critico ferrarese succederà ad Ilaria Vescovi, alla guida dell’istituzione dall’aprile 2014. “Restano da verificare eventuali fattispecie di incompatibilità con la carica di parlamentare, in Italia le trappole burocratiche sono sempre in agguato”, ci ha confidato Sgarbi. “Ne ho già parlato con il presidente Fugatti, in caso di incompatibilità il museo mi offrirebbe l’incarico di direttore scientifico, visto che vogliono comunque coinvolgermi nella gestione del museo. Cosa che io accetterò, e a titolo gratuito”.

http://www.mart.trento.it/

3.3 (66.67%) 6 votes

Autore

- Giornalista, scrittore, critico e curatore di mostre. È nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, da 25 anni lavora per riviste d’arte prima come redattore de Il Giornale dell’Arte, poi come caporedattore delle testate Exibart, poi Artribune, attualmente ArtsLife. Ha curato il volume “Rigando dritto”, raccolta di scritti dell’artista Piero Dorazio, pubblicato nell’aprile 2005 dall’editore Silvia Editrice di Milano. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra “Artsiders”, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Nel 2018 ha curato la mostra “De Prospectiva Pingendi. Nuovi scenari nella pittura italiana”, nelle due sedi di Palazzo del Popolo e Palazzo del Vignola, a Todi, e la mostra “Beverly Pepper tra Todi e il mondo” nel Palazzo del Popolo di Todi. Nel 2019 ha pubblicato il libro “Margherita Sarfatti. Più”, presso Manfredi Edizioni.


Commenta con Facebook

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Aldo Ricci ha detto:

    Ennesima porcata a esclusivo vantaggio del noto cialtrone. Sarà interessante vedere la reazione della Fondazione Vaf Stiftung che del Mart è la colonna portante. Viva l’ItaGlia!

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

WopArt 2019
Cambi Casa d'Aste
Cambi
Bertolami | 20 giu
Wannenes
Maison Bibelot