meeting art istituzionale
Pubblicato il: mar 15 Gen 2019
Print Friendly and PDF

Da Picasso a Pollock. Roma, tutte le mostre da non perdere (e in chiusura) questo inverno

Pollock e la Scuola di New York - Foto ArtsLife

Pollock e la Scuola di New York – Foto ArtsLife

Picasso, Balla, Rotella, Warhol, Pollock, Lisetta Carmi, Schifano e molti altri… ecco tutte le mostre da non perdere questo inverno nella Capitale

LE MOSTRE CHE TERMINANO A GENNAIO

Se non le avete ancora visitate vi spieghiamo perché vi conviene correre ai ripari!

OVIDIO. AMORI, MITI E ALTRE STORIE
Fino al 20 gennaio- Scuderie del Quirinale
Oltre 200 opere tra affreschi e sculture antiche, preziosissimi manoscritti medievali e dipinti di età moderna accompagneranno il racconto della vita del poeta e dei temi al centro dei suoi scritti: l’amore, la seduzione, il rapporto con il potere e il mito.
Da vedere perché: Il percorso espositivo è di rara bellezza , ricco di preziosi reperti provenienti da Pompei, oltre alla bellissima Venere pudica di Botticelli . La mostra, curata da Francesca Ghedini, sarà l’occasione, nell’alveo del bimillenario ovidiano, per presentare le caratteristiche della società romana della prima età imperiale, ricostruite attraverso il filtro della poesia di Ovidio che nel tempo ha contribuito a delineare i contorni della cultura occidentale.

Informazioni:  leggi la nostra recensione QUI

Alessandro Filipepi detto Sandro Botticelli (Firenze, 1 445 - 1510) Venere pudica 1485 -1490 circa tempera e olio su tavola trasferita su tela Torino, Musei Reali - Galleria Sabauda

Alessandro Filipepi detto Sandro Botticelli (Firenze, 1445 – 1510)
Venere pudica- 1485 -1490 circa
tempera e olio su tavola trasferita su tela Torino, Musei Reali – Galleria Sabauda

JE SUIS L’AUTRE. GIACOMETTI, PICASSO E GLI ALTRI. IL PRIMITIVISMO NELLA SCULTURA DEL NOVECENTO.

Terme di Diocleziano. Fino al 20 gennaio

Le origini della rivoluzione nella scultura. Ottanta opere divise in 5 aree tematiche dove accanto ai protagonisti dell’arte del Novecento ispirati dal cosiddetto ‘primivitismo’ troverete  i capolavori dell’arte etnica databili tra il XV e l’inizio del XX secolo, oltre a una selezione di opere precolombiane.

Da visitare perché:  Entrerete per ammirare le opere di Giacometti, Picasso, Mirò e gli altri ma probabilmente saranno proprio le opere ‘primitive’ che li hanno stregati a suscitare il vostro stupore.

Informazioni: leggete la nostra recensione QUI

Primitivismo

Immagine ArtsLife

PIXAR: 30 ANNI DI ANIMAZIONE 

Palazzo delle Esposizioni- Termina il 20 gennaio

Con oltre 400 opere tra disegni, sculture, bozzetti, collage e storyboard, e una ricchissima selezione di materiali video, la mostra è un vero e proprio viaggio negli Studios, e nell’universo creativo della Pixar che approda al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Da non perdere perché: ideale per le famiglie, la mostra è arricchita  da due installazioni spettacolari, l’Artscape e lo Zoetrope, che con la tecnologia digitale fanno rivivere le opere esposte e ricreano l’emozione e la magia dell’animazione

Info: www.palazzoesposizioni.it/mostra/pixar-30-anni-di-animazione

Harley Jessup, layout di Enrico Casarosa, Studio di colorscript: Rémy fa la ratatouille | Ratatouille, 2007. Dipinto digitale. © Disney / Pixar

Harley Jessup, layout di Enrico Casarosa, Studio di colorscript: Rémy fa la ratatouille | Ratatouille, 2007. Dipinto digitale. © Disney / Pixar

LA STANZA DI MANTEGNA. CAPOLAVORI DAL MUSEO JACQUEMART- ANDRE’ DI PARIGI

Palazzo Barberini – Fino al 27 gennaio 2019

Un’altra delle pregevoli piccole mostre di Palazzo Barberini che accompagnano la visita alla celebre collezione permanente. In  mostra, oltre ad alcuni capolavor iprovenienti dal Museo Jacquemart-Andrè di Parigi  -che possiede la più importante collezione italiana a Parigi dopo il Louvre – uno dei capolavori assoluti di Mantegna.

