Meeting Art
Pubblicato il: gio 10 Mag 2018
Print Friendly and PDF

Apre Palazzo Merulana. Uno spazio nuovo per l’arte a Roma. Dal grande Novecento alle nuove frontiere del contemporaneo

Antonio Donghi Gita in barca, 1938

Antonio Donghi
Gita in barca, 1938

I novanta capolavori  della Collezione Cerasi dialogheranno con le realtà della città attraverso eventi espositivi, progetti performativi, eccellenze gastronomiche , proiezioni, presentazioni di libri , corsi e laboratori,  con un occhio particolare alla multiculturalità

Ercole Drei Calciatori. 1929 Bronzo

Ercole Drei
Calciatori. 1929
Bronzo

Non un nuovo spazio ma uno ‘spazio nuovo‘ per l’arte e la cultura del quartiere e della città. Un luogo non solo da visitare, ma da vivere, che avvicini un pubblico sempre più vasto all’arte.
Venerdì 11 maggio apre al pubblico Palazzo Merulana. Il vecchio Ufficio di Igiene del Quartiere Esquilino, dopo più di 50 anni di abbandono torna a splendere dell’antica bellezza. Il Palazzo, che appartiene al Comune, è stato recuperato grazie ad un project financing dalla famiglia Cerasi e la SAC spa e si pone come centro di eventi culturali in grado di operare quella che chiamano una ‘ricucitura urbana’ che coinvolga i cittadini del rione e della città .

Antonietta Raphael  La grande Genesi n-4 1962 -1968

Antonietta Raphael
La grande Genesi n-4
1962 -1968

Questo è il progetto fortemente voluto dalla Fondazione Cerasi che attraverso CoopCulture propone una gestione innovativa del palazzo e una fruizione diffusa della prestigiosa collezione principalmente dedicata alla Scuola Romana e all’arte Italiana tra le due guerre.

I novanta capolavori rappresenteranno dunque il cuore di un centro culturale che non si limiterà a essere uno dei tanti luoghi espositivi della Capitale, ma uno spazio dinamico e aperto alla contemporaneità così come alle realtà del quartiere più multietnico della città. Prima dell’apertura lo staff si è confrontato con scuole, associazioni, comitati, e le varie realtà del rione. L’ambizione è quella di esportare poi questo modello a tutta la città. Un piccolo esempio di ‘inclusione’ che può rendere l’idea : le grandi vetrate della struttura sono diventate un’installazione visiva realizzata dagli studenti della Scuola di Arti Visive di IED Roma (con la collaborazione di CoopCulture).

Antonio Donghi

Antonio Donghi –   PIccoli saltimbanchi. 1938

La splendida Collezione Cerasi non sarà relegata a un solo piano ma occuperà vari spazi del Palazzo ( escluso l’attico), in modo da dialogare con le opere degli eventi espositivi temporanei. Al piano terra nella Sala delle Sculture – a fruizione completamente gratuita – troverete opere di Antonietta Raphael e di altri artisti suoi contemporanei ma anche opere di Ceroli, Pugliese e Penone. Salendo, nel Salone al secondo piano si potranno ammirare opere di Mafai, Donghi, De Chirico, Cambellotti, Capogrossi, Balla. Il terzo piano è la Galleria del Palazzo, uno spazio dinamico affacciato al contemporaneo che sarà luogo di mostre ed eventi culturali.

Antonietta Raphaël,  Autoritratto con violino, 1928

Antonietta Raphaël,
Autoritratto con violino, 1928

Informazioni

Palazzo Merulana – via Merulana, 121 – Roma

www.palazzomerulana.it

Apertura al pubblico da venerdì 11 con orario continuato dalle 9 alle 20 per tutto il mese di maggio.

Ingresso libero piano terra sala delle sculture.
Per visitare gli altri piani espositivi biglietto speciale euro 4,00
promozione opening valida fino al 30 settembre

Palazzo Merulana

Palazzo Merulana
Emiliano Allegrezza Fotografo

 

4.5 (90%) 4 votes

Autore

Commenta con Facebook

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Cambi |istituzionale
Aste Boetto
PANDOLFINI
Il Ponte
Bertolami Fine Arts
Maison Bibelot
WopArt 2019
Bertolami | 21 mag
Blindarte
Wannenes