meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 29 Nov 2018
Print Friendly and PDF

Leoncillo trionfa con un nuovo record nell’asta serale di Sotheby’s a Milano

Sotheby's - Arte Moderna e Contemporanea, Milano, 18-19 aprile 2018. Foto: ArtsLife

*

Il nuovo record di Leoncillo e un fatturato da 11.974.750€ guidano l’asta serale di arte moderna e contemporanea di Sotheby’s, a Milano.

Ore 19.30 del 28 novembre 2018. A Palazzo Serbelloni, sede milanese di Sotheby’s, inizia con un inusuale ritardo di 30 minuti l’asta serale di arte moderna e contemporanea. Con un fatturato complessivo di oltre 11 milioni (buyer’s premium inclusi) e un tasso di venduto dell’85% dei lotti, la prima sessione dell’asta autunnale si chiude con ottimi risultati. In primis, il nuovo record di Leoncillo, celebre scultore italiano che con la sua Grande Mutilazione datata 1962 raggiunge quota 969,000 €, battendo così il precedente record (824,117 €) registrato solamente qualche mese fa in occasione di Thinking Italian, l’ormai abituale vendita dedicata all’arte italiana organizzata durante la Frieze Week da Christie’s.

LOTTO 5 – Leoncillo, Grande Mutilazione, 1962. Venduta a 969.000 euro da Sotheby’s italia, questa scultura ha realizzato il nuovo record per l’arista. Courtesy: Sotheby’s

LOTTO 5 – Leoncillo, Grande Mutilazione, 1962. Venduta a 969.000 euro da Sotheby’s italia, questa scultura ha realizzato il nuovo record per l’arista. Courtesy: Sotheby’s

Fin dal principio l’atmosfera in sala si scalda. Per i primi 3 lotti piovono offerte a ritmo incalzante con aggiudicazioni di gran lunga superiori alle stime massime. Si aprono le danze con il primo dei 44 lotti presenti, un Antonio Calderara del 1967 (stimato 25,000-35,000 €) aggiudicato a 77,500 €. Segue La contestazione di Fausto Melotti (stimata 80,000-120,000 €), che dopo una serie di rilanci avvincenti, viene venduta in sala ad un prezzo pari alla stima più alta.

Al lotto numero 3 viene battuta la prima delle due opere proposte in catalogo e realizzate dal poliedrico artista svizzero Max BillNucleo e Irradiazione (40,000-60,000 €) raddoppia la stima massima raggiungendo 125,000 €. Dobbiamo aspettare il lotto numero 36 per vedere la seconda richiestissima opera dell’artista, Irradiazione rossa, che arriva ad un prezzo oltre cinque volte più grande rispetto della sua stima, 321,000 €, sfiorando il record dell’artista fissato a 366,000 €.

È il turno di Lucio Fontana con un Concetto spaziale, Attese del 1963. Un taglio centrale su tela verde che non esalta i collezionisti presenti. Non delude tuttavia totalmente le aspettative della case d’aste, registrando un buon prezzo di vendita, 465,000 €. Lo stesso Fontana dopo aver segnato la prima battuta d’arresto in asta, con un invenduto “Concetto spaziale, Forma” al lotto numero 7,  torna a sorprendere con “Madonna”, una piccola scultura di “ceramica in movimento” che raggiunge i 405,000 € e con il dorato Concetto Spaziale, che si ferma a “soli” 957,000 euro, senza avvicinarsi alla stima massima in catalogo.

LUCIO FONTANA CONCETTO SPAZIALE firmato olio su tela cm 52x42 Eseguito nel 1961 PROVENANCE: Asta Finarte, Milano, 26 ottobre 1995, n. 181, p.79, illustrato a colori Collezione privata, Poggio a Caiano Tornabuoni, Firenze, Londra, Parigi Ivi acquistato negli anni Novanta EXHIBITED: Milano, Tornabuoni, Lucio Fontana, 1996, pp. 98-99, illustrato a colori LITERATURE: Enrico Crispolti, Lucio Fontana Catalogo ragionato di Sculture, Dipinti, Ambientazioni, Tomo I, Milano 2006, n. 60-61 O 6, p. 431, illustrato L’opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il n. 2805/1 Signed, oil on canvas. Executed in 1961. This work is accompanied by a photocertificate issued by Fondazione Lucio Fontana, Milan, under n. 2805/1. EST. 800.000 – 1.200.000 EUR

LUCIO FONTANA. CONCETTO SPAZIALE. firmato. olio su tela. cm 52×42. Eseguito nel 1961. EST. 800.000 – 1.200.000 EUR. Lot sold 957,000 euro

Arriva il lotto numero 5. Il Leoncillo da record. L’opera, datata 1962 e acquistata telefonicamente da compratori asiatici, ha una storia espositiva difficilmente trascurabile, che vale la pena ricordare. Due Biennali di Venezia, la III Exposition Internationale de sculpture contemporaine a Parigi al Museo Rodin nel 1966, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma nel 1979, Ferrara e Spoleto nel 1983 e nel 1985 la Galleria d’Arte Moderna di Verona.

A seguire, fa il suo ingresso in scena l’eterna quanto solenne Natura morta di Giorgio Morandi datata 1923, che diventa in pochi minuti il top lot della serata milanese, registrando un prezzo di vendita di 2,169,000 €. Qualche minuto più tardi, una coppia di collezionisti orientali di nazionalità cinese presenti in sala ha rilanciato fino ad acquistare la seconda Natura morta di Morandi, proposta in catalogo al lotto numero 15 e datata 1959.