Da vedere perché: Si tratta di capolavori che raramente lasciano il museo di provenienza e che difficilmente si vedranno tornare in prestito – a breve termine – nel nostro paese.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

Andrea Mantegna (Isola di Carturo 1431 – Mantova 1506) Ecce Homo , 1500 ca tempera su tela montata su tavola 54,7 x 43,5 cm

Andrea Mantegna – (Isola di Carturo 1431 –
Mantova 1506) -Ecce Homo , 1500 ca -tempera su tela montata su tavola 54,7 x 43,5 cm -Paris, Musée Jacquemart -André Institut de France © Studio Sébert Photographes

LA ROMA DEI RE. IL RACCONTO DELL’ARCHEOLOGIA

Musei Capitolini – Termina il 27 gennaio 2019

La mostra si focalizza sulla fase più antica della storia di Roma, illustrando gli aspetti salienti della formazione della città e ricostruendo costumi, ideologie, capacità tecniche, contatti con ambiti culturali diversi, trasformazioni sociali e culturali che interessarono Roma nel periodo in cui la città, secondo le fonti storiche, era governata da re.

Da non perdere perchéGrazie a lunghe attività di revisione, restauro e studio è possibile mostrare per la prima volta al pubblico dati e reperti archeologici mai esposti prima, talvolta sorprendenti e suggestivi per la loro bellezza e modernità.

Info: Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)

Tomba ad anello

AC 12668a. Necropoli dell’Esquilino, tomba 128, askos ad anello, impasto bruno, 630/620 – 580 a.C. (fase laziale IVB)

GOTICO AMERICANO. I MAESTRI DELLA MADONNA STRAUS

Palazzo Barberini – Fino al 27 gennaio

Insieme all’esposizione ‘La Stanza di Mantegna’, un’altra delle mini- mostre che integrano la visita alla celebre collezione permanente di Palazzo Barberini. Due tavole – rare quanto pregiate- del Trecento italiano, provenienti dal Museum of Fine Arts di Houston. I due dipinti sono tra di loro complementari: la Madonna con il Bambino del Maestro Senese della Madonna Straus e la Madonna con il Bambino del Maestro della Madonna Straus.

Da vedere perché: Sono opere che non torneranno molto presto in Italia. Inoltre, insieme con un unico biglietto si può ammirare la collezione permanente oltre alle due mini-mostre ‘La Stanza di Mantegna’ e ‘ Guido Reni, i arberini e i Corsini. Storia e fortuna di un capolavoro“.

Informazioni: www.barberinicorsini.org

Madonna con il bambino

Immagine ArtsLife

ARMI E POTERE NELL’EUROPA DEL RINASCIMENTO

Castel Sant’Angelo e Palazzo Venezia – Fino al 27 gennaio

 Castel Sant’Angelo e Palazzo Venezia ospitano due fra i più importanti nuclei al mondo di armi storiche. Alle  straordinarie collezioni, per l’occasione restaurate e riordinate si aggiungono una serie di prestiti internazionali per una mostra che risulta tra le più visitate quest’anno a Roma.

Da vedere perché: Il  raffinato allestimento farà conoscere allo specialista e al normale visitatore dei musei un fenomeno rimasto per molto tempo nell’oscurità.

