Meeting Art
Pubblicato il: mar 11 Dic 2018
Print Friendly and PDF

Da Gio Ponti a Osvaldo Borsani a Max Ingrand. Design d’autore da Cambi

Marc Newson Set di cinque poltrone Buky. Prod. Cimnaghi Giuseppe & Figlio, Italia 1995

Marc Newson Set di cinque poltrone Buky. Prod. Cimnaghi Giuseppe & Figlio, Italia 1995

Catalogo online

Gli appuntamenti con il Design del II semestre di Cambi sono tre. Dopo il successo di quelli di settembre e novembre a Milano, ora arriva l’ultimo in calendario, quello con il Fine Design del 14 dicembre a Genova.

In arrivo un catalogo con quasi 500 lotti di qualità a prezzi decisamente accattivanti. Alle ore 14.00 presso la sede ligure di Castello Mackenzie e vedrà esitata una grande varietà di arredi e oggetti di design di diverse epoche. Ad una importante raccolta di opere degli anni ’50 si affianca una selezione degli anni ’70, periodo emergente e dalle grandi potenzialità, sul quale gli esperti del dipartimento credono molto e sono pronti a scommettere.

Per quanto riguarda gli anni ’50 si fa notare una specchiera con cornice in vetro colorato molato e specchiato prodotta da Cristal Art e stimata 2.500-3.000 euro, mentre tra le opere realizzate negli anni ’70 attirano l’attenzione una lampada da tavolo del 1978 di Pio Porcinai, con base in marmo e diffusore in metacrilato, un progetto esclusivo per gli arredi del Club Jackie-O di Firenze, che parte da una stima di 1.000-1.500 euro, e un pannello con struttura in legno e legno compensato laccato di NP2 – Nerone Patuzzi stimato 1.200-1.400 euro.

Pio Porcinai Lampada da tavolo con base in marmo e diffusore in metacrilato, 1978.

Pio Porcinai Lampada da tavolo con base in marmo e diffusore in metacrilato, 1978.

Molti i nomi importanti presenti in asta, da Gio Ponti a Gianfranco Frattini, da Osvaldo Borsani a Max Ingrand, da Alessandro Mendini a Ettore Sottsass. Top lot dell’asta è un set di cinque poltrone Buky di Marc Newson con struttura in alluminio, gommapiuma e poliuretano espanso, presentate alla Fondation Cartier di Parigi nel 1995 e in edizione limitata di 50 esemplari, che viene presentato con una stima di 12.000-15.000 euro. Bello un cassettone di Alessandro Mendini, in legno e maniglie in alluminio anodizzato, in edizione numerata di nove esemplari (Prod. Zanotta, Italia, 1985) stimato 6- 8 mila euro.

Alessandro Mendini

Alessandro Mendini

All’interno della numerosa proposta di illuminazione si fanno notare una lampada da terra in ottone con base in vetro e diffusore in alluminio laccato di Gio Ponti (Prod. Fontana Arte, 1960)  e una di Max Ingrand,  a sospensione  con struttura in ottone e diffusori in cristalli satinati con segmenti in vetro scalpellato prodotta per Fontana Arte (1960 ca) presentate a rispettivamente a una stima di 5.000-6.000 euro.

Gio Ponti

Gio Ponti

Max Ingrand

Max Ingrand

Valuta

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Bertolami | 21 mag
Aste Boetto
WopArt 2019
Maison Bibelot
Cambi |istituzionale
Blindarte
Il Ponte
Bertolami Fine Arts
PANDOLFINI
Wannenes