meeting art istituzionale
Pubblicato il: gio 27 Set 2018
Print Friendly and PDF

Ecco l’uomo! Mantegna e i capolavori del Museo Jacquemart-André a Roma. Immagini

Cristo dipinto da mantegna

Andrea Mantegna
Ecce Homo 1500ca
tempera su tela montata su tavola -Paris, Musée Jacquemart -André –Institut de France © Studio SébertPhotographes

Nella splendida cornice di Palazzo Barberini i tesori della collezione Jacquemart – Andrè con  ‘Ecce Homo’ capolavoro assoluto del maestro

Ecce Homo, ‘ecco l’uomo”, le parole pronunciate da Pilato mentre presenta Gesù flagellato raffigurata in modo così crudo e drammatico nel capolavoro di Mantegna, da renderlo uno dei suoi dipinti più celebri e controversi al tempo stesso. La fisicità statutaria di Cristo, la sua espressione rassegnata, in contrapposizione con quei volti carichi di rabbia e desiderio di uccidere. Il senso di opprimente soffocamento come se ci trovassimo proprio di fronte alla scena. Non appare Pilato che si trova dalla nostra parte, dove si trova la gente che urla di crocifiggere Cristo, perchè forse Pilato siamo anche noi. Una resa drammatica e ‘caricaturale’ dei personaggi che rappresenta una novità assoluta nella pittura devozionale del tempo e dove la prospettiva non è fine a se stessa:  non è geometria, è storia.

Andrea Mantegna (Isola di Carturo 1431 – Mantova 1506) Ecce Homo , 1500 ca tempera su tela montata su tavola 54,7 x 43,5 cm

Andrea Mantegna
(Isola di Carturo 1431 – Mantova 1506)
Ecce Homo, 1500 ca
tempera su tela montata su tavola 54,7 x 43,5 cm
Paris, Musée Jacquemart – André–Institut de France © Studio Sébert
Photographes

Questo capolavoro assoluto del maestro – famoso anche per l’incredibile stato di conservazione che ha permesso agli studiosi di osservare ogni dettaglio della sua pittura originale- rappresenta la punta di diamante della nuova mostra allestita a Palazzo Barberini dal 27 settembre 2018 al 27 gennaio 2019
Si tratta dei capolavori provenienti dal Museo Jacquemart-Andrè di Parigi che possiede la più importante collezione italiana a Parigi dopo il Louvre.

Giorgio Schiavone (Scardona 1433/36 – Sebenico 1504) Ritratto d’uomo , 1460 ca Tempera su pergamena montata su tavola, 37,7 x 29,8 cm

Giorgio Schiavone
(Scardona 1433/36–Sebenico 1504)
Ritratto d’uomo -1460 ca
Tempera su pergamena
montata su tavola, 37,7 x 29,8 cm – Paris, Musée Jacquemart -André –Institut de France © Studio SébertPhotographes

Nella stessa stanza che ospita ‘Ecce Homo’ troverete anche la ‘Madonna col Bambino e i santi Gerolamo e Ludovico di Tolosa’ (1455)  – dipinto dalla storia attributiva un po’ complessa ma comunque riconosciuta come opera di Mantegna – e altre pregevoli opere della prestigiosa collezione Jacquemart – Andrè. Si tratta di una coppia di collezionisti vissuti nell’Ottocento che rappresentano una pagina importante del collezionismo e che hanno in seguito donato i loro tesori allo Stato francese. La loro casa era una sorta di museo privato dedicato prevalentemente (ma non solo) al Rinascimento italiano e l’intenzione del curatore della mostra, Michele Di Monte, è stata proprio quella di ricostruirla in piccolo nella sala di Palazzo Barberini dove sono state allestite le sei opere della mostra. Da qui il nome dell’esposizione ‘La Stanza di Mantegna’.

Andrea Mantegna - Madonna con bambino

Andrea Mantegna
Madonna col Bambino e i santi Gerolamo e Ludovic
o di Tolosa , 1455 ca
tempera su tavola, 69,4 x 44,4 cm
Paris, Musée Jacquemart -André –Institut de France © Studio Sébert
Photographes

Oltre alle due opere già menzionate, sono presenti nella mostra la Madonna col Bambino di Giovanni Battista Cima, il raro ritratto su pergamena di Giorgio Schiavone , il disegno di scuola mantegnesca Ercole e Anteo e una scultura in bronzo di Andrea Briosco detto il Riccio, forse meno appariscente delle altre ma di grande interesse per la sua inconsueta raffigurazione di Mosè come une un idolo semipagano.

Giovanni Battista Cima da Conegliano (Conegliano 1459/60 – 1517/18) Madonna col Bambino , 1490 - 92 Olio su tavola, 44 x 33 cm

Giovanni Battista Cima da Conegliano
(Conegliano 1459/60–1517/18)
Madonna col Bambino -1490 – 92
Olio su tavola, 44 x 33 cm -Paris, Musée Jacquemart -André –Institut de France © Studio SébertPhotographes

 

Andrea Briosco, detto il Riccio (Trento 1470 ca – Padova 1532) Mosè , 1513 Bronzo, 49,8 x 21 cm

Andrea Briosco, detto il Riccio
(Trento 1470 ca-Padova 1532)
Mosè 1513
Bronzo, 49,8 x 21 cm – Paris, Musée Jacquemart -André –Institut de France © Studio SébertPhotographes

 

Scuol a mantegnesca Ercole e Anteo Inchiostro su carta, 29,4 x 18 cm


Scuol
a mantegnesca
Ercole e Anteo
Inchiostro su carta, 29,4 x 18 cm – Paris, Musée Jacquemart -André –Institut de France © Studio SébertPhotographes

A Roma non si conservano opere autografe di Mantegna quindi la mostra è un’occasione unica per ammirare le opere del maestro.

Parallelamente alla mostra ‘La Stanza di Mantegna’ è stata presentata un’altra pregevole esposizione dal titolo ‘Gotico Americano. I maestri della Madonna Strauss’ della quale ci occuperemo prossimamente su ArtsLife.

Ricordiamo che le due mostre possono essere visitate con il biglietto ‘Barberini Corsini’  (Intero 12 euro e ridotto 6 euro), valido dal momento della timbratura per 10 giorni  in entrambe le sedi del Museo Palazzo Barberini e Galleria Corsini.

 

Informazioni

La stanza di Mantegna. Capolavori dal Museo Jacquemart-André di Parigi”

PALAZZO BARBERINI
via delle Quattro Fontane, 13 – 00184
Roma, Italia
tel +39 06 4814591
mappa
ORARI
martedì – domenica 8.30 – 19.00
La biglietteria chiude alle 18.00
GIORNI DI CHIUSURA
Il lunedì, 25 Dicembre, 1° Gennaio
INGRESSO
Palazzo Barberini + Galleria Corsini
Intero 12 €
Ridotto 6 €

5 (100%) 1 vote

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Wannenes
Maison Bibelot
WopArt 2019
Cambi
Bertolami | 20 giu
Cambi Casa d'Aste