Informazioni e prenotazioni:  +39 06 32810410 – (dal lunedì al venerdì ore 9 -18 e il sabato ore 9 – 13)

armatura

Immagine Polo Museale del Lazio – Palazzo Venezia

 

MOSTRE IN CORSO

ANDY WARHOL

Complesso del Vittoriano – Ala Brasini – Prorogata al 24 febbraio

La mostra top dell’autunno 2018. Un’esposizione di oltre 170 opere, dalle più iconiche a quelle ‘di nicchia’ allestite in un percorso espositivo ‘pop’ che catapulta il visitatore in quegli anni dove tutto sembrava possibile.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

Serie Besuvi Warhol

Mostra Andy Warhol
Foto ArtsLife

 

PICASSO. LA SCULTURA

Galleria Borghese- Fino al 3 febbraio

La prima mostra in Italia dedicata al Picasso scultore:   55 capolavori del grande maestro realizzati dal 1902 al 1961, fotografie di atelier inedite e video che raccontano il contesto in cui le sculture sono nate.

Info: leggi la  nostra recensione QUI

Pablo Picasso Donna a braccia aperte 1961 Lamiera tagliata e piegata, e rete dipinta 183 × 177,5 × 72,5 cm Parigi, Musée national Picasso-Paris Photo © RMN-Grand Palais (Musée national Picasso-Paris) / Mathieu Rabeau © Succession Picasso by SIAE 2018

Pablo Picasso
Donna a braccia aperte , 1961 – Lamiera tagliata e piegata, e rete dipinta
183 -× 177,5 × 72,5 cm -Parigi, Musée national Picasso-Paris
Photo © RMN-Grand Palais (Musée national Picasso-Paris) / Mathieu Rabeau
© Succession Picasso by SIAE 2018

IL SORPASSO. QUANTDO L’ITALIA SI MISE A CORRERE 1946-1960′

Museo di Roma- Fino al 3 febbraio

Una mostra fotografica che racconta l’Italia dalla dura ricostruzione dopo la seconda guerra mondiale al clamoroso boom economico degli anni ’60. 15 anni in cui un paese distrutto e stremato riuscì a superare i traumi della guerra dando vita a un tumultuoso sviluppo economico, sociale, di immaginario, ammirato nel mondo intero.

Info: 060608 (tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00)

Arrivo dell'attrice cubana Chelo Alonso all'areoporto di Ciampino 1959

Arrivo dell’attrice cubana Chelo Alonso all’areoporto di Ciampino 1959

MIMMO ROTELLA- MANIFESTO

Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma – Fino al 10 febbraio

Con le sue centosessanta opere, ‘Mimmo Rotella Manifesto‘ – questo il titolo dell’esposizione a cura di Germano Celant con Antonella Soldaini — si propone come una delle più importanti e complete mostre riguardanti la poliedrica produzione dell’artista.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

Locandina della msotra Immagine © Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Romra

Locandina della msotra
Immagine © Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Romra

BALLA A VILLA BORGHESE

Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese – Fino al 17 febbraio

Un’occasione per presentare un focus incentrato esclusivamente sulle opere dipinte nella Villa, con un’indagine sulla prima produzione pittorica dell’artista che, non ancora futurista, è già rivolta allo studio della luce e del colore.

Le Torri del Museo Borghese 1905 circa pastello su carta, cm. 37 x 26.5 Collezione privata

Le Torri del Museo Borghese 1905 circa pastello su carta, cm. 37 x 26.5 Collezione privata

MARCELLO MASTROIANNI

Museo dell’Ara Pacis – Fino a 17 febbraio

La vita e la carriera del grande attore raccontate attraverso scritti, testimonianze, recensioni, oltre a un raro apparato fotografico che ritrae l’attore, sul palco, vicino agli altri grandi nomi che hanno fatto la storia del teatro italiano.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

Marcello Mastroianni, Museo dell’Ara Pacis, Roma

Marcello Mastroianni, Museo dell’Ara Pacis, Roma

POLLOCK E LA SCUOLA DI NEW YORK

Complesso del Vittoriano – Ala Brasini – Fino al 24 febbraio

Al centro della mostra ‘Number 27’ ma anche altri capolavori degli artisti che hanno rivoluzionato l’Arte Contemporanea spostando il palcoscenico del mondo dell’arte dalla vecchia Europa all’America.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

quadro di Pollock - Foto di Gianfranco Fortuna

Pollock- Number 27
Foto di Gianfranco Fortuna

LISETTA CARMI- LA BELLEZZA DELLA VERITA’
Museo di Roma in Trastevere, Piazza S. Egidio 1/b – Fino al 3 marzo
La prima esposizione pubblica a Roma dedicata all’artista ultranovantenne che, con i suoi scatti, ha anticipato i tempi e realizzato con autonomia interpretativa un percorso artistico caratterizzato dall’uso innovativo del medium fotografico.
Informazioni: Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9:00 – 19:00) – www.museodiromaintrastevere.it