Piero Dorazio non convince e il suo splendido Collier, probabilmente non nelle migliori condizioni conservative, rimane invenduto. Un’asta non del tutto positiva anche per Marino Marini e per le “Superfici” di Castellani, grandi flop della serata. Alighiero Boetti non entusiasma, ma si difende bene con Tutto, al lotto numero 10, aggiudicato a 465,000 € su commissione.

Giorgio Morandi, Natura morta. 1923. Estimate 800,000 — 1,200,000 Lot Sold 2,169,000

Giorgio Morandi, Natura morta. 1923. Estimate 800,000 — 1,200,000 € Lot Sold 2,169,000 €

Arrivati al lotto numero 11, BidNow, la piattaforma online di Sotheby’s che ha causato molti problemi tecnici all’inizio dell’asta, riprende a funzionare. Filippo Lotti dà il benvenuto ai collezionisti collegati online e presenta Untitled. L’opera firmata da Jean-Michel Basquiat al suo debutto sul mercato italiano (stimata 300,000-400,000 €) che realizza un ottimo risultato, 549,000 €.

Cy Twombly delude le aspettative, ma a seguire c’è Jannis Kounellis con il suo Senza titolo (5), datato 1959. Un anno fondamentale per la carriera dell’artista di origine greca, che solo due anni prima aveva lasciato il Pireo a causa della guerra civile per trasferirsi a Roma. L’opera, copertina del catalogo d’asta, ha di poco superato la stima massima ed è stata aggiudicata per 489,000 €.

Ai lotti numero 18 e 19 si susseguono due opere di Alberto Burri, Sportello eseguita nel ’55 e una Combustione del’61, entrambe vendute al di sopra delle stime massime. Bianco Plastica, la terza opera dell’artista presente in catalogo, non convince. Le offerte si fermano a 420,000 € e l’opera rimane invenduta. Ottimo il risultato per Afro Basaldella (333,000 €) con La persiana 2, posizionata al lotto numero 25. L’opera rappresenta a tutti gli effetti la svolta astratta dell’artista che nel ’54, tornato in Italia da New York, dimentica le linee squadrate e i toni cupi, preferendo contorni labili e colori vivaci, inevitabilmente in dialogo con l’astrattismo americano.

Basquiat, Untitled_1981_EST.-€-300.000-400.000-478x580. Lot Sold 549,000

Basquiat, Untitled_1981_EST.-€-300.000-400.000-478×580. Lot Sold 549,000€

Al termine dell’asta sono 10 i lotti rimasti invenduti, sui 44 totali. L’asta segue comunque un ritmo incalzante e la maggior parte delle opere proposte registra buoni risultati. Il fatturato totale, anche senza considerare i buyer’s premium, supera ampiamente la stima minima dei lotti di 9.225.000. Confrontando i risultati di questa prima sessione (11,974,750 €) con quanto registrato un anno fa si nota un sorprendente miglioramento. L’asta di novembre 2017 ha totalizzato 7,788,500 € (considerando anche la day sale). La sola asta serale dell’autunno 2018 ha quindi superato di oltre 4 milioni di euro il totale dello scorso anno e ha buone possibilità di raggiungere i 13 milioni di fatturato registrati nella sessione primaverile del 2018.

MAX BILL ROTE STRAHLUNG (IRRADIAZIONE ROSSA) Estimate 40,000 — 60,000 Lot Sold 321,000

MAX BILL. ROTE STRAHLUNG (IRRADIAZIONE ROSSA)
Estimate 40,000 — 60,000 Lot Sold 321,000€

Fontana Concetto Spaziale, Attese_1963-64_EST. 400.000-500.000. 495x590. Lot Sold 465,000

Fontana Concetto Spaziale, Attese_1963-64_EST. 400.000-500.000. 495×590. Lot Sold 465,000

Afro_La Persiana 2_1954_EST. € 180.000-250.000

Afro_La Persiana 2_1954_EST. € 180.000-250.000. Sold 330,000

Alighiero Boetti TUTTO SIGNED, INSCRIBED 'PESHAWAR PAKISTAN BY AFGHAN PEOPLE' AND DATED 1987 ON THE OVERLAP, EMBROIDERY ON CANVAS. Estimate 400,000 — 600,000 EUR LOT SOLD.465,000 EUR

Alighiero Boetti. TUTTO. Estimate 400,000 — 600,000 EUR. LOT SOLD. 465,000 EUR

Alberto Burri COMBUSTIONE SIGNED, DEDICATED AND DATED ROMA 61 ON THE REVERSE, COMBUSTION, VINAVIL, FABRIC, ACRYLIC AND PAPER AND TISSUE PAPER COLLAGE ON CARDBOARD LAID ON CANVAS. Estimate 200,000 — 300,000 EUR LOT SOLD.369,000 EUR

Alberto Burri. COMBUSTIONE. Estimate 200,000 — 300,000 EUR. LOT SOLD. 369,000 EUR

Informazioni utili

www.sothebys.com/ArteModerna&Contemporanea

Tutti i prezzi riportati nell’articolo includono il buyer’s premium.

5 (100%) 2 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Bertolami | 10 sett
Wannenes
WopArt 2019
Cambi |istituzionale
Il Ponte