meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 24 Gen 2019
Print Friendly and PDF

Addio a Jonas Mekas, pietra miliare del cinema underground. Filmò Warhol, Lennon e Dalí

Jonas Mekas e Andy Warhol

*

Il cineasta Jonas Mekas, pietra miliare del cinema underground, è morto oggi, 23 gennaio, all’età di 96 anni. Tra i suoi lavori contò collaborazioni con tutta la scena dell’avanguardia newyorkese degli anni ’60: Allen Ginsberg, Andy Warhol e John Lennon.

Nato a Semeniškiai (Lituania) nel 1922, fu fermato dai nazisti con il fratello mentre nel 1944 tentava di lasciare il paese e -con il fratello- fu portato in un campo di lavoro. Dopo una fortunata fuga visse nei campi degli sfollati in giro per il nord Europa, studiò filosofia all’università di Mainz e nel  1949 riuscì ad arrivare a New York.

Realizzò circa 60 film, con uno stile diaristico, le cui immagini tremolanti riportano momenti tranquilli e intimi di vita quotidiana.

“È importante sapere che ciò che faccio non è artistico. Sono solo un regista. Vivo come vivo e faccio quello che faccio, registrando i momenti della mia vita mentre va avanti. E lo faccio perché sono costretto a farlo. La necessità, non l’arte, è la vera linea che seguo nella mia vita e nel mio lavoro”. Jonas Mekas, 2012

Racimolati pochi dollari con cui comprare una cinepresa Bolex, Mekas iniziò a documentare ogni parte della sua nuova vita e rapidamente entrò a far parte della scena dell’avanguardia della città. Il suo loft della grande mela divenne un punto di ritrovo per artisti e sperimentatori di ogni genere.

>> I Velvet Underground fecero le loro prove nel suo studio e si dice che Mekas abbia persino presentato il frontman Lou Reed a Warhol, che produsse il loro omonimo album di debutto. Tra gli habitués ci fu anche Salvador Dalí che, incuriosito dalla scena underground di New York, produsse con il regista un film chiamato Salvador Dalí at Work, in cui la modella Veruschka venne ricoperta di schiuma da barba. Mekas fu anche uno dei collaboratori del famoso montaggio di 8 ore sull’Empire State Building di Warhol.

Andy Warhol at the Opening of his show, Whitney Museum, May 1, 1971, 2013 Deborah Colton Gallery

Andy Warhol at the Opening of his show, Whitney Museum, May 1, 1971.
Deborah Colton Gallery

Mekas fu anche uno degli amici più stretti della coppia John Lennon-Yoko Ono: egli fu la prima persona a cui telefonarono quando si trasferirono a New York nel 1976. Mekas in un’intervista disse: “Era notte fonda e io ero a letto, quando ricevetti una chiamata da Yoko, appena atterrata con John al JFK. Disse: “Jonas, John vuole un espresso. Conosci un buon posto ancora aperto a New York?” Erano tempi pazzi, ma era così che andavano le cose allora…”.

John & Yoko BED-IN FOR PEACE, 2013 Deborah Colton Gallery

John & Yoko BED-IN FOR PEACE.
Deborah Colton Gallery

Il lavoro di Mekas ha influenzato generazioni di registi ed è stato internazionalmente apprezzato, con numerosi premi nei maggiori festival come quello di Venezia. Il suo ultimo film – intitolato Out-take from the Life of a Happy Man – è stato pubblicato nel 2012 e nello stesso anno Mekas è stato protagonista di una retrospettiva alla Serpentine Gallery di Londra.

Immagine in apertura: Jonas Mekas e Andy Warhol

Fonte: The Guardian

Addio a Jonas Mekas, pietra miliare del cinema underground. Filmò Warhol, Lennon e Dalí

4.7 (94.67%) 15 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Bertolami Fine Arts
Andrey Esionov
WopArt 2019
Il Ponte | 22 apr
Maison Bibelot
WANNENES | ISTITUZ
genova | 26 aprile
Cambi |istituzionale