Lisetta Carmi, I travestiti, La Novia, Genova,1965_1967, @Lisetta Carmi, courtesy Martini & Ronchetti

Lisetta Carmi, I travestiti, La Novia, Genova,1965_1967, @Lisetta Carmi, courtesy Martini & Ronchetti

ETRUSCHIFANO – MARIO SCHIFANO A VILLA GIULIA : UN RITORNO

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia – Fino al 10 marzo

n occasione del ventennale della scomparsa di uno dei massimi esponenti della pittura contemporanea, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia dedica una mostra a Mario Schifano, la cui vicenda biografica e artistica è intessuta di stringenti legami con la civiltà etrusco-italica in generale e in particolare con il Museo di Villa Giulia, dove lavorò dal 1951 al 1962 come restauratore e lucidatore di disegni.

Informazioni: Tel 06 322 6571 – http://www.villagiulia.beniculturali.it 

Locandina mostra etruschifano

Locandina mostra Etruschifano

L’ADOLESCENTE DI MICHELANGELO

Fondazione Fendi – Palazzo Rhinoceros – Fino al 10 marzo

Direttamente dall’Ermitage di San Pietroburgo, “L’adolescente” di Michelangelo è visibile con ingresso gratuito nella nuova sede della Fondazione Alda Fendi – Esperimenti

Informazioni: http://fondazionealdafendi-esperimenti.it/

Statua accovacciata di Michelangelo

L’adolescente di Michelangelo
Immagine instangram Fondazione Fendi Esperimenti

ZEROCALCARE. SCAVARE FOSSATI – NUTRIRE COCCODRILLI

Spazio extra MAXXI – Fino  al 10 marzo 2019 
Il progetto, organizzato intorno a tre nuclei tematici – Pop e Tribù, Resistenza e Politica, Non-Reportage – ripercorre tutti gli anni del suo lavoro tra poster, un’ampia selezione di illustrazioni, copertine di dischi, tavole originali dei suoi nove libri, magliette, loghi e un lavoro site specific disegnato dall’artista per l’occasione.
Informazioni : https://www.maxxi.art/events/zerocalcare/

Zerocalcare Immagine dalla pagina facebook del MAXXI

Zerocalcare
Immagine dalla pagina facebook del MAXXI

LADWING POLLAK. ARCHEOLOGO E MERCANTE D’ARTE. Gli anni d’oro del collezionismo internazionale. Da Giovanni Barracco a Sigmund Freud

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco – Fino al 5 maggio

Le opere in mostra -nella sede del Museo Barracco e nella sede del Museo Ebraico di Roma – ripercorrono la storia professionale e personale del grande collezionista: dalle sue origini nel ghetto di Praga, agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Informazioni: 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Ricostruzione virtuale del gruppo di Mirone dell'Atena e Marsia. l'Atena fu riconosciuta da Pollak e da lui venduta nel 1909

Ludwig Pollak. Archeologo e mercante d’arte
Ricostruzione virtuale del gruppo di Mirone dell’Atena e Marsia. l’Atena fu riconosciuta da Pollak e da lui venduta nel 1909

ROMA UNIVERSALIS. L’IMPERO E LA DINASTIA VENUTA DALL’AFRICA
Colosseo – Foro Romano . Fino al 25 agosto 2019
La mostra ripercorre le tappe più significative della storia dell’ultima rilevante famiglia imperiale, attraverso un percorso tra i monumenti che questa dinastia costruì o restaurò in quell’area archeologica unica al mondo che va dal Colosseo, al Foro Romano, al Palatino, con un’attenzione particolare anche alle produzioni artistiche del periodo, documentata attraverso circa 100 opere d’arte e reperti archeologici provenienti da importanti musei italiani e stranieri.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

Busto di Caracalla

Immagine fb Electa
Busto di Caracalla, Napoli, Museo Archeologico Nazionale, ph. Luigi Spina. Rielaborazione grafica Studio Tassinari/Vetta

DREAM. L’ARTE INCONTRA I SOGNI

Chiostro del Bramante, Roma -via Arco della Pace – Fino al 5 maggio
L’ultimo capitolo della trilogia di Danilo Eccher. Un viaggio dentro se stessi attraverso i protagonisti dell’arte contemporanea che interpretano il sogno come viaggio verso l’immateriale che da senso alle nostre vite.

Informazioni: leggi la nostra recensione QUI

Tsuyoshi Tane LIGHT is TIME 2014 Piattine in metallo e LED Dimensioni variabili Courtesy: Tsuyoshi Tane, Atelier Tsuyoshi Tane Architects Opera site - specific realizzata in collaborazione con Citizen ©Takuji Shimmura /image courtesy of DGT

Tsuyoshi Tane LIGHT is TIME (PARTICOLARE) 2014
Piattine in metallo e LED – Dimensioni variabili
Courtesy: Tsuyoshi Tane, Atelier Tsuyoshi Tane Architects
Opera site -specific realizzata in collaborazione con Citizen
©Takuji Shimmura /image courtesy of DGT

GLI IMPRESSIONISTI FRANCESI  – Da MONET A CEZANNE
Palazzo degli Esami – Via G. Induno 4 – Trastevere-Fino al 3 marzo
Le grandi sale del Palazzo degli Esami ospitano la mostra multimediale internazionale sui maestri dell’Impressionismo francese. Le immagini videoproiettate nelle quattro dimensioni e la colonna sonora vi riporteranno nella Parigi del XIX secolo.
QUI tutte le informazioni

quadri di Degas su mostra multimediale

immagine ©Impressionisti Francesi

VENTO, CALDO, PIOGGIA, TEMPESTA. ISTANTANEE DI VITA E AMBIENTE NELL’ERA DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Museo di Roma in Trastevere – Fino al 10 marzo 

La mostra fotografica di Greenpeace Italia al Museo di Roma in Trastevere racconta gli impatti dei cambiamenti climatici, con oltre 50 scatti provenienti da varie parti del mondo.

Informazioni: 060608 (tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00)

Una mostra fotografica di Greenpeace Italia al Museo di Roma in Trastevere racconta gli impatti dei cambiamenti climatici

Acclaimed Italian composer and pianist Ludovico Einaudi performs one of his own compositions on a floating platform in the Arctic Ocean, in front of the Wahlenbergbreen glacier (in Svalbard, Norway). ©Greenpeace

IL CLASSICO SI FA POP – DI SCAVI, COPIE E ALTRI PASTICCI
Museo Nazionale Romano Crypta Balbi e Palazzo Massimo – Fino al 7 aprile
Una storia che nasce da una scoperta nel rione Monti a Roma – quella dell’atelier di Giovanni Trevisan (1735-1803), detto il Volpato – e che racconta gusti, forme e mode dell’antico, dall’età classica ai giorni nostri, passando per la stagione del Grand Tour, quando nasce il gusto per il souvenir. È questa la trama di una mostra immersiva che strizza l’occhio alla serialità della pop art.

Info: museonazionaleromano.beniculturali.it 

mostre immersive con luci e suoni

Il Classico si fa Pop – Palazzo Massimo
Photo credits Cristina Vatielli

JOINT IS OUT OF TIME

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea – dal 22/01/2019 al 02/06/2019
La collezione permanente già rivoluzionata nell’allestimento dalla Direttrice Cristiana Collu sarà ridefinita da un nuovo innesto di sette artisti contemporanei di provenienza internazionale, segnando un ulteriore evoluzione del progetto Time si Out of Joint.

Informazione: lagallerianazionale.com/

Locandia mostra con due gufi bianchi

Locandina della msotra
Immagine Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

 

 

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Eventi sponsorizzati

Andrey Esionov
Bertolami Fine Arts
Cambi |istituzionale
WANNENES | ISTITUZ
Il Ponte | 22 apr
genova | 26 aprile
Maison Bibelot
WopArt 